RABARAMA: L'ARTE ITALIANA NEL MONDO

08/ago/2005 20.18.32 Alessia Severin Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
E’ di Rabarama la prima opera italiana acquistata dal Governo Cinese, la scultura monumentale sarà posizionata di fronte alla Municipalità di Shangai. A settembre esposizioni a Venezia e Parigi.

Ancora un grande successo all’estero per Rabarama, la giovane artista romana, ma veneta d’adozione, considerata a pieno titolo dalla critica e dai collezionisti un nome emergente nel panorama artistico internazionale. Dopo gli ottimi risultati della mostra itinerante tenutasi a Shangai, Pechino e Shenzhen, una delle sculture monumentali di Rabarama è stata infatti acquistata dalla municipalità di Shangai per rappresentare l’arte italiana in Cina. Si tratta di Trans-mutazione (in foto), opera in bronzo che, sotto le tessere esagonali vuole rappresentare il genoma umano: un nuovo tentativo dell’artista di sondare i grandi temi del destino e del libero arbitrio.

L’artista padovana è molto conosciuta in Cina dove, insieme alla Galleria d’Arte Vecchiato, ha partecipato prima edizione della biennale d’arte contemporanea di Pechino del 2003. Anche quest’anno Rabarama parteciperà come espositrice all’evento che prenderà avvio alla metà di settembre. L’artista presenterà la scultura monumentale in bronzo intitolata “Bozzolo” (in foto) che entrerà a far parte della collezione del nascente museo realizzato dall’associazione degli artisti cinesi.

E a partire dal 31 agosto Rabarama sarà una delle protagoniste dell’Open 2005, l’Esposizione Internazionale di Sculture ed Installazioni che ogni anno, parallelamente al Festival del Cinema di Venezia, veste il Lido con le opere di artisti provenienti da tutto il mondo. Per l’occasione Rabarama esporrà tre opere monumentali. La prima scultura, Costellazione, verrà posizionata nella spiaggia dell’Hotel Excelsior e farà da cornice alle interviste dei divi che giungeranno in laguna per il Festival. Le altre due opere, Recinta e Trans-mutazione, saranno invece esposte lungo il viale che costeggia il Palazzo del Cinema.

Fine estate densa di appuntamenti per l’artista padovana che, ai primi di ottobre, sarà coinvolta nelle mostre dell’autunno parigino. Nel corso della suggestiva manifestazione sarà possibile ammirare le opere di Rabarama in cinque punti di Parigi: Place du Pantheon, Place de la Sorbone, Boulevard Saint Michele, Rue Sufflot.


Ufficio Stampa Fenice Pr
Alessia Severin
Tel. 049 723012 fax 049 8720315;
e-mail: press@fenicepr.it



____________________________________________________________
6X velocizzare la tua navigazione a 56k? 6X Web Accelerator di Libero!
Scaricalo su INTERNET GRATIS 6X http://www.libero.it


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl