13 Marzo - Polizia dappertutto, giustizia da nessuna parte - right/RIGHTS viaggio tra i diritti al Teatro Edi

10/mar/2011 23.23.55 Barrio's Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

right/RIGHTS Viaggio tra i diritti
7 appuntamenti fra marzo e aprile 2011
Teatro Edi - Centro Barrio's
via Barona angolo via Boffalora, Milano

I diritti delle donne, i diritti dei migranti, i diritti del lavoro, il diritto all’amore, alla cultura, alla dignità e alla felicità.
Un viaggio intenso e profondo, attraverso spettacoli, narrazioni, dibattiti che con linguaggio nuovo e avvincente,
coinvolgono il pubblico facendolo ridere, a volte commuovere.
Sempre riflettere.

Domenica 13 marzo dalle ore 15
POLIZIA DAPPERTUTTO. GIUSTIZIA DA NESSUNA PARTE
Un incontro per analizzare e discutere  sugli ormai numerosi episodi di violenza che si consumano nelle strade, nelle caserme e nelle carceri italiane ed europee

Incontro pubblico moderato da Armati Cristiano, scrittore
Presentazione del film E' STATO MORTO UN RAGAZZO di Filippo Vendemmiati.
Partecipano: Patrizia, madre di Federico Aldovrandi; i familiari di Dennis Jäckstedt, un ragazzo tedesco ucciso a sangue freddo da un agente di polizia vicino a Berlino, e Associazione DAX 16 Marzo 2003

È stato morto un ragazzo è un documentario a sfondo biografico e sociale uscito nel 2010, scritto, diretto, scenografato e montato da Filippo Vendemmiati. Racconta la tragica vicenda della morte del giovane Federico Aldrovandi, studente di Ferrara ucciso nella notte del 25 settembre 2005.

Il film è stato presentato l'8 settembre 2010 alla 67ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.

I fatti narrati partono all'alba del 25 settembre 2005, quando Federico si trova vicino all'ippodromo di Ferrara, luogo in cui avviene l'incontro con una pattuglia di Polizia. Passate alcune ore da quell'episodio, la sua famiglia apprende della sua scomparsa. La parte successiva del film tenta di ricostruire la verità di ciò che accadde veramente quella mattina, ripercorrendo le ricostruzioni fatte dalla Polizia e le testimonianze di amici e conoscenti. In seguito viene seguita l'istituzione del processo e vengono presentati numerosi documenti degli archivi RAI registrati da alcuni dei protagonisti.

La creazione è stata possibile grazie al lavoro del regista, che ha raccolto numerosi documenti originali, spezzoni di inchiesta, filmati d’archivio e inserti narrativi da tutte le fonti disponibili, forte anche del suo lavoro di giornalista presso la sede RAI di Bologna. Il film diventa inoltre un mezzo della famiglia della vittima per far pubblicare la storia sulle prime pagine dei quotidiani nazionali, che altrimenti l'avrebbero velocemente dimenticata.

Ingresso libero

 

TUTTI GLI APPUNTAMENTI

Venerdì 25 marzo ore 21
AUT UN VIAGGIO CON PEPPINO IMPASTATO
Serata inserita nelle iniziative organizzate da Libera Milano in occasione della XVI Giornata Nazionale in ricordo delle vittime delle mafie, l’associazione LIBERA sarà presente con un banchetto informativo

Progetto di Stefano Annoni, Marta Galli, Roberto Rampi e Paolo Trotti.
Testo di Paolo Trotti, Simona Migliori e Giuseppe Adduci
Con Stefano Annoni Consulenza per Teatro d’Ombra Barbara Bedrina
Voce registrata Milo Minella Regia di Paolo Trotti
Una produzione ArteVOX e Linguaggicreativi
”Abbiamo utilizzato le sue parole, siamo andati nella sua casa, camminato con i suoi amici, mangiato con il fratello, abbiamo visto aprirsi le porte di casa Badalamenti”. La rivolta antimafia di Peppino Impastato raccontata in presa diretta.
Ingresso 10 euro

Domenica 27 marzo ore 16.30
PROGETTO WILDE - L’IMPORTANZA DI CHIAMARSI SALOMÉ
In occasione della giornata mondiale dedicata al teatro, per riflettere anche sul diritto alla cultura

Di e con TeatRing e Acidi Alteri
Un evento in due atti, intorno a due testi cardine dell'opera del grande Oscar Wilde: “L’importanza di chiamarsi Earnest” e “Salomè”. Le opere di Wilde sanno scavare nelle contraddizioni dell’animo umano, mettendone in mostra virtù e ipocrisie.
Ingresso 5 euro

Venerdì 1 aprile ore 21
PETROLIO, CAMBIAMO DI NUOVO VITA
75 minuti di spettacolo per capire - attraverso una narrazione stimolante - cosa significa davvero il declino della risorsa che ha rivoluzionato gli ultimi decenni della storia mondiale codificando le nostre esistenze. Quale futuro ci aspetta, ora?

In collaborazione con Progetto Cambiamo di Pavia e MDF Milano
Ingresso 5 euro

Venerdì 8 aprile ore 18.30 e ore 21.00
Il mare di mezzo, presentazione del libro di Gabriele Del Grande, giornalista e curatore del blog http://fortresseurope.blogspot.com/
Un'esplorazione sulle due sponde del Mare Mediterraneo lungo le rotte dei viaggiatori che cercano un futuro alla mercè di mercanti di esseri umani
Intervengono gli operatori del Centro diurno Belleville che lavorano con i giovani migranti homeless

A seguire happy hour

Ore 21.00 LA NAVE FANTASMA
La nave fantasma è una sintesi drammatica della vasta problematica connessa al tema dell’immigrazione: la disperazione dei migranti, il silenzio delle autorità e dei mass media, la ferocia dei trafficanti di esseri umani, la terribile indifferenza e paura della nostra società

di Giovanni Maria Bellu, Renato Sarti e Bebo Storti  regia Renato Sarti  con Domenico Pugliares, Renato Sarti  produzione Teatro della Cooperativa
Con un meccanismo teatrale diretto, estremo e scioccante, si racconta il Natale del ’96 quando un battello affondò trascinando con sé sul fondo del canale di Sicilia 283 giovani immigrati. Una tragedia destinata all’oblio se non fosse stato per la caparbietà di un giornalista, Giovanni  Maria Bellu, e di questo spettacolo portato per tutta Italia con grande successo.
Ingresso 10 euro

Venerdì 20 aprile ore 21
NOME DI BATTAGLIA LIA
“E’ stato proprio così, eravamo giovani, ci sentivamo belle, allegre. E’ giusto che venga fuori anche questa nostra normalità. Non eravamo incoscienti, sapevamo di correre dei rischi. Ma volevamo un’Italia diversa, libera, e non c’era altra scelta oltre a quella di resistere e combattere”  (Nori Brambilla Pesce)

Testo e regia di Renato Sarti con Marta Marangoni, Rossana Mola, Renato Sarti  Musiche di Carlo Boccadoro
Una storia milanese, una storia di donne, una storia partigiana. Nel quartiere milanese di Niguarda, il 24 aprile, Lia, una giovane partigiana incinta, viene colpita al ventre dai nazisti in fuga. In forma di teatro, una storia che Milano non può dimenticare.
Ingresso 10 euro


Teatro Edi - Centro Sociale Barrio's
via Barona angolo via Boffalora
20142 Milano
(ATM Romolo/Famagosta + bus 71, 74, 76)

Info: www.barrios.it
tel 02/89159255/6

Ufficio stampa
Gemma Marchegiani
02/89122383
335/474872

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl