Mostre SPOLETO 1 e 2

18/giu/2005 22.32.19 presspg Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA 1 - LA TERRA E’ LUOGO DI COMBATTIMENTO PER TUTTI
COMUNICATO STAMPA 2 - RELATIVI - Omaggio ad Albert Einstein

CON PREGHIERA DI PUBBLICAZIONE E DIFFUSIONE



COMUNICATO STAMPA 1 - LA TERRA E’ LUOGO DI COMBATTIMENTO PER TUTTI
----------------------------------------------------------------------------------------

Sede: STUDIO a ’87 - Spoleto (Perugia)
Chiesa della Santa Croce ora San Carlo Borromeo
Via San Carlo 5 (porta di Monterone)

Inaugurazione: sabato 25 giugno ore 18,30

Periodo: 25 giugno - 28 agosto2005

Titolo: LA TERRA E’ LUOGO DI COMBATTIMENTO PER TUTTI

Artisti: Gisella JOHNSON Piergiuseppe PESCE Franco TROIANI

Cura: Aldo Iori

Organizzazione: STUDIO a ‘87
Patrocinio: Comune di Spoleto, Associazione Pro Spoleto.
Collaborazione: Cecilia Metelli

L’evento artistico LA TERRA E’ LUOGO DI COMBATTIMENTO PER TUTTI nasce dall’incontro tra tre differenti personalità artistiche: Gisella Johnson, danzatrice, artista, performer interessata ai differenti linguaggi del corpo nello spazio, Piergiuseppe Pesce, scenografo e artista anticonformista noto per le sue polemiche installazioni e Franco Troiani, artista dalla pittura ricca di suggestioni cromatiche e tridimensionali. Il luogo, la chiesa di San Carlo Borromeo che un tempo è stata la Chiesa della Santa Croce, ha suggerito una particolare installazione nella quale il sentimento del sacro si lega ai moderni linguaggi artistici. Gli artisti utilizzano l’iconografia cristiana (la croce, i santi, la Vergine madre) come elemento linguistico tradizionale e storico per determinare uno spazio specifico dell’opera che si relaziona al luogo, agli osservatori e alla storia; l’immagine che ne viene così determinata, lontano dal voler dare adito a visioni blasfeme o non rispettose di altrui convinzioni, ritrova un inedito senso della religiosità e del senso del sacro che l’arte, pur nel suo essere perennemente eretica, da sempre possiede. Il richiamo al combattimento della titolazione conduce la riflessione critica dell’osservatore alla condizione della santità come sacrificio in parallelo alla condizione artistica del mondo contemporaneo.

Un catalogo a colori accompagnerà l’iniziativa, sarà presentato il giorno sabato 9 luglio e porterà le riproduzioni del lavoro, una breve biografia degli artisti e un testo critico di Aldo Iori.

Si ringrazia per aver reso possibile l’evento Cecilia Metelli che collaborerà con un testo realizzato in situ il giorno dell’inaugurazione, Ivan Frenguelli, Francesco Farneselli, Barbara Bucci (voce) e Goffredo Degli Esposti (cornamusa) per la parte sonora e musicale e Paolo Tramontana per la parte grafica e fotografica.


Orari di visita: fino al 17 luglio tutti i giorni tranne il lunedì: 11,00-13,00 e 17,00- 20,00;
dal 18 luglio fino al 28 agosto tutti i giorni su appuntamento: 339 4319977

Informazioni: STUDIO a ’87 339 4319977
Informazioni stampa: presspg@libero.it


BIOGRAFIE

Gisella JOHNSON nasce a Roma e fin da giovanissima è interessata all’ambiente artistico della danza e del teatro. Frequenta l’Accademia Nazionale di Danza e il C.I.D. di Roma e le scuole di Elsa Piperno e Joseph Fontanoo. Vincitrice di una borsa di studio presso la Martha Graham School di New York si trasferisce negli USA dove studia presso le più prestigiose scuole ed entra a far parte della compagnia di Martha Graham e della Arnie Zane & Bill t. Jones dance Company. Dopo aver vissuto e lavorato assiduamente per sette anni negli Usa inizia a lavorare a Parigi con il Theatre du Soleil di Ariane Mnoiuchkine ed altre compagnie europee e nordamericane con le quali realizza spettacoli di successo ed è presente in numerosi festivals internazionali (nel 1994 le viene conferito il premio Postano). Negli anni Novanta è a Brodway assistente coreografa di Yukiko Kikuchi e contemporaneamente inizia una carriera indipendente con spettacoli e performances personali o in collaborazione con artisti di discipline e linguaggi differenti come Vanessa Beecroft, Enzo Cucchi, Nunzio, Gino De Dominicis, Felice Levini, Matteo Garrone, Vittorio Messina, Conie Dekker, Richard Serra e Anne & Patrick Poirier. Vive e lavora a Spoleto (Pg).

Piergiuseppe PESCE nasce a Napoli nel 1965. Figlio d’arte, fin da ragazzo si occupa di teatro e nel 1990 si diploma in Scenografia presso l’Accademia di Belle Arti ‘Pietro Vannucci’ di Perugia. La sua prima attività si divide tra teatro, arte figurativa e restauro in mostre, spettacoli e cantieri in Italia ed estero. Nel 1994 assurge a notorietà nazionale con una mostra a Gualdo Tadino che viene chiusa per offesa alla morale religiosa e una burrascosa mostra a Milano che sfocia in un’aggressione e la confisca delle opere. Le sue opere vengono incriminate poiché criticano con immagini poco convenzionali l’ipocrisia della morale e della religione e l’artista è chiamato a difendersi in noti talk-show televisivi e in riviste a larga diffusione internazionale. È presente in rassegne artistiche italiane e straniere tra le quali si ricordano: la personale Ricordati che devi morire (Gualdo T., 1999) nella quale ha affrontato il problema della morte tramite l’uso di note icone politiche, Oltre il segno (Paris, 2001), Rinascimenti e mutamenti (Gubbio, 2002) e Arte 2004 (Fossato di Vico, 2004). Vive e lavora a Gualdo Tadino (Pg).

Franco TROIANI nasce a Spoleto nel 1946. Le prime esperienze artistiche derivano da un’attenta osservazione della storia e delle problematiche dell’arte contemporanea. La poetica futurista lo conduce ad interessanti esiti espressivi dell’interpretazioni del movimento. Negli anni Ottanta il linguaggio diviene maggiormente autonomo e personale con soluzioni vicine alla non oggettività e al concettuale. La sua continua ricerca alimentata da una notevole irrequietezza culturale conduce l’artista negli anni recenti a esperire nuove dimensionalità e nuove tecnologie tramite le quali realizza installazioni nelle quali la pittura si coniuga con lo spazio in una forte astrazione lirica. Presente fin dai primissimi anni Settanta in personali e in collettive nazionali ed estere, si ricordano in particolare le recenti: Il pensiero dell’arte (Perugia, 1999), Identità (Schwetzingen, 2000), Le voci dentro (Foligno, 2002), Stemperando (Spoleto, 2003), Arte & Cospirazione (Grenchen,2005) e Suitcase (New York, 2005). Dal 1987 è tra gli animatori dell’associazione Studio a ’87 che ha curato numerose iniziative tra cui le edizioni di Viaggiatori sulla Flaminia.Vive e lavora a Spoleto (Pg).






COMUNICATO STAMPA 2 - RELATIVI - Omaggio ad Albert Einstein
-------------------------------------------------------------------------

Sede: Libreria La Galleria, via Salara Vecchia 5, Spoleto (PG);
Chiesetta della Madonna del Pozzo a Porta Monterone (Jack Sal, con “Black/Whole”)

Inaugurazione: sabato 25 giugno ore 17,30

Periodo: 26 giugno - 31 luglio 2005, dal lunedì al sabato ore 16:30 - 20:00; nel periodo del Festival dei Due Mondi apertura serale..

Titolo: RELATIVI - Omaggio ad Albert Einstein

Artisti: Debora BATTISTINI, Lorenzo CARRARA, Jeffrey ISAAC, Elisa MACELLARI - Alessandro TINELLI, Barbara NOVELLI, Pietro RICCI, Jack SAL, Fabrizio SEGARICCI.

Cura: Mara Predicatori
Comitato promotore: Associazione Viaggiatori sulla Flaminia, Donata Maria Murolo, Antonella Manni

Patrocinio: Comune di Spoleto, Associazione Pro Spoleto.


Nel giugno 1905 Albert Einstein pubblicava la sua famosa teoria sulla relatività. Con essa, il celebre scienziato, veniva a rivoluzionare il mondo della fisica facendo crollare la certezza dei sistemi di riferimento assoluti. In occasione del centenario, una mostra di arte contemporanea gli rende omaggio dimostrando ancora una volta come, anche in questo ambito, qualsiasi regola o logica aprioristica sia decaduta. Otto artisti, diversi per generazione, formazione ed esperienza - sebbene tutti gravitanti in Umbria - espongono opere eterogenee per mezzi e linguaggi, in contesti solitamente estranei all’arte visiva. All’interno della libreria La Galleria, le preziose tavole ad olio di Debora Battistini replicano lo stesso soggetto con minime variazioni, rivelandone le infinite possibilità percettive. Fabrizio Segaricci, invece, nega l’apparente onestà del descrittivismo con una pittura che trasfigura gli scenari metropolitani in sagome evocative, in vaghi paesaggi interiori. Barbara Novelli impagina e scompagina i propri scatti fotografici e orchestra possibili racconti. Ancora più narrativo il lavoro del duo Macellari-Tinelli che, con una calibrata commistione di processi artificiali e interventi manuali, provoca un intenso turbamento percettivo. Ironiche e svagate, al contrario, le “aberrazioni” spaziali e temporali di Pietro Ricci, in bilico tra crudeltà e sberleffo; illusionistiche e colte, invece, quelle del Diorama di Jeffrey Isaac. Tanto minimale e allusivo è il lavoro site specific di Jack Sal, quanto le colorate e apparentemente scanzonate opere di Lorenzo Carrara additano i paradossi della nostra società.
La mostra, in conclusione, si offre come anteprima ad un’iniziativa più articolata che si terrà entro la fine del 2005 e che, all’insegna del “relativo”, offrirà l’occasione ai partecipanti di avventurarsi in spazi di ricerca inediti e sorprendenti.

Per informazioni 0743/224598



Informativa ai sensi della Legge n°675 del 31/12/96.
In relazione al D.Lgs 196/2003 riguardante la ‘Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali’ La informiamo che questa mail circolare - inviata in CCN - non contiene pubblicità né promozione di tipo commerciale ed è stato inviato a scopo informativo a una mailing list i cui indirizzi sono stati reperiti navigando in rete, da e-mail o altre fonti che li hanno resi pubblici. Garantiamo che tali dati vengono solo da noi utilizzati con la massima riservatezza esclusivamente per l’invio gratuito di informazioni riguardanti Mostre ed Eventi Culturali. Questo messaggio non può essere considerato SPAM poiché include la possibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica.
Se ciò La disturba o questo invio è stato ricevuto doppio, ne chiediamo scusa. È sua facoltà richiedere la rettifica e la cancellazione degli stessi dati. Si prega di comunicarlo a presspg@libero.it con una lettera con RIMUOVI oppure DOPPIO e il proprio indirizzo e-mail nella casella "Soggetto" (Subject).
Se utilizzate più account, specificate l'indirizzo esatto da rimuovere.
To remove your name from future email communications, reply to this email with the subject: REMOVE.
In mancanza di una Sua esplicita comunicazione in merito riteniamo che Lei gradisca ricevere le nostre informazioni e ci sentiamo autorizzati a continuare gli invii. Grazie.





____________________________________________________________
Navighi a 4 MEGA e i primi 3 mesi sono GRATIS.
Scegli Libero Adsl Flat senza limiti su http://www.libero.it




____________________________________________________________
Navighi a 4 MEGA e i primi 3 mesi sono GRATIS.
Scegli Libero Adsl Flat senza limiti su http://www.libero.it
____________________________________________________________ Navighi a 4 MEGA e i primi 3 mesi sono GRATIS. Scegli Libero Adsl Flat senza limiti su http://www.libero.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl