La memoria di Gesualdo riscoperta con gli antropologi

La memoria di Gesualdo riscoperta con gli antropologi Nuova iniziativa di Antrocom Onlus Campania a Gesualdo (AV): dal 3 luglio 2010 al 7 agosto 2010, ogni sabato dalle 15.00 alle 18.00, gli antropologi dell'associazione si occuperanno della valorizzazione della cultura e del territorio locali.

29/giu/2010 17.08.52 Antrocom Onlus Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Nuova iniziativa di Antrocom Onlus Campania a Gesualdo (AV): dal 3 luglio 2010 al 7 agosto 2010, ogni sabato dalle 15.00 alle 18.00, gli antropologi dell’associazione si occuperanno della valorizzazione della cultura e del territorio locali.

Il progetto C’era una volta… e ancora oggi è rivolto ai minori del Comune di Gesualdo con il presupposto di rivalutare gli aspetti culturali e tradizionali del territorio per raccogliere e conservare la memoria orale e storica del contesto in questione, attraverso lo strumento del gioco.

Nell’ambito di una finalità multiculturale che ormai ricopre gli obiettivi educativi di ampi contesti istituzionali e non, il progetto intende offrire inoltre la possibilità ai bambini di conoscere e interpretare i diversi aspetti culturali del mondo che lo circonda e allo stesso tempo salvaguardare la propria identità storica e comunitaria.
Un viaggio che dal globale e quindi dalla conoscenza e interpretazione di aspetti culturali, usi e costumi del mondo, approda al locale, alla difesa e conservazione di una identità forte.

L’obiettivo che si intende raggiungere è duplice. Da una parte occorre attivare la riflessione sull’origine delle cose, combattere gli stereotipi, valorizzare la convivenza e le diverse identità; dall’altra, attraverso l’attività principale che è il gioco, si vogliono offrire ai bambini gli strumenti adatti per reinterpretare il passato e la storia che gli appartiene e permetterne una rappresentazione autonoma ma necessaria per la tutela e la valorizzazione identitaria.

Il laboratorio funziona come strumento per l’educazione culturale, aumentando l’immaginazione e la fantasia, stimolando la capacità di relazione tra bambini, contribuendo a far scoprire nuovi spazi emotivi e creativi. La scelta degli strumenti didattici previsti nel laboratorio è stata fatta in modo da creare un accordo tra il tipo di abilità e conoscenza da acquisire e lo strumento specifico da utilizzare, rendendo il processo educativo il più naturale e divertente possibile.

Il percorso ludico prevede sei incontri: dalla costrizione dei burattini ai metodi di cura tradizionali, dall’approccio alla fotografia ai laboratori del gusto, da effettuare nei fine settimana nel paese di Gesualdo. Le attività organizzate all’interno delle strutture a disposizione del Comune si alterneranno a uscite all’aperto.

L’ingresso è gratuito.

Per informazioni:

Antrocom Onlus Campania
via Pietro Castellino  103 – 80128 Napoli
Associazione di Ricerca Antropologica
Sito web: www.campania.antrocom.org

Ufficio Stampa: flavianafrascogna [at] hotmail.com
Michela Forgione, cell. 3281569093 – Tel. 081 5511732
Email: info [at] campania.antrocom.orgforgione.michela [at] campania.antrocom.org

E’ disponibile la locandina del progetto in definizione adatta alla stampa.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl