Mostra Davide Monaldi MONALDIZED / MuGa+Merzbau - ROMA via Giulia 108 / 25 marzo-25 giugno 2011

03/mag/2011 13.38.16 Merzbau Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
COMUNICATO STAMPA   se non visualizzi correttamente clicca qui

download english version

  DAVIDE MONALDI

scarica il comunicato stampa

a cura di: Giorgia Borrello; Stanislao Cantono di Ceva; Paola Donato; Loris Schermi  

25 marzo 2011 - 25 giugno 2011
MuGa + Merzbau via Giulia 108 - ROMA

Opening venerdì 25 marzo 2011 dalle 19.00
Catalogo in galleria con scritto critico di
Loris Schermi e Paola Donato

INGRESSO LIBERO

 

Venerdì 25 marzo alle ore 19.00 presso lo Spazio MuGa + Merzbau, in via Giulia 108, inaugura la mostra di Davide Monaldi “Monaldized” a cura di Giorgia Borrello; Stanislao Cantono di Ceva;Paola Donato; Loris Schermi.

In mostra sculture, disegni e grafiche dell’artista noto al grande pubblico per le scenografie realizzate in collaborazione con Luca Tommassini per la trasmissione televisiva XFactor.  

“Davide Monaldi imprime su carta linee che sono pensieri. La scultura li assolutizza dandogli forma  e consistenza. In una dimensione metafisica, ricerca il sentiero che attraverso l’arte guida alla conoscenza, alla comprensione intima del proprio Io. […] 

L’artista-artefice “monaldizza” le sue creature dandogli le sue fattezze, plasmandole a propria immagine e somiglianza. Piccoli replicanti, cloni mutanti mediante i quali si può essere più cose contemporaneamente. È il paradosso dell’ubiquità, prerogativa non concessa ai mortali, possibile nella dimensione onirica nella quale le figure di Monaldi sembrano essere sospese. Il concetto di doppio, “schermo demoniaco”, specchio, altro sé che si ribella al suo stesso essere, percorre tutta la produzione dell’artista. […]  

Privi di ogni possibile sottostare a leggi fisiche, i corpi si spingono al limite della sopportabile deformazione gonfiandosi e rimpiccolendosi come i Barbapapà di Annette Tison e Talus Taylor.

Ben conoscendo la lezione di Isidore Lucien Ducasse, Monaldi utilizza il paradosso per spiazzare chi guarda, la meraviglia per andare immediatamente a segno. Ogni disegno è un’intuizione, un capriccio, una grottesca. È uno svelare i volti mostruosi, romantici, bizzarri dell’essere. Non serve che il bianco e nero per raccontare un pensiero minimale, un concetto: l’essenza del minimo.

  […] Mai niente di eccessivo o drammatico, tutto è affrontato con pacato intellettualismo. […] La sensazione è che Monaldi pensi e come per incanto sul foglio si imprima il tratto, nella creta il modellato. Così queste improbabili deviazioni fisiche diventano materia scultorea. Deliziose macchiette che si impreziosiscono di cromatiche sobrie, cristallizzate con complesse cotture. Nella tridimensionalità delle pregiate sculture tutte “a mettere”, perché non si percepisca lo sforzo fisico dell’artista, intellettuale puro, la deformazione, la moltiplicazione degli arti si fa concreta. Sebbene ironiche esse appaiono intensamente liriche e profondamente riflessive.

Con fare, solo apparentemente disincantato, l’artista sfiora anche questioni complesse e problematiche attuali come consumismo e xenofobia. Ma la sua non vuole essere denuncia retorica, intende invece connotarsi come riflessione psico-sociale. L’indagine è sulla percezione dell’Io e dell’altro che intrinsecamente ne è il riflesso, il rovescio della medaglia”. 

 

Davide Monaldi  nasce  nel 1983 a San Benedetto del Tronto (AP). Dal 2009 vive e lavora a Roma.
Nel 2001 consegue il diploma  all’Istituto   d’Arte Osvaldo Licini di Ascoli Piceno e nello stesso anno partecipa ad uno stage presso la  Summerakademie di Salisburgo con l’artista Ilya Kabakov.
Nel 2002 frequenta lo IED - European institute of design e successivamente si iscrive alla R.U.F.A. - Libera Accademia di Belle Arti di Roma sotto la supervisione dell’artista Davide Orlandi Dormino.
Nel 2007 si laurea con la tesi dal titolo “Arte contemporanea tra moda, design, pubblicità e business”.
Nel 2008 si trasferisce a Londra dove frequenta un corso di illustrazione presso la “Central Saint Martin” school. Nel 2010 collabora con Luca Tommassini alla quarta edizione del programma televisivo "X FACTOR" realizzando le scenografie della quinta puntata.

Mostre personali: Disegni, Mia Design, Roma, 2009; And the Winner is…, Palazzina Azzurra, San Benedetto del Tronto (AP), 2006. Mostre collettive: Premio Catel, Casa dell’Architettura, Roma, 2010;  Camponeschi, aperitivo d’arte - Gallerie in vetrina: MuGa+Merzbau, a cura di Umberto Scrocca e Achille Bonito Oliva, Camponeschi Wine Bar, Roma, 2010;  London Calling,  London Scream Gallery, Londra, 2009; Sweet Kids, a cura di Micol Di Veroli,  Labicarte-Creative Lab, Roma, 2009;  Selezione studente, a cura di Gianluca Marziani, Premio Celeste, Firenze, 2007; Contemporaneamonti, Scatola Bianca, Roma, 2007;  Artisti della Galleria, Officina 14, Roma 2006; Il cielo dei giovani pittori - 52° rassegna internazionale d’arte G.B. Salvi, Sassoferrato, 2002;  Stanze  aperte, Altidona (AP), 2001.

 

 

 



MuGa + Merzbau, via Giulia n. 108 
Tel. +39 06.45540484 mob +39 347.7074779
Embrio.net www.embrio.net e Il Portale dell’Arte Contemporanea a Roma www.merzbau.it 
per ulteriori informazioni e per foto ad alta risoluzione: muga@merzbau.it 

Relazioni esterne: Valentina Piccinni
Traduzioni: Fabio Saglimbeni

 

 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Ai sensi dell'art. 13 del codice sulla privacy (D.Lgs 196 del 30 giugno 2003), le e-mail informative e le newsletter possono essere inviate solo con il consenso del destinatario. La informiamo che il suo indirizzo si trova nella mailing list di www.merzbau.it. I suoi dati verranno trattati con estrema riservatezza e non verranno divulgati.
In ogni momento sarà possibile chiedere di essere rimossi dall'elenco dei destinatari inviando una e-mail con scritto "CANCELLAMI" in oggetto, all'indirizzo info@merzbau.it o pressoffice@merzbau.it.
Una non risposta, invece, varrà come consenso alla spedizione dei nostri messaggi.

 

MuGa+Merzbau via Giulia 108/109 ROMA  - tel. +39 06 45540484 mobile 347.7074779 email: muga@merzbau.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl