Being a cannibal - Performance di Manuela Viera-Gallo

16/nov/2010 18.47.51 federica la paglia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

IILA, Istituto Italo-Latino Americano e Fondazione VOLUME! 

presentano 

Being a cannibal

performance di Manuela Viera-Gallo 

nell’ambito di 

 SEÑALES ROJAS 2010 

Roma, Galleria IILA

24 novembre 2010 ore 18.00

 

COMUNICATO STAMPA

 

Il 24 novembre alle ore 18.00 nel cortile della Galleria IILA si propone Being a cannibal, performance dell’artista Manuela Viera-Gallo, nell’ambito di Señales Rojas 2010 (L’arte contro la proliferazione della barbarie), progetto presentato dall’ IILA, Istituto Italo-Latino Americano e Fondazione VOLUME! e curato da Patricia Rivadeneira, Segretario culturale dell’IILA.

La performance s’inserisce nel più ampio progetto Domestic violence, opera multi-format sulla violenza contro le donne esposta nella mostra “Señales Rojas” nella stessa Galleria IILA.

L’azione Being a cannibal, proposta nel cortile delle Scuderie del Palazzo Santacroce, prevede l’intervento attivo del visitatore che, da spettatore è trasformato in protagonista.

L’artista cilena (residente a New York) invita il pubblico ad una partecipazione che, attraverso la condivisione del più tradizionale sfogo rabbioso, converte la violenza insita nel lancio di oggetti in un atto liberatorio.

Manuela Viera-Gallo dunque, puntando l’attenzione sulla crudeltà che spesso si consuma nell’intimità delle mura domestiche, la rende pubblica con un rituale collettivo di consapevolezza, denuncia e catarsi.


La performance Being a cannibal è parte della mostra collettiva “Señales Rojas a cura di Patricia Rivadeneira con Jota Castro (Perù), Regina Galindo (Guatemala), Alejandro Gómez de Tuddo (Messico), María Rosa Jijón (Ecuador), Emilio Leofreddi (Italia), Jorge Pineda (Repubblica Dominicana), Manuela Viera-Gallo (Cile), Camilo Yáñez (Cile). La mostra, con approccio trasversale al concetto di allarme sociale, si concentra in particolare sulla prospettiva del debole, costretto a divincolarsi tra oppressione, pregiudizio, aggressione fisica e giochi di potere. Partendo dalle riflessioni sulla crescente violenza nella società contemporanea, Señales Rojas affronta i temi “caldi” del vivere civile nella loro molteplicità, dalla migrazione alla criminalità, dall’alienazione alla violenza domestica, dalla discriminazione alla degenerazione del potere fino alla critica del sistema socio-politico.

La mostra è il nucleo centrale della manifestazione che si è inaugurata con una serata collettiva a cui hanno partecipato con mostre e performance molte gallerie del Centro Storico di Roma.

La mostra “Señales Rojas” prosegue fino all’11 dicembre 2010.

 

SCHEDA TECNICA

 

Titolo Perfomance: Being a cannibal   

Artista: Manuela Viera-Gallo

curatore: Patricia Rivadeneira, Segretario culturale IILA

nell’ambito della mostra Señales Rojas

Durata: 24 novembre 2010 dalle 18.00 alle 20.30

Ingresso: libero

Sede: Galleria dell’IILA, Istituto Italo-Latino Americano

           Scuderie di Palazzo Santacroce

           Vicolo dei Catinari 3

Mostra: Señales Rojas

Sede: Galleria dell’IILA, Istituto Italo-Latino Americano

           Scuderie di Palazzo Santacroce

           Vicolo dei Catinari 3

Durata: 11 novembre – 11 dicembre 2010

Giorni e orari di apertura: Galleria IILA dal lunedì al sabato, dalle 16.00 alle 20.00

Ingresso: libero

Pubblicazione: “Señales Rojas”, Edizioni VOLUME!, Roma 2010

Informazioni: Segreteria Culturale IILA, Istituto Italo-Latino Americano

                        tel. +39 06 68492.224/246 / s.culturale@iila.org

 

Ufficio stampa mostra SEÑALES ROJAS: Federica La Paglia

                               tel. +39 338 9982553 / f.lapaglia@gmail.com

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl