LA VILLE DANS LE MIROIR | La città nello specchio

07/gen/2011 21.59.41 La Contemporanea Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

LA VILLE DANS LE MIROIR | La città nello specchio

Personale di Marco Longo

 

 

Inaugurazione: 27 gennaio 2011 alle h.18,30

Location: LA CONTEMPORANEA – Studio|ArtGallery – ArteArchitetturaInteriorDesign

Via della Rocca,  36/b – 10123 Torino

www.lacontemporaneatorino.com

Periodo: dal 27 gennaio al 19 marzo 2010

Orari: feriali 15.30 19.30; domenica e festivi su appuntamento

Ingresso: gratuito

Organizzazione:  La Contemporanea Studio Art Gallery – Torino

Con la collaborazione di MC2 Gallery Contemporary Art di Milano

Info: +39.011.0746769 – +39.335.6233779

info@lacontemporaneatorino.com

 

 OGGETTO:

 

Inizia il 2011 e LA CONTEMPORANEA Studio | Art Gallery si prepara ad inaugurare giovedì 27 Gennaio alle h.18;30  la prima esposizione del nuovo anno, dal titolo LA VILLE DANS LE MIROIR | La città nello specchio.

In onore della città che ospita la sua sede, questa  personale è dedicata all’ artista torinese Marco Longo, il quale ha sviluppato il proprio talento artistico nella capitale sabauda dov’ è cresciuto.

Si ritorna alla pittura in senso stretto e ai paesaggi urbani che già in passato hanno caratterizzato molte delle mostre organizzate, ancora una volta con l’intento di mantenere quel fil rouge che lega l’attività espositiva a quella principale di Studio di Architettura.

 

 

LA VILLE DANS LE MIROIR | La città nello specchio    

Personale di Marco Longo

 

 

LA VILLE DANS LE MIROIR conta 15 opere realizzate con colori ad olio su tavola , 15 dipinti in cui il torinese Marco Longo esprime attraverso il linguaggio pittorico il lirismo legato a immagini paesaggistiche che si fanno espressione di una sensibilità e di un talento degni di nota.

La produzione artistica di Longo celebra il fascino dell’ambiente urbano che si riflette con malinconica grazia in superfici d’acqua o nelle vetrate delle architetture stesse. Angoli di città simili a ritagli di riserbo, pozzanghere come scampoli di solitudine, quelli che ritrae sono scorci di natura che abbandona la forza dei suoi colori reali a favore di più discrete sfumature che abbracciano tutta la gamma dei grigi, senza tralasciare note di blu cobalto, i bruni e le tinte seppia.

Sono scenari che abdicano al ruolo di protagonisti per restituirci  una realtà “altra”, come in un gioco di specchi, in un’altalenarsi elegante e timido tra ciò che esiste e ciò che si osserva.

 Il riflesso arriva vibrante come un’onda a sfiorare le nostre intime nostalgie, offrendoci il piacere languido di un mondo che sfuma la sua estetica e lascia ricostruire i suoi confini al nostro sguardo.

La precisione del gesto pittorico rende le immagini raffigurate di una perfezione quasi fotografica, al limite dell’iperrealismo, realizzando una sequenza romantica di alta precisione e delicato coinvolgimento oltre che tecnicamente apprezzabile anche dall’interlocutore meno preparato.

 

A completare l’esposizione l’installazione dell’artista Mihailo Beli Karanovic , unico elemento “umano” ad essere inserito in questa danza coreografica di paesaggi urbani, coerente con la tematica della mostra per il suo specchiarsi “contemporaneo” . Ferro, legno, stracci, carta a costituire l’anima di un “Narciso” dei nostri tempi, il cui riflettersi è un vano tentativo di immolare sull’altare eterno della Bellezza un’immagine destinata , come l’acqua stagnante nella portiera dell’auto, a morire di sè stessa.

 

 

 

 

A CURA DI: Cristiana PECILE (architetto, gallerista) - Marzia Altaira GRAZZINI (architetto, gallerista)

 

TESTI CRITICI:  Nicoletta PECILE – Cristiana PECILE

 

UFFICIO STAMPA: Nicoletta PECILE - tel. +39.011.0746769 +39.339.7496818 - n.pecile@lacontemporaneatorino.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl