Comunicato Prigioni di Sandro Taliani

Taliani ad esplorare diverse tecniche e a sperimentare i volumi

26/apr/2005 12.27.23 Massimo Rosa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Sandro Taliani

 

Prigioni

le celle della coscienza

 

Inaugurazione: 4 maggio 2005 ore 19:30

 

t&t - TiepolArte

Via Tirso 26 – Roma

 

 

Inaugura mercoledì 4 maggio alle ore 19:30 la mostra personale di Sandro Taliani dal titolo Prigioni per l’appuntamento “TiepolArte” presso il t&t di Roma.

 

Oscillando tra realismo ed iperrealismo le sue opere tracciano un percorso di ricerca personale ed impulsiva che spinge Sandro Taliani ad esplorare diverse tecniche e a sperimentare i volumi e le cromie in senso assoluto. La selezione dei dipinti in esposizione evidenzia un interesse spostato su itinerari dove ragione ed istinto si combinano proponendosi come la sola guida nella sua personale ricerca rivolta all’ Uomo.

 

E’ la figura umana in relazione al suo ambiente che muove la sua riflessione; l’individuo e le sue prigioni psichiche e fisiche, ma prima ancora, le sue inquietudini claustrofobiche e demofobiche e la sopraffazione della sua individualità. Le opere si presentano come la traduzione di visioni in rappresentazioni pittoriche; appunti personali, concetti ed interpretazioni vengono raccolti come istantanee mentali e conseguentemente illustrate in una sintesi artistica contenente elementi figurativi misti ad astrazioni surreali in cui non mancano frequenti riferimenti alla storia dell’arte e sapientemente attualizzati.

 

Sandro Taliani nasce a Roma 1960. Dopo il conseguimento della maturità artistica frequenta per diversi anni la facoltà di Architettura che successivamente abbandona per dedicarsi completamente alla pittura. Ne sussegue un ampio periodo di formazione autodidatta in cui approfondisce le tecniche di disegno e pittoriche, soprattutto olio e acquerello. Il traguardo ed il miraggio, rappresentati dalla volontà di avvicinarsi artisticamente a certe opere di Caravaggio, Vermeer ed in seguito a quelle dagli artisti dell'iperrealismo americano, hanno rappresentato la spinta necessaria a crescere e ad evolversi fino al grado di saper dipingere qualsiasi tipo di soggetto. Oggi il suo interesse è catalizzato attorno alla figura dell'uomo e al rapporto con il suo ambiente ed è proprio nelle sue opere che l'artista ne catalizza i suoi sogni, le sue speranze e le sue riflessioni.

 

 

 

 

PRIGIONI

le celle della coscienza

 

di Sandro Taliani

a cura di Massimo Rosa

 

Periodo:

dal 4 al 15 maggio 2005

 

Sede:

t&t – TiepolArte

Via Tirso 26

00198 Roma

 

Orari

Tutti i giorni dalle 10,00 alle 23,00

Escluso la domenica

 

Info:

Massimo Rosa: +39 392 4072677

 

Cartella stampa completa di testi ed immagini disponibile su www.studiomarte.com nella sezione press dei downloads

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl