Comunicato Stampa ZONE PARALLELE Capitolo III - Simone Dulcis/Marta Fontana

Comunicato Stampa ZONE PARALLELE Capitolo III - Simone Dulcis/Marta Fontana

20/giu/2005 06.02.08 r.vanali Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

COMUNICATO STAMPA

 

 

 

ZONE PARALLELE

Rassegna d’arti visive a cura di Roberta Vanali

 

Capitolo III / Simone Dulcis - Marta Fontana

Dal 24 giugno al 6 luglio 2005

Galleria La Bacheca

Inaugurazione venerdì 24 alle ore 19

 

 

Nell’ambito della Rassegna d’Arti Visive ZONE PARALLELE, ideata e curata da Roberta Vanali, che ha visto il succedersi dei duetti Casula/Tardini e Casu/Falqui con la partecipazione di Stefano Ferrari, Angelo Secci e Daniela Zedda, venerdì 24 giugno sarà inaugurato il III Capitolo con la pittura di Simone Dulcis e Marta Fontana accompagnati dall’intervento del videoartista Matteo Piras.

Evocatore di celata drammaticità, il bianco si palesa fertile e voluttuoso a plasmare i Granai, preziosi custodi del miglio, fonte di vita del mondo tribale. Caldo come il rosso, brillante come il nero, il bianco come pura essenza di luce interviene nell’opera di Simone Dulcis a placare tensioni immediate e la connaturata precarietà esistenziale. Intercessore tra l’antico spirito tribale e quello metropolitano, come il Nommo Dogon mediatore tra cielo e terra, l’artista sviscera memorie ataviche tra la febbrile concitazione del segno e la drammatica forza espressiva, spietato interprete di una realtà stratificata. Silenziosi riti propiziatori immolano l’anima alla sacralità della madre terra. Materici scenari iniziatici dissolvono lentamente a svelare primitivi graffiti incisi all’ombra di un’acre poesia.

Indagando il loro valore alchemico, Marta Fontana amalgama terre e pigmenti dipanando percorsi di un viaggio rivelato tra forma e materia. Concretizza effimeri lacerti di memorie vissute impossessandosi di materiali di scarto secondo un ritmo interiore che si estrinseca nella necessità d’imprimere stranianti codici arcani. Racconti di viaggi interiori concentrati tra le pagine di un diario, tracce, frammenti di vita decontestualizzati, subiscono un processo di trasformazione tra la purezza delle argille naturali e l’artificiosità dei colori industriali. La tendenza minimalista, che contempla sintesi ed equilibrio formale, non appare scevra da una silente dimensione lirica sospesa tra la continua sperimentazione ed una limpida capacità narrativa.

In un sistema ciclico chiuso, talvolta ossessivo, Matteo Piras trascina lo spettatore in un viaggio sensoriale fatto d’immagini fortemente metaforiche. Spesso interviene graficamente sulla figura umana che appare come inghiottita da quel caos frenetico e alienante che è la quotidianità. Con ritmo incalzante e tonalità acustiche crescenti le immagini si sovrappongono e disgregano in mutevoli scenari metropolitani.”

 

Zone parallele rappresenta il risultato di un‘indagine effettuata tra presenze consolidate della scena artistica cagliaritana e giovani emergenti provenienti da diversi ambiti espressivi, accomunati dalla costante riflessione sul fare artistico e dalla contemporaneità della ricerca, in tempi dove talvolta tali presupposti sembrano venire meno. I dodici artisti invitati (Silvia Argiolas, Antonello Casu, Giulia Casula, Simone Dulcis, Elisabetta Falqui, Stefano Ferrari, Marta Fontana, Matteo Piras, Giuliano Sale, Angelo Secci, Gemma Tardini, Daniela Zedda) confluiscono nel progetto a scandagliare i molteplici linguaggi espressivi dalla pittura informale a quella figurativa, dall’installazione alla videoarte, dall’incisione alla fotografia fino ad arrivare alla sound art, delineando un significativo quanto eterogeneo spaccato delle più recenti tendenze artistiche isolane.

I linguaggi esplorano dinamici percorsi paralleli, in un gioco di accostamenti e contrapposizioni giungono talvolta a convergere compenetrandosi all’interno di ibride zone espressive, intessendo sottili rapporti nella fitta trama di riflessioni. Le finalità di Zone parallele s’inseriscono su livelli multipli d’interpretazione evidenziando un filo conduttore unico che rispecchia un’attenta riflessione sulla condizione umana. Suddivisa in quattro differenti capitoli costituiti ognuno da una doppia mostra personale, ideata appositamente per il progetto, la rassegna si affranca dalla subordinazione di un tema dominante a favore del confronto e della contaminazione di elementi estetici, stilistici o concettuali che caratterizzano ciascuno degli appuntamenti previsti. Combinati per affinità o discordanza, ognuno dei quattro duetti interagirerà con video, installazioni DIART e sound art conformi a stimolare un incessante scambio di forze che favoriscano una sorta d’ibridazione espressiva pur mantenendo il carattere distintivo di ogni personale ricerca. (Roberta Vanali)

 

 

 

 

 

Galleria La Bacheca

Via dei Pisani 1 Cagliari

Telefono 070 663396

Ingresso da lunedì a sabato ore 17.30 - 20.30

www.bachecarte.it

info@bachecarte.it

 

Ufficio stampa varobb@yahoo.com

In allegato il comunicato stampa completo della rassegna

 

 

 

 



-------------------------------------------------------------------
Roberta Vanali
Caporedattrice Sardegna Exibart
------------------------------------------------------------------- 

Yahoo! Sports
Rekindle the Rivalries. Sign up for Fantasy Football
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl