FuoriSalone 2010 - Rotella e Romanò presentano il nuovo concetto del lusso - Vernissage 15 Aprile

01/apr/2010 15.30.26 RdP Comunicazione ed Immagine Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Reluxuring Romanò Collection by Fabio Rotella

a new furniture history

 

Giovedì 15 Aprile nella corte neo-classica di Palazzo Gavazzi a Milano

grande evento di presentazione

in occasione del Salone Internazionale del Mobile 2010

 

 

Zia Beatrice, Nonno Aldo, Buonanotte, Ninì, Grande Puff, Ivonne e Nino

sono i 7 componenti della ‘famiglia’ di arredi, interpreti di un nuovo concetto del lusso

 

Milano, 25 Marzo 2010 – Nasce Reluxuring per Romanò Collection, una collezione di 7 complementi d’arredo in edizione limitata disegnati dall’architetto Fabio Rotella, che verràpresentata Giovedì 15 Aprile dalle ore 19.00 in Via Montenapoleone 23.

 

In occasione del Salone internazionale del Mobile 2010, Reluxuring per Romanò Collection sarà esposta fino al 19 aprile presso lo Show Room J & J Store di Via Montenapoleone 23.

 

La creatività dell’architetto Fabio Rotella sposa la tradizione di Romanò Arredamenti, azienda che da sempre considera le proprie creazioni come pezzi unici, realizzati prestando sempre la massima cura e attenzione alla qualità dei materiali, alla lavorazione e alle novità in fatto di linee e di design.

 

Zia Beatrice, Nonno Aldo, Buonanotte, Ninì, Grande Puff, Ivonne e Nino faranno gli onori di casa nel meraviglioso cortile di Palazzo Gavazzi: la Poltrona Bergère, il Sofa, la Dormeuse, lo Small Sofa, il Pouf, la Sedia e il Tavolino  racchiudono, a partire dai nomi simpatici ed evocativi, tutto lo spirito di Reluxuring per Romanò Collection.

 

La collezione di 7 pezzi unici, pensata da Fabio Rotella e realizzata dalla storica azienda Romanò Arredamenti, è il perfetto connubio tra design e tradizione dove spicca una evidente reinterpretazione del passato nel pieno rispetto, in ogni fase della lavorazione, dell’ecocompatibilità.

 

La cura dei dettagli è di altissimo livello e l’attenzione ecologica ripercorre tutto il procedimento artigianale, dai materiali alle finiture, come il fusto realizzato a mano in legno di tiglio, l’imbottitura in schiuma di poliuretano ecologica, le cinghie in juta naturale, i tessuti in velluto di seta e cotone lavorati a mano e il fissaggio manuale con chiodature a borchie.

 

I pezzi unici e numerati della collezione, l’artigianalità e l’attenzione al rispetto dell’ambiente sono gli elementi distintivi che caratterizzano Reluxuring per Romanò Collection by Fabio Rotella e ne sottolineano il vero “Stile italiano”.

 

Arredi rassicuranti, che ricordano un modo di abitare diverso dai tempi moderni, più intimo e rilassato dove una poltrona diveniva ‘l’oggetto’ che  accompagnava il suo possessore nelle letture, nell’ascolto e nei pensieri: ecco la riscoperta del vero lusso, da cui il nome Reluxuring.

 

Linee morbide e tradizionali e decisamente avvolgenti, pensate per suscitare una reazione emotiva, un ricordo, una sensazione profonda fatta di memoria e semplicità.

 

E’ proprio l’emozione ad essere al centro del pensiero creativo dell’architettura secondo Fabio Rotella: l’oggetto emozionale è infatti il vero punto di partenza della collezione Reluxuring pensata dall’architetto come elementi di arredo liberi da vincoli produttivi che recuperano l’opera artigiana utilizzando materiali d’avanguardia nel rispetto della natura.

 

«In un momento storico ricco di contraddizioni e disordine torna il bisogno di centrare l’attenzione verso l’identità intrinseca dell’uomo e del suo essere, – commenta l’Architetto Fabio Rotella – da qui è nato il desiderio di ritrovare valori e punti di riferimento che possano ridare sicurezza e fiducia, che ha preso forma e vita grazie alla collaborazione con la storica azienda Romanò che da più di mezzo secolo si distingue per le sue abilità artigiane per ritrovarsi oggi in perfetta armonia con il design pulito e creativo che contraddistingue i pezzi di Reluxuring»

 

Una collezione dedicata ad un nuovo concetto di lusso dove la preziosità dell’oggetto sta nel suo messaggio e nella manifattura, nella cura dei particolari, nelle finiture ma sopratutto nel riuscire a suscitare sopite emozioni.

 

Ed è proprio nella meravigliosa corte neo-classica dello storico Palazzo Gavazzi, nel cuore del quadrilatero milanese, che Fabio Rotella presenta la collezione Reluxuring, ricreando un vero e proprio salotto composto dagli originali elementi disegnati per Romanò Arredamenti: calore, tradizione, artigianalità, memoria e professionalità si fondono con design, creatività e linee pulite per dare alla luce ‘una numerosa famiglia’ di 7 differenti oggetti cult.

 

 

Ufficio Stampa:

RdP Strategia e Comunicazione Srl

Tel. 02-74.90.794 Fax 02-70.00.65.96 E-mail: rdp@rdp.it

 

 

 

Gli appuntamenti

 

RELUXURING

A NEW FURNITURE HISTORY

ROMANO’ COLLECTION by Fabio Rotella

 

Vernissage

Giovedì 15 aprile 2010

dalle 19.00  alle 21.00

Via Montenapoleone 23, Milano

Cortile di Palazzo Gavazzi

 

Dal  16  al 19 aprile 2010

La mostra seguirà c/o Show Room J & J Store

dalle 10.00 alle 19.30

 

Con la partecipazione della

Galleria Art Kvartal di Mosca


 

Reluxuring Romanò Collection by Fabio Rotella

Classici rivisitati come oggetti domestici emotivi

 

 

Reluxuring per Romanò Collection by Fabio Rotella, è stata voluta, disegnata e creata per esprimere l’ormai raro valore del tempo e della durabilità dei pezzi di arredo fino a divenire testimonianza di una vita.

Per permettere questa fusione di emozioni profonde, Fabio Rotella ha voluto che tutta la collezione fosse realizzata con perizia da mani artigiane che potessero coniugare la loro arte in comunicazione polisensoriale. Grazie alle lavorazioni di un tempo, unite ad un’attenta cura per l’ambiente, Romanò Arredamenti è riuscita a materializzare le emozioni firmate Fabio Rotella.

 

L’attenzione ecologica ripercorre tutta la lavorazione completamente artigianale, dai materiali alle finiture, come l’imbottitura in schiuma di poliuretano ecologica, le cinghie in juta naturale e gli incollaggi con colle ecologiche: ecco il vero“Made in Italy”, non solo come connotazione geografica e qualitativa, ma anche e soprattutto per quanto riguarda l’antica arte del “fatto a mano”.

 

In particolare la lavorazione a mano risalta nella creazione del fusto in legno di tiglio con assemblaggi ad incastro, nell’intaglio della schiuma in poliuretano, nelle borchie ribattute manualmente per il fissaggio del tessuto tramite chiodatura e nella passamaneria applicata ai piedini.

 

La cura dei dettagliè decisamente di livello superiore ed evidente nella ricercatezza dei particolari e della lavorazione di ogni singolo pezzo che diviene unico proprio perché non prodotto da uno stampo industriale ma curato volta per volta nei materiali e nella realizzazione.

 

In questo modo si garantisce in ogni creazione il valore della durata nel tempo che diviene sinonimo di lusso per chi possiede questi pezzi numerati, stando al contempo certi di rispettare l’ambiente grazie alla cura ecocompatibile che segna ogni fase della lavorazione.

 

I tessuti scelti per vestire la collezione sono interamente realizzati a mano dalla produzione alla tintura e derivano da tradizioni antiche  sia occidentali che orientali.

 

La scelta cade su fantasie e disegni molto particolari, realizzati dall'artista Sabina Braxton,  che ben si accostano alla linea pulita di Reluxuring: velluti di seta pregiatissimi, jacquard che riproducono la natura, toni e textures che richiamano l’estremo oriente, l’India e il Giappone e tessuti gaufrage lavorati con tecniche medioevali.

 

 

 

 

ZIA BEATRICE, La Poltrona Bergère

La classica Bergère su cui le nostre nonne ricamavano o riposavano con la rivista in mano, viene reinterpretata da Fabio Rotella con un design pulito, sobrio ma nel contempo caldo e avvolgente.

Ritroviamo la due orecchie laterali, molto pronunciate, per assopirsi e appoggiare il capo in tutta tranquillità, caratteristica fondamentale della vera poltrona bergère di un tempo, l’altezza dello schienale molto pronunciata per consentire l’appoggio completo di schiena e capo e i braccioli larghi e curvi alle estremità per allungare le braccia e permetterle di avere un morbido sostegno.

La forte presenza scenica di Zia Beatrice è la sua caratteristica principale: è un nido, un punto fermo, una coccola per chiunque voglia lasciarsi abbandonare al relax più completo… è una poltrona ‘per sempre’.

Zia Beatrice è forse l’elemento che più degli altri riassume lo spirito di Reluxuring per Romanò Collection, non per linea o design, che sono i medesimi per i singoli pezzi della collezione, ma bensì per essere l’interpretazione del più caratteristico elemento d’arredo degli anni passati, che, nonostante l’estrema comodità, nelle case di oggi è stato troppo sovente sostituito se non addirittura eliminato.

Dimensioni L 80cm – H 150cm – P 90cm

 

NONNO ALDO, Il Sofa

Nonno Aldo rispolvera il divano di sempre: comodo, profondo, rassicurante ma molto pulito, dalla linea quasi rigorosa, regale eppure accogliente.

Sembra quasi che Fabio Rotella non abbia mai staccato la matita dal foglio durante lo studio dell’oggetto, come se da una linea veloce e continua fosse nato l’intero concept  di un divano.

E’ infatti la pulizia di un tratto deciso e molto netto che caratterizza il disegno di Nonno Aldo regalandogli un’eleganza molto sobria e senza ornamenti superflui che lo rende protagonista unico all’interno di qualsiasi tipo di ambiente.

Dimensioni L 220cm – H 100cm – P 90cm

 

BUONANOTTE, La Dormeuse

La Dormeuse è forse un elemento che, a differenza della Bergère, ha avuto nel tempo diverse interpretazioni e basta ricordare le innumerevoli chaise-longue disegnate dagli anni ’50 per arrivare ai giorni nostri.

Buonanotte reinterpreta oggi questo elemento d’arredo che sposa la comodità di poter distendere le gambe con il lusso di poterlo fare  in un soggiorno disquisendo magari con altre persone e con estrema naturalezza.

Le orecchie laterali per appoggiare il capo, che ritroviamo in tutti e 5 gli imbottiti della Reluxuring Romanò Collection, sono nella Dormeuse decisamente meno pronunciate rispetto alla Bergère, ma Fabio Rotella non vi rinuncia e Buonanotte, come Nonno Aldo regala anch’essa la possibilità  di assopirsi in totale relax.

Dimensioni L 80cm – H 115cm – P 180cm

 

NINI’, Lo Small Sofa 

Nini è una piccola poltrona che vorrebbe aspirare, da grande, ad essere una vera poltrona come Zia Beatrice.  Ma per ora l’unica cosa che può fare è far sognare!

Ninì è una poltrona da camera da letto per iniziare con ottimi propositi la giornata allacciandosi le scarpe e finire bene lasciandovi sopra i pensieri di una giornata!

Dimensioni L 60cm – H 100cm – P 70cm

 

GRANDE PUFF, Il Pouf

Un elemento giocoso, simpatico e certamente pratico, che può venire accostato a qualsiasi elemento della collezione: la sua eleganza e raffinatezza è resa speciale dal rivestimento, che gli regala un tocco di unicità.

Dimensioni L 80cm – H 40cm – P 80cm

 

IVONNE, La Sedia

E con Ivonne salutiamo gli imbottiti… per dare il benvenuto a una sedia.

Una sedia che è innanzitutto sexy, dalle gambe vellutate e il cuore morbido. Ha una classe che viene da lontano e il suo stile è sofisticato come i suoi tessuti cangianti E' certamente destinata a diventare un cult.

Ivonne è disponibile nelle due versioni con e senza braccioli.

Dimensioni (versione con braccioli) L 60cm – H 98cm – P 57cm

Dimensioni (versione senza braccioli) L 55cm – H 98cm – P 49cm

 

NINO, Il Tavolino

Nino è il tavolino, ultimogenito della famiglia. Nino è….beh è ancora piccolo per poter dire con certezza quello che è, di sicuro è una peste!

 

 

 

Informazioni per i lettori:

Romanò Arredamenti

Via Garibaldi, 50

22070 – Bregnano (Co)

Tel. +39.031 77.17.32 – info@romanocollection.com

 

 

 

Ufficio Stampa:

RdP Strategia e Comunicazione Srl

Tel. 02-74.90.794 Fax 02-70.00.65.96 E-mail: rdp@rdp.it


 

ROMANO’ ARREDAMENTI

LA PRODUZIONE ARTIGIANALE

 

 

La storia di Romanò Arredamenti risale ben prima della sua fondazione.

La memoria della passione per il mondo dell’arredamento inizia addirittura dal bisnonno dell’attuale socio, che, ha sempre associato al lavoro nei campi come agricoltore anche la realizzazione di mobili in legno all’interno di una bottega casalinga. A testimonianza di questa attività, ancora oggi Romanò Arredamenti conserva un museo che colleziona tutti i vecchi attrezzi di lavorazione del legno, alcuni anche di  oltre 100 anni fa.

 

E’ con la generazione seguente, il nonno dell’attuale socio Romanò, che l’attività di falegname viene razionalizzata e organizzata come azienda. Giuseppe Romanò, infatti, inizia a lavorare come capo fabbrica per un’azienda di Seveso che, nell’immediato dopoguerra, si occupa del rifacimento del Teatro alla Scala di Milano. Tra gli anni 1943 e 1946 a Giuseppe viene affidata la supervisione del cantiere, ed è così che dirige i lavori di ricostruzione necessari in seguito ai bombardamenti subiti dal Teatro durante la Seconda Guerra Mondiale.  

 

Qualche anno dopo, Giuseppe Romanò si trasferisce a Menaggio, dove lavora per alcuni anni nel cantiere navale Cranchi. Questo incarico gli consente di acquisire esperienza nell’allestimento di imbarcazioni.

Dopo la parentesi a Menaggio, Giuseppe Romanò torna nel paese natale, a Cermenate, dove intraprende il lavoro di falegnameria nella sua bottega. Da qui nasce l’attuale Romanò Arredamenti, oggi alla sua terza generazione.

 

I fratelli Carlo ed Angelo, successori e figli di Giuseppe, imparano il lavoro artigianale e coniugano ad esso le migliori tecnologie disponibili sul mercato, diventando il primo punto di riferimento per gli artigiani della zona che si rivolgono a loro per particolari lavorazioni. Carlo frequenta la scuola d’arte di Cantù, il che gli permette di far diventare ogni sua creazione un pezzo unico, a partire dall’idea e dagli schizzi fatti a mano fino alla realizzazione dell’arredo.

 

Oggi la Romanò Arredamenti è guidata da Massimo Romanò (figlio di Carlo) e da Enrico Bionda, che ha portato all’interno dell’azienda una mentalità più “commerciale” che, unita alla realizzazione artigiana del mobile su misura, ha spinto la ditta a voler diventare un punto di riferimento sul mercato nazionale per quanto riguarda qualità, tendenze e design.

 

House & Hotel Contract, l’ultima nata del Gruppo, è proprio la concretizzazione di questo percorso di crescita in Italia e in particolar modo all’estero. E’ proprio da questi ultimi mercati che deriva l’importante domanda di servizi contract, attività che da sempre fa parte della cultura aziendale e che con House & Hotel è divenuta vera e propria vocazione, insieme alla commercializzazione dei prodotti Romanò Arredamenti.

Il Gruppo Romanò ha saputo creare un network di aziende artigiane tutte site nella zona della Brianza (patria indiscutibile dell’arredo mobile) che collaborano alla creazione di arredamenti unici e di qualità.

 

 

Romanò Arredamenti

Via Garibaldi, 50

22070 – Bregnano (Co)

Tel. +39.031 77.17.32 – info@romanocollection.com

 

 

 

 

STUDIO ROTELLA

 

Fabio Rotella nasce a Catanzaro nel 1963 ma vive e lavora a Milano, è un architetto eclettico.

Dopo aver conseguito il Master presso la Domus Academy di Milano, nel 1989, collabora per circa 5 anni con l’Atelier Mendini come coordinatore di progetti di architettura, design ed eventi culturali.

 

Nel 1996 fonda lo Studio Rotella composto da architetti, designer, grafici e creativi provenienti da diverse esperienze professionali e formative.

 

Fabio Rotella è un architetto legato alle arti applicate che utilizza come punto di riferimento e fonte di spunti concettuali: la

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl