Nuovo successo per “Sapori senza maschera 2010” Il prof. Cannella incanta la platea

Nuovo successo per "Sapori senza maschera 2010" Il prof. Cannella incanta la platea Seconda intensa giornata di Sapori senza Maschera, svoltasi ieri mattina presso la Pandurera, una delle iniziative fiore all'occhiello del Cento Carnevale d'Europa dai forti contenuti scientifico-divulgativi; Realizzata con la preziosa collaborazione del Comune di Cento, della Cassa di Risparmio di Cento, della Coop, della Camera di Commercio di Ferrara l'iniziativa ha bissato il successo dello scorso sabato approfondendo in maniera chiara e accattivante il tema "Cibo e Salute: La Carne", che dopo i saluti istituzionali di Sindaco, Patron del Carnevale e Cassa di Risparmio di Cento, ha proposto le interessanti Case Histories di Montana(di cui al 50% del Gruppo Cremonini) e Amadori, due aziende leader mondiali nel settore della carne, non solo avicola.

07/feb/2010 02.06.43 Erika Cambi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Seconda intensa giornata di Sapori senza Maschera, svoltasi ieri mattina presso la Pandurera, una delle iniziative fiore all’occhiello del Cento Carnevale d’Europa dai forti contenuti scientifico-divulgativi; Realizzata con la preziosa collaborazione del Comune di Cento, della Cassa di Risparmio di Cento, della Coop, della Camera di Commercio di Ferrara l’iniziativa ha bissato il successo dello scorso sabato approfondendo in maniera chiara e accattivante il tema “Cibo e Salute: La Carne”, che dopo i saluti istituzionali di Sindaco, Patron del Carnevale e Cassa di Risparmio di Cento, ha proposto le interessanti Case Histories di Montana( di cui al 50% del Gruppo Cremonini) e Amadori, due aziende leader mondiali nel settore della carne, non solo avicola. Tra i dati curiosi elencati dai relatori ha stupito il dato fornito da Amadori, relativo alla produzione annuale di ben 74.000 km di wurstel, ossia due volte il giro del mondo. All’esposizione ed analisi imprenditoriale è seguito l’approfondimento scientifico da parte di due emeriti studiosi, il noto volto televisivo Prof. Carlo Cannella(consulente di importanti trasmissioni quali Superquark e Tg2 Salute) nonché Professore ordinario di Scienza dell'alimentazione nella Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università "La Sapienza" di Roma ove è direttore dell'Istituto di Scienza dell'Alimentazione, ed il Dott. Andrea Poli della NFI – Nutrition Foundation of Italy ( Centro Studi dell’Alimentazione) che hanno fatto un vero e proprio elogio alla carne; Cannella ha spiegato come la carne contenga tanti elementi importanti per il benessere e la salute del nostro organismo, tra cui l’acido grasso CLA, la vitamina B12, il ferro e il calcio, gli antiossidanti, quindi mangiare carne fa bene sempre in un giusto equilibrio. Il Dott. Poli ha esposto chiaramente come il mangiar carne sia anche utile visto che è l’alimento che più di tutti attenua la sensazione di fame e, considerando che l’uomo è predisposto ad “ingrassare” il fatto di mangiare e sentirsi sazi è un fattore assolutamente positivo: ecco che diventa importante l’educazione alimentare nei confronti soprattutto del mondo dei giovani consumatori( visto che il 35% dei giovani è in sovrappreso). Educazione Alimentare e Consumo Consapevole sono infatti gli obiettivi che persegue la Coop(uno dei promotori e partner dell’iniziativa “Sapori senza Maschera”) come viene sottolineato dal Presidente Coop Italia Vincenzo Tassinari. Tassinari nel suo apprezzatissimo intervento, ha ribadito l’importanza che rivestono nella nostra società i rapporti di sinergia e cooperazione gli unici che permettono di intessere rapporti solidi ed efficaci in un ottica di Benessere Collettivo ed Educazione al Consumo; particolarmente accattivante è stata la presentazione da parte di Tassinari di un documento storico in cui Garibaldi ringrazia una cooperativa ligure per averlo eletto Presidente, fatto che attesta quanto anche Garibaldi credesse nella cooperazione. “Io sono un collega di Garibaldi” ha scherzato coi presenti Tassinari. Applausi, strette di mano, foto di rito e consegna ai presenti delle shopper Coop ricca di prodotti delle Aziende partecipanti all’iniziativa, hanno concluso con successo la seconda giornata di “Sapori senza Maschera”. Prossimo appuntamento sabato alle ore 10 presso Teatro Borgatti di Cento con il tema “Cibo e Salute: l’Ortofrutta del Territorio”  in attesa del Gran Finale Sapori senza Maschera sabato 20 febbraio con il Premio Nobel per la Medicina 2008 Luc Montagnier. Mentre l’ultimo Forum del Cento Carnevale d’Europa in calendario dedicato alle Energie Alternative è sabato 27 febbraio alle ore 17.00 presso il Salone di rappresentanza della Cassa di Risparmio di Cento.

 

Erika Cambi

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl