Giorgio Lupattelli a SpazioBlue -Arte Fiera OFF.

20/gen/2010 21.15.31 Simona Gavioli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


COMUNICATO STAMPA

Con cortese preghiera di diffusione e pubblicazione 

 

SPAZIOBLUE

presenta

 

 FASTFORWARD

di

Giorgio Lupattelli

a cura di Simona Gavioli

 

30 Gennaio 2010 ore 19

 

 

Il giorno 30 Gennaio 2010, in occasione di Arte Fiera OFF, verrà inaugurata la Mostra personale di Giorgio Lupattelli a SpazioBlue via Pietro Loreta 9. Bologna.

I nuovi lavori presentati riprendono ed estendono il tema che l’artista ha trattato nella sua ultima mostra personale (Refresh, Artsinergy , Roma 2008).

Lupattelli studia quel fenomeno denominato ”Tearing Effect" cioè l’interferenza che si verifica negli schermi digitali quando le immagini vanno avanti troppo velocemente che creando sullo schermo delle righe scompongono la figura in quadrettature che scorrono in orizzontale; tale fenomeno si verifica quando lo schermo non fa in tempo a ricomporre l'immagine perché i dati arrivano troppo velocemente. "Fast Forward"  è il modo rapido di far andare le immagini in avanti in uno schermo.  Nei dispositivi digitali CD o DVD è indicato con un'icona raffigurante 2 triangoli (freccia) orientati verso destra, contrapposti a quelli orientati verso sinistra che è il tasto "Rewind" (indietro veloce). Con questo progetto l’artista gioca sulla metafora del concetto di velocità ai giorni nostri, una società, la nostra, dove bombardati da immagini e informazioni che arrivando rapidamente non danno il tempo di comprenderle. Uno studio che rappresenta adeguatamente quel connubio tra uomo-tecnologia che è il fulcro stesso della nostra epoca e da sempre tema centrale del lavoro dell’artista; una tecnologia e una scienza frutto della mente e dell'evoluzione dell'uomo che nel bene e nel male, pur tra mille contraddizioni, superando i limiti imposti dalla natura stessa ci hanno portato al punto in cui ci troviamo. Lavori colorati realizzati con una tecnica di scomposizione a toni e semitoni dell'immagine operata al computer e poi dipinta in acrilico, dove notiamo la presenza di slittamenti e quadrettature di disturbo. Una velocità che si confronta con intelletto e oscurità della mente umana, uomo-macchina e uomo-natura che vedono la loro rappresentazione con l’immagine prima di uno shuttle in partenza per la luna, poi del numero 46 o del nuotatore Michael Phelps.

Il progetto è completato dal box luminoso che porta il titolo della teoria della relatività di Einstein e che rappresenta la luce la cui velocità è la più elevata esistente.










Simona Gavioli  


+39 339 3290120 

RISERVATEZZA: Il presente messaggio ed i suoi allegati sono destinati esclusivamente ai destinatari. Qualsiasi suo utilizzo, comunicazione o diffusione non autorizzata e' proibita. Se il messaggio è stato ricevuto per errore, si invita a darne immediata comunicazione al mittente e a cancellare le informazioni erroneamente acquisite. Le opinioni e i punti di vista qui contenuti sono esclusivamente quelle dell'autore del messaggio e non rappresentano necessariamente quelle di SpazioBlue (Rif. D.Lgs. 196/2003). Grazie. 

Se preferite essere cancellati dalla mailing-list inviateci una e-mail con scritto nell’oggetto: CANCELLAMI 

DISCLAIMER: This message and its attachments are intended only for use by the addressees. Any not authorized use, re-transmission or dissemination of its contents is prohibited. If you received this e-mail by mistake, you are kindly invited to inform the sender and delete it. Any views or opinions expressed here are solely those of the author and do not necessarily represent those of the Spazioblue. (Rif. D.Lgs. 196/2003). Thank you. .




Ti piace giocare? Tre nuovi giochi Messenger per te!
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl