FotoLeggendo 2010: Blanco - Visions of Blindness, di Stefano De Luigi

14/ott/2010 15.23.37 Officine Fotografiche Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Il 14 ottobre in occasione della giornata Mondiale della Vista la galleria 10B inaugura la mostra Blanco - Vision of blindness di Stefano De Luigi.
Vernissage giovedì 14 ottobre 2010 ore 19

La cecità tocca uno dei dilemmi intellettuali del fotografo, quello che spinge a indagare specularmente sul suo contrario. Che colore ha la cecità? Che intensità? Stefano De Luigi racconta con le sue fotografie qualcosa di poco visibile, come le percezioni che consentono a chi non vede di mettersi in relazione con gli altri e con lo spazio fisico che li circonda. È spinto dalla curiosità vorace dei fotografi, dalla voglia di verificare, di conoscere universi altrui che hanno le proprie regole, i propri comportamenti, le proprie armonie. La sua lunga inchiesta inizia nel 2003, in India, dove Stefano si trova a lavorare per l'organizzazione non governativa CBM. Sono nove milioni i non vedenti in India, otto milioni in Africa, sei milioni in Cina. De Luigi si documenta, guarda il lavoro di quanti, prima di lui, hanno fotografato la cecità. “Di fronte a una realtà tanto drammatica ogni fotografo ha una reazione diversa. Usa un linguaggio diverso. Si misura con le proprie paure, con il terrore che la cecità può suscitare” scrive a proposito di De Luigi il critico francese Philippe Dagen. Per quattro anni si dedica alla documentazione delle diverse realtà dei non vedenti nel mondo. In sedici paesi, in tre diversi continenti. Le realtà che si trova ad affrontare lo stimolano a cercare una strada che gli consenta di testimoniare per suggestioni, per avvicinamenti che evitino la compassione ma anche la denuncia. Il muro di protezione dalle emozioni che le fotografie più aspre e dirette ci costringono a costruire, doveva e poteva essere sgretolato solo da immagini meno dirette, più difficili e capaci di smuovere, di coinvolgere, di informare e turbare. Il progetto fotografico è stato insignito dallo Eugene Smith Fellowship Grant nel 2007 e pubblicato sulle migliori testate internazionali. Blanco è anche un libro fotografico, edito da Trolleybooks.

Stefano De Luigi (Colonia 1964) Stefano De Luigi (Köln, 1964) è fotografo professionista dal 1988. I suoi reportage sono stati pubblicati dai più importanti magazine internazionali, in particolare Stern, Paris Match, Le Monde Magazine, Time, The New Yorker, Newsweek, Geo. Noto per i suoi progetti a lungo termine come Pornoland (Ediz. Contrasto, 2004), Cinema Mundi e Blanco, De Luigi ha ricevuto numerosi riconoscimenti tra cui tre World Press Photo (1998, 2007, 2010), il W. E. Smith Fellowship nel 2007, il Moving Walls of Soros Foundation nel 2009, il Days Japan International Photojournalism Award nel 2010. Nell'aprile del 2010 inaugura una mostra Blanco - Vision of Blindness presso la galleria della VII di New York, celebre agenzia fotografica americana che lo rappresenta. L’ultimo riconoscimento che gli è stato assegnato nel settembre 2010 è il Getty Grant for Photojournalism per il progetto T.I.A.- This is Africa. Da maggio 2008 fa parte dell’agenzia VII.

10b Photography
Via S. Lorenzo da Brindisi 10/b - Roma
Dal 15 ottobre al 30 novembre 2010
Giorni: dal martedì al venerdì
Orari: dalle ore 10 alle 13.30 e dalle 15.30 alle 18.30
sabato e domenica dalle 15 alle 19
INGRESSO GRATUITO


FotoLeggendo è ospitato con mostre ed eventi, dal 30 settembre al 30 novembre, presso:

Mandeep photography and beyond
Centrale Montemartini
Museo di Roma in Trastevere
Istituto Superiore Antincendi (I.S.A.)
Officine Fotografiche
10b Photography
Istituto Superiore di Fotografia e Comunicazione Integrata (I.S.F.C.I.)


FotoLeggendo sestaedizione
Comunicazione e Ufficio Stampa
Renata De Renzo
in collaborazione con Round Robin
www.fotoleggendo.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl