“Sole e ombra di Caravaggio”

"Sole e ombra di Caravaggio" L'ultima performance del maestro Igor Borozan per le Giornate Europee del Patrimonio 2010 25 e 26 Settembre 2010 Porto Ercole (Gr) - Forte Stella / Terni (Tr) - Teatro Verdi Anche quest'anno il Ministero per i Beni e le Attività Culturali promuove le "Giornate Europee del Patrimonio", il programma che si svolgerà nelle giornate di sabato 25 e domenica 26 settembre 2010 ha lo slogan "Italia tesoro d'Europa".

22/set/2010 12.29.50 Accademia BAT Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 L’ultima performance del maestro Igor Borozan per le Giornate Europee del Patrimonio 2010

25 e 26 Settembre 2010 Porto Ercole (Gr) - Forte Stella / Terni (Tr) - Teatro Verdi 

 

Anche quest’anno il Ministero per i Beni e le Attività Culturali promuove le “Giornate Europee del Patrimonio”, il programma che si svolgerà nelle giornate di sabato 25 e domenica 26 settembre 2010 ha lo slogan “Italia tesoro d’Europa”. Una manifestazione culturale che, a livello nazionale ed internazionale, conserva il suo indiscusso prestigio grazie all’originalità e all’esclusività degli appuntamenti, rigorosamente gratuiti, che vengono proposti.

 

L’evento “Sole e ombra di Caravaggio” ideato e fortemente sentito dal maestro Igor Borozan è costituito da un’installazione urbana, due camicie giganti color avorio realizzate da Danilo Regis costumista storico della Corsa all’Anello di "http://narninotizie.blogspot.com/"Narni, ispirate appunto al grande maestro pittore Michelangelo Merisi da Caravaggio e alla sua vittima il ternano Ranuccio Tomassoni, contestualmente verranno esposte le incisioni inedite delle bozze che hanno dato vita all’opera. Camicie, simbologia di vite vissute che si intrecciano al ritmo incalzante del flamenco nell’arena della corrida dell’umana esistenza. Dramma e passione di un artista, Caravaggio, prendono vita su carta di cotone bagnata, impressa su di una lastra di zinco inchiostrata che, come una sorta di magia, esce dal torchio. Sole e ombra come vita e morte, come chiaro e scuro. Ogni essere umano possiede una duplicità, seppur celata, inconscia. Nel “lato oscuro” vive un mondo “diverso”, sommerso, nascosto, eppur intenso e vibrante: lì, proprio lì, nasce l’Arte. La luce ed il buio interagiscono, si susseguono, l’una non può essere senza l’altro, in un contrasto eterno che paradossalmente genera equilibrio. L’opera racchiude una serie di visioni oniriche, un mix intenso di ingredienti mediterranei come terra, sole, fuoco e danza. Il risultato: un prodotto artistico di forte impatto visivo.

Un viaggio lungo e travagliato che approda a Porto Ercole nello splendido scenario paesaggistico dell’Argentario dove ha concluso la sua vita terrena il grande maestro Michelangelo Merisi da Caravaggio. E proprio in suo onore a Forte Stella verrà installata la camicia gigante che incarna appunto il pittore.

Contemporaneamente a Terni sarà visibile, presso il Teatro Verdi situato nel cuore della città, l’altra camicia che rappresenta la sua vittima, il ternano Ranuccio Tomassoni.

Un filo conduttore passionale che, seppur nel dramma dell’evento sanguinario, lega definitivamente nella storia dell’arte le due città e i due uomini.

L’opera di Borozan si inserisce nel prestigioso contesto delle Giornate Europee del Patrimonio 2010 e va a d aggiungersi ai grandi eventi culturali che, quest’anno, hanno celebrato i 400 anni dalla morte di Caravaggio.

Un particolare e sentito ringraziamento all’Assessorato alla Cultura dei Comuni di Terni e di Monte Argentario e alla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Umbria.

orari:

Teatro Verdi di Terni orario continuato

Forte Stella- Porto Ercole (GR) 25 settembre 11.00-17.00  il  26 settembre 10.00-13.00 / 16.00-19.00

Info:

ACCADEMIA BELLE ARTI DI TERNI Tel 0744 431918 - 402436 www.italianartschool.it 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl