"DUPRE65. La casa dei ritratti senza passaporto". Gabriele D'Agaro espone allo Spazio Tadini

09/nov/2007 21.44.00 Ursula De Gaspari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
"DUPRE65. La casa dei ritratti senza passaporto"



Via Duprè 65 è il luogo dal quale è iniziata la storia di questa
pittura. E' il punto di partenza di una famiglia, di più destini, di
tante storie, il luogo in cui vive Gabriele D'Agaro. Ogni anno la sua
casa viene aperta ad artisti ed amici per un House Warming tutto
dedicato all'Arte. Da qui sono partiti pensieri, desideri, viaggi di
scoperta dell'Arte e non. Fra queste mura senza tempo, oggi ricreate
presso lo Spazio Tadini, sono tornati i volti che Gabriele ha
collezionato fra New York e Venezia, internet e riviste patinate. In
questa occasione un pezzo di storia si trasferisce in un contesto
istituzionale; in modo umile, gentile, da friulano di altri tempi,
quale è Gabriele. Ogni immagine testimonia un presente fragile, senza
audio, in alcuni momenti violento come un'identità persa. I ritratti
raffigurano una persona amata, lo sguardo torbido di una ragazza
appena intravista, il ricordo felpato di un gatto qualunque.

I volti sono l'esatta trascrizione del ricordo impresso strada
facendo: provate a chiudere gli occhi e a pensare a una risata, al
volto di un'amica durante una cena di tanti anni fa, all'amante in
posa che racchiude nella sua espressione una decisione già presa.
Questo raccontano i quadri di Gabriele D'Agaro. Quello che resta sulla
retina, senza giudizio, senza passaporto. E tutto questo solo per voi,
per i vostri occhi.



Vernice 15 novembre 2007 dalle ore 19.00



Spazio Tadini

15 - 20 novembre 2007

Via Jommelli 24

20131

Milano



Per maggiori informazioni:

Ufficio Stampa

Ursula De Gaspari dupre65@gmail.com mob. 349/8235558


--
Ursula De Gaspari
- - - - - - - - - - - - -
349/8235558
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl