comunicato stampa Meine Weltanschauung

11/feb/2010 13.11.14 Erbematte Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Home Edition è il titolo del nuovo progetto Erbematte che inaugura in tal modo il quarto anno di attività e una nuova stagione progettuale. L'intenzione è quella di creare progetti home specific nati dalle conversazioni con curatori, artisti e amici. Anche questa volta Erbematte ha scelto uno spazio con cui si deve interagire in modo elastico e sperimentale: la casa, eletta a luogo espositivo per la sua dimensione intima - in convivenza forzata con l'arte - per la capacità di poter dar voce a un ritmo tutto personale che può portare a scappare come a ritornare, che la può vedere affollata di amici o di semplici conoscenti, una casa che vive il pieno e il vuoto, in un continuo respiro. Il primo progetto espositivo Sabato 20 novembre vedrà coinvolta l'artista catanese Samantha Torrisi con una mostra dal titolo Meine Weltanschauung. 
-------------------------
Erbematte apre il suo quarto anno di attività con un nuovo progetto dal titolo Erbematte Home Edition; il primo ciclo parte con il lavoro Meine Weltanschauung di Samantha Torrisi, artista capace di attraversare sapientemente l’intero spettro cromatico con la delicatezza e l’eleganza di una scala di grigi, donando al pubblico inquadrature filmiche registrate su una pellicola quanto mai polverosa. Home Edition è prima di tutto un’idea assolutamente essenziale, generata da un costante dialogo tra artisti, curatori ed amici e che trova compimento in un ciclo di progetti che glorifica con un approccio elastico e sperimentale un luogo intimo per definizione, la casa. Il primo di questi progetti è Cose da femmine, non un’indagine sul mondo femminile, ma una puntualizzazione su un particolare modo di fare e di intendere la vita. Samantha Torrisi è quindi la cavia prescelta, coinvolta in una sorta di performance, disegnata con la curatrice Raffaela Leone che sottolineerà simbolicamente lo spostamento d’attenzione del duo curatoriale Erbematte, da progetti creati per luoghi esterni a progetti creati per un interno, o meglio, home specific. Una delle tele in mostra, sarà infatti precedentemente filmata lungo il percorso che dallo studio di Samantha giunge alla sede dell’esposizione. La strada, intesa come percorso fisico e mentale, è la linea guida dell’estenuante ricerca di Samantha, elemento che non solo formalmente sembra ricordare Una storia vera, pellicola diretta nel 1999 da David Lynch che vede il protagonista coprire una distanza di 386 chilometri a bordo di una motofalciatrice per raggiungere il fratello. Titolo originale della pellicola è The straight story ovvero La storia dritta, in riferimento al percorso compiuto dal protagonista, ma soprattutto alla linearità della vita. Un percorso orizzontale facilmente rintracciabile nelle tele che sembrano spingere lo spettatore a guardare avanti, senza voltarsi, in bilico tra una fuga da qualcuno o qualcosa ed il raggiungimento di un meta, sebbene del tutto astratta. Un’atmosfera spiazzante, inquieta e talvolta ridondante nell’ossessiva ripetizione di un’inquadratura che per struttura e composizione è figlia del cinema, quanto del fumetto o di certi videogiochi. Un circuito narrativo che nel ricondurre lo sguardo sul piano metaforico del viaggio, sembra attingere dalla pittura di paesaggio dell’800 siciliano, soprattutto li’ dove, in rari casi, indaga elementi naturalistici virando bruscamente la propria tavolozza così da fornire delle pause falsamente rassicuranti ed infine depistare invertendo i toni nel frame successivo. Tutti i codici della pittura di Samantha sembrano generare un’immagine capace di adattarsi agli interstizi di una memoria minata da un lungo sonno o ad un piccolo shock cerebrale. Un’immagine filtrata da passaggi mnemonici che ne scalfiscono i dettagli, in favore di una memoria collettiva ricostruita tassello dopo tassello, finalmente lontana da ogni desiderio di verità. MEINE WELTANSCHAUUNG, di Samantha Torrisi a cura di Guillaume Von Holden.

In collaborazione con Raffaela Leone, Alessandra Ferlito, Irene D’Ambra
----
Erbematte Home, abitazione privata, Corso Italia, Catania---- sabato e domenica dalle 18.00 alle 21.00 ---- Ingresso gratuito solo su prenotazione all’indirizzo email: erbematte@gmail.com

Ufficio stampa: erbematteufficiostampa@gmail.com

--
associazione erbematte
www.erbematte.net
www.myspace.com/erbematte

contatto skype: natatrinacria

Questa e-mail ha scopo informativo e riguarda eventi culturali; non contiene pubblicità né promozioni di tipo commerciale. I dati sono acquisiti, conservati e trattati nel rispetto della Legge (art. 7 - D. L. 196 del 30-6-2003). Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta. Qualora non siate comunque interessati a ricevere ulteriori comunicazioni potete inviare una e-mail di risposta allo stesso indirizzo con oggetto: CANCELLAMI.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl