Mostra Giuseppe Spagnulo: "Il respiro del fuoco"

La forma della scultura sembra forgiata dalla fiamma che si muove verso l'alto come un ventoso respiro, portando la materia verso lo stato sottile, verso il cambiamento, mediante la combustione dall'involucro grezzo.

23/set/2010 08.47.08 2000&NOVECENTO Galleria d'Arte Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Se non riesci a visualizzare questo messaggio clicca qui



Via Emilia San Pietro, 21
42100 Reggio Emilia
Tel. 0522 580143 Fax 0522 496582
ClubART
ClubART

Sabato 2 ottobre la Galleria d’Arte 2000 & NOVECENTO di Reggio Emilia inaugurerà un’importante personale dello scultore Giuseppe Spagnulo Il respiro del fuoco.
In mostra alcuni interessanti inediti che possiamo anche considerare site-specific dedicati a questo spazio a confermare, una volta di più, l’originalità e l’unicità della sua figura all’interno del panorama artistico contemporaneo. Tra sculture e carte verranno esposti una quindicina di lavori.
La certezza del non-ritorno, la nostalgia di orizzonti certi, la sommaria impraticabilità dell’origine, non inducono artisti come Spagnulo a tacere le loro passioni, anzi li inducono a cercare senza sosta sedimenti di antiche memorie da riportare alla luce. Non dimentichiamo che la memoria del “perduto” apre lo sguardo sul presente e sul futuro e conduce il linguaggio in un mare che non conosce approdo.
L’attuale lavoro plastico di Giuseppe Spagnulo s’innesca su una piattaforma di forme simboliche che designano contemporaneamente un vuoto e un pieno, un dentro e un fuori, l’altrove e il qui della materia, l’identità tra le forme e le cose che si determina con metafore mitologiche. I materiali, acciaio e ferro forgiato, sabbia di vulcano, si qualificano per “differenze”: un senso come la tattilità, una qualità come l’energia e la forza, sono principi di costruzione che mettono in atto il doppio binario: quello degli slittamenti concettuali, e l’idea di un corpo eterno teso verso in erotismo in grado di dar voce al silenzio. Un’opera in acciaio forgiato come Respiro (da cui trae origine il titolo della mostra) che ci conduce al metallo infuocato e modellato dal fuoco, che è un segno di penetrazione, distruzione, purificazione e rigenerazione, come l’alchimista il quale crea l’immortalità sul fuoco del fornello. La forma della scultura sembra forgiata dalla fiamma che si muove verso l’alto come un ventoso respiro, portando la materia verso lo stato sottile, verso il cambiamento, mediante la combustione dall’involucro grezzo. E questo vale anche per opere quali: Libro, Ruota, Cuboincubo. Della stessa temperatura sono le carte spalmate di cera, di nerofumo, di terra, sabbia di vulcano, ossido di ferro, cuoio, carbone, che non cessano di essere espressione di ritualità e nello stesso tempo momento di riflessione sulla sensibilizzazione dei materiali, sulla loro vibratilità, forza, peso, antitesi della  angosciante proliferazione della merce in questo universo di volgari simulazioni.
Per G. Bachelard: "L'amore è la prima ipotesi scientifica per la riproduzione oggettiva del fuoco ... e, prima di essere figlio del legno, il fuoco è figlio dell'uomo...".

GIUSEPPE SPAGNULO. IL RESPIRO DEL FUOCO

A cura di Gianfranco Rossi
Catalogo con testo di Marisa Vescovo
Reggio Emilia, Galleria d’Arte 2000 & NOVECENTO

2 ottobre - 2 dicembre 2010
Inaugurazione sabato 2 ottobre ore 18 alla presenza dell'artista 


Orari: 10 – 12,30 / 16 – 19,30 
(Chiuso la mattina giovedì – Aperto domenica e festivi)

Per informazioni:

2000&NOVECENTO Galleria d’Arte
Via Emilia San Pietro, 21 – 42121 Reggio Emilia
Tel. 0522 - 580143
Fax. 0522 – 496582
E-mail: duemilanovecento@tin.it
Web: www.duemilanovecento.it

                                                      
Con il Patrocinio del


Ai sensi dell'art. 13 del Decreto Legislativo 196/2003 del nuovo Codice sulla Privacy, le E-mail informative e le newsletter possono essere inviate solo con il consenso del destinatario. Il Suo indirizzo si trova nella Mailing List della Galleria d'Arte 2000 & NOVECENTO di Reggio Emilia. Le abbiamo inviato fino ad oggi inviti ed informazioni riguardanti le nostre mostre e i nostri progetti con il seguente indirizzo E-mail: duemilanovecento@tin.it Nel caso in cui le nostre comunicazioni non siano per Lei interessanti, può chiedere in ogni momento di essere rimosso dalla nostra Mailing List inviando una E-mail con oggetto "CANCELLAMI" all' indirizzo sopra menzionato. Le assicuriamo che i dati saranno da noi trattati con estrema riservatezza e non verranno divulgati a terzi. Le informative hanno carattere periodico e sono comunicate individualmente ai singoli interessati, anche se trattate con l'ausilio di spedizioni collettive. Il titolare del trattamento dei dati è la Galleria d'Arte 2000 & NOVECENTO di Rossi Erika, con sede a Reggio Emilia in via Emilia San Pietro n°21, nella persona del legale rappresentante Erika Rossi. In ogni momento e gratuitamente potrà esercitare i Suoi diritti ed ottenere l'aggiornamento, la rettifica e la cancellazione dei Suoi dati.
ClubART

Il nostro sito-web »
Opere scelte in galleria »
Visita il sito dell' ANGAMC »



ClubART
ClubART

ClubART
ClubART
ClubART




Passa parola
Per non ricevere più i nostri messaggi o modificarne la modalità di ricezione (HTML o solo Testo)
Visualizza il messaggio in formato PDF
Antherica - web solutions

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl