recensione del cd omonimo "magdalen graal"

recensione del cd omonimo "magdalen graal" RECENSIONE PER IL CD OMONIMO "MAGDALEN GRAAL" 10 PEZZI DI PURISSIMO GOTHIC ROCK, STILE "EVANESCENCE", MA LO STILE è SOLO DI RIFERIMENTO, IN QUANTO IN QUESTI BRANI, VERAMENTE MOLTO BEN DOSATI, TRA CLASSICA E CHITARRE INFUOCATE, VA DRITTO A COLPIRE IL CUORE.

24/giu/2010 00.15.05 Maurizio Ganzaroli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
RECENSIONE PER IL CD OMONIMO “MAGDALEN GRAAL”

10 PEZZI DI PURISSIMO GOTHIC ROCK, STILE “EVANESCENCE”, MA LO STILE è SOLO DI
RIFERIMENTO, IN QUANTO IN QUESTI BRANI, VERAMENTE MOLTO BEN DOSATI, TRA
CLASSICA E CHITARRE INFUOCATE, VA DRITTO A COLPIRE IL CUORE.
LA VOCE SPLENDIDA DI MAGDALEN, SEMBRA SBUCARE, E RENDERE FINALMENTE CHIARA UNA
VIA SMARRITA NELLE TENEBRE, TRA LOTTE E GUERRE NELLA MENTE, CHE PORTANO ALLA
SOSPENSIONE NEL LIMBO.
UNA MUSICA CHE TI PRENDE PER MANO, E TI PORTA LADDOVE NON SEI MAI ARRIVATO
PRIMA, MONDI COMPLETAMENTE SCONOSCIUTI DI MUSICA.
UNA LOTTA CONTINUA TRA LA LUCE E LE TENEBRE CHE AVEANZANO, SOTTO LE FORME Più
DISPARATE, E CHE RENDONO QUESTE CANZONI DELLE VERE E PROPRIE POESIE NERE, CHE
SI SPANDONO NEL VUOTO, PER SEGNARE LA VIA DA PERCORRERE, PER NON PERDERSI NEL
BUIO.
“ MI DICI CHE SEI SPAVENTATO DAL BUIO CHE ARRIVA, SEI SOLO, E NON C’E’ LUCE
ATTORNO A TE, MA NON SAI CHE IO SONO CON TE”.


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl