Personale di Paolo Avanzi ad ArteCapital

ORARI APERTURA Tutti i giorni 10.00 - 12.30 e 15.30 - 19.30 (Chiuso domenica) INGRESSO: libero ORARIO VERNISSAGE: 17.00 CURATORE: Renato Natale Chiesa AUTORE: Paolo Avanzi ABSTRACT In questa personale Paolo Avanzi propone oltre una trentina di opere caratterizzate dall'inconfondibile stile improntato alla frammentazione e deformazione della figura.

25/mar/2010 23.00.29 Paolo Avanzi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

SEDE:             Galleria ArteCapital

 Indirizzo         Viale Venezia, 90 - 25123 - Brescia (BS)
 
Telefono:030 3752672
Fax: 030 3752683
 
Sito: www.artecapital.it
E-mail: info@artecapital.it
 
 
 
 
TITOLO MOSTRA:     Divisioni e moltiplicazioni visive  
 
VERNISSAGE:  Sabato 10 Aprile  2010 ore 17.00
FINISSAGE:    Venerdì 23 Aprile 2010
GENERE:  Personale, pittura contemporanea.
 
 
ORARI APERTURA   Tutti i giorni 10.00 - 12.30 e 15.30 – 19.30 (Chiuso domenica)
 
INGRESSO: libero
 
ORARIO VERNISSAGE: 17.00
 
CURATORE: Renato Natale Chiesa
 
AUTORE:       Paolo Avanzi    
 
 
 
ABSTRACT
In questa personale Paolo Avanzi propone oltre una trentina di opere caratterizzate dall’inconfondibile stile improntato alla frammentazione e deformazione della figura.
 
 
 
IL TESTO DI PRESENTAZIONE
 
Si tratta di una mostra che vuol fare il punto della situazione di un artista che negli ultimi anni ha saputo ritagliarsi un proprio spazio nel panorama della pittura neofigurativa contemporanea, riscuotendo numerosi consensi sia di critica sia di pubblico.  
 
Lo stile di Avanzi è improntato ad una scomposizione della figura in una serie di frammenti che ne riflettono l’immagine secondo prospettive diverse, così che la figura stessa risulta vista come attraverso una serie di specchi.
 
Le opere dell’artista possono quindi essere definite come il risultato di un gioco di divisioni e moltiplicazioni dell’immagine che esemplificano una dialettica fra una tensione negativa, tesa alla distruzione, e una forza positiva tesa invece alla ricreazione della figura, sia pure secondo prospettive diverse.
 
Nel processo ideativo Avanzi si avvale di tecniche di grafica digitale. Ma, è soprattutto a livello mentale che avviene la definizione del processo che conduce alla scomposizione dell’immagine. Le singole tessere rimandano poi ad una meticolosa calibratura delle sfumature cromatiche della materia (olio o acrilico) sulla tela per rendere in modo intellegibile, agli occhi dell’osservatore, la progressiva deformazione della figura.
 
Le tele esposte ripercorrono il cammino di ricerca intrapreso su questo filone dal 2006 ad oggi.
 
Nei primi lavori predomina una geometrica scansione dell’immagine in tessere di uguale dimensione, le quali restituiscono un quadro scomposto nelle tante sfaccettature dell’immagine stessa.
Nei lavori successivi alla nitidezza pittorica del singolo frammento (speculare dell’immagine) subentra una predominanza del fattore istintivo e una maggiore attenzione all’aspetto materico del colore che porta l’artista a un taglio più espressionista che richiama sue precedenti esperienze in ambito astrattista.
La deformazione non solo delle singole tessere ma anche dei contenuti figurativi suggeriscono una forza cinetica e un dinamismo accresciuti dalla moltiplicazione prospettica della figura nel suo insieme.
 
Si arriva poi alle ultimissime opere dove questo gioco di divisioni e moltiplicazioni visuali è concentrato su aspetti chiave della figura (come il volto) per far emergerne la forza deformante in contrasto con la staticità del resto del corpo lambito da cromatismi particolarmente saturi e dissonanti.
 
I soggetti ritratti prendono linfa dalla realtà contemporanea. uomini e donne di tutti i giorni che, sotto le mani dell’artista, riacquistano una identità tutta particolare, quella negata dalla edulcorata e massificante società consumistico-tecnologica. Un’operazione che fa riaffiorare vecchi fantasmi inducendo l’osservatore ad assumere un punto di vista diverso proprio in quanto sottratto ai soliti schemi mentali.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl