Materia e colore (Cremona)

Di recente è stato impegnato con numerose esposizioni presso varie città: Cassino, Catania, Cecina, Como, Milano, Parma, Piacenza, Pisa, Reggio nell'Emilia, Sanremo.

26/mar/2010 10.01.15 74nemrac Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

 MATERIA E COLORE

 
Che cosa: arte contemporaneapittura astratta informale.
Dove: Cremona (I).
Come: mostra personale.
Quando: dal 3 al 18 Marzo 2007.
Info: telefono (+39) 0372 743940; e-mail
posta@tansinierminio.com; WEB www.tansinierminio.com.

 

    È stata inaugurata il 3 Marzo 2007 presso l’Associazione Culturale ADAFA di Cremona (Casa Sperlari, Via Palestro 32) la mostra personale di pittura Materia e colore di Tansini Erminio.
    Originario di Pizzighettone (Cremona), Tansini è attivo da circa un quarto di secolo nel panorama artistico dell’Italia settentrionale. Di recente è stato impegnato con numerose esposizioni presso varie città: Cassino, Catania, Cecina, Como, Milano, Parma, Piacenza, Pisa, Reggio nell’Emilia, Sanremo.
    Cinque anni erano trascorsi dall’ultima personale cremonese del pittore: per il suo ‘ritorno’ espositivo nella Città del Torrazzo l’autore ha proposto al pubblico una quarantina di opere, tutti dipinti olio su tavola.
    La mostra di Casa Sperlari – che ha consentito di ammirare la recente produzione dell’artista pizzighettonese – è stata inaugurata dalla critica d’arte Tiziana Cordani, che segue da tempo gli sviluppi pittorici di Tansini.
    Opere che sono improntate ad un’esecuzione astratta ed informale, e che hanno suscitato l’attenzione di varî critici ed esperti d’arte: per esempio, Vittorio Sgarbi, Paolo Levi e Giorgio Segato. Quest’ultimo, nella monografia Transvisionismo (Padova, Panda, 2002), dedicata all’omonimo movimento artistico di cui Tansini fa parte, si è così espresso néi confronti del pittore lombardo:

Erminio Tansini opera su umorose cromie, alte paste trattate prevalentemente a spatola, come per spremere – in una attenta ricerca di accordi e di movimenti armonici – grumi interni, nodi, grovigli di sensazioni e di emozioni, riordinandole, esplorandone gli spessori e i riverberi. La sua pittura ha definitivamente perduto il rapporto con la realtà da rappresentare e resta pura materia, ‘materia-spazio’ da far risuonare, da rendere espressiva in personali modulazioni, ora ritmiche, per brevi colpi di luce, ora più melodiche, con andamenti lunghi, a volte circolari, altre volte per incastonature ordinate secondo il gradiente luminoso.

Informazioni: telefono (+39) 0372 743940; e-mail posta@tansinierminio.com; WEB www.tansinierminio.com.

RCS
19 Marzo 2007

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl