SANDRA RIZZA: “L ' assenza del corpo , la persistenza dell' umano”

SANDRA RIZZA: "L ' assenza del corpo, la persistenza dell' umano" SANDRA RIZZA: "L ' assenza del corpo, la persistenza dell' umano" Il silenzio, la notte, la città.

13/nov/2010 18.17.45 Galleria Opera Unica Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

SANDRA RIZZA: “L ' assenza del corpo , la persistenza dell' umano”
 
 Il silenzio , la notte , la città .
I suoi abitacoli , i suoi alveari , i luoghi degli incontri .
Degli amori e degli amanti; delle tragedie, degli inizi e della fine delle storie umane ,
e degli orgasmi  anche .
Tutto  " Lì " accade  .
Lì dentro , negli edifici, nelle camere , nei loft di qualunque città , nel loro nascosto abitacolo
dove noi stessi nascondiamo i nostri silenzi , i nostri  delitti Morali e no .
LE ARCHITETTURE PRENDONO IL POSTO DELLA CARNE .
Esse stesse la contengono nell'urlo dell 'eterno umano .
Ma all'improvviso l'artista compie un gesto :
Cancellare alcuni luoghi passando la propria mano sopra la stessa realtà.
Così come il gesto brutale di Francis Bacon che sfigura il volto , il corpo, la carne stessa
nella speranza di trovare ciò che si nasconde dietro questo  " cancellare " ,
il presente, il corpo stesso che lo contiene , forse...
 
Sandra Rizza , crea le sue architetture, le sue scene , le torce anche , in parte li " Cancella " e li asseconda
nell'evolversi della sua stessa tensione artistica .
Li rende " Pulsanti " , di una monocromia oleosa e scivolosa e malinconica simile o in lento ascolto
alle prime architetture del tedesco Anselm Kiefer ; architetture decadenti in quell' habitat scivolato nel prorpio tempo.
Ma nel comporre , dipingere la scena , l'artista Sandra Rizza con sensibile emotività
compie un altro gesto - quasi  " invisibile " , immergendo nel SILENZIO  più " attonito " tuttta la sua " Opera "
tutte le sue città post- metafisiche , vestendole di un effimera " Bellezza Luminescente" ,
così come non è mancata mai di Bellezza , di certo, la  " Scena " e molti scenari di  William Shakespeare ;
pur contenedo però - 
quella  FRAGILE SOMMESSA DRAMMATICITA' DELL 'ESSERE . 
 
 
Felice  Sanfilippo

 

Esposizione di Sandra Rizza: “L ' assenza del corpo , la persistenza dell' umano”

Galleria OPERA UNICA

Via della Reginella 26, Roma

www.operaunica.eu

tel. 06-68809645

Dal 21 al 28 Novembre  2010

Orario: 24 ore su 24

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl