MOSTRA. GUIDO MORELLI. COLLINE PIACENTINE

COLLINE PIACENTINEA PIACENZA DALL'8 AL 31 OTTOBRE 2005 LA MOSTRA DI GUIDO MORELLI

22/set/2005 14.04.06 9muse9 Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
A PIACENZA DALL’8 AL 31 OTTOBRE 2005 LA MOSTRA DI GUIDO MORELLI
“COLLINE PIACENTINE”

Nell’atelier Bersani & Morelli, Guido Morelli esporrà una serie di pastelli inediti realizzati durante i mesi estivi del 2005.

Sarà proprio l’atelier, luogo in cui solitamente l’idea creativa prende forma, ad accogliere le ultime, inedite opere di Guido Morelli, artista spezzino, piacentino d’adozione. Soggetto saranno i paesaggi e, in particolare, le colline piacentine, ritratte in circa trenta deliziosi pastelli.

Si tratta di opere per collezionisti raffinati, di fogli carichi di fascino, improntati a un’intensa luminosità e con un colore percepito come “nucleo emozionale”. Si può infatti parlare di colore atmosferico, sia esso celeste come l’aria, o marrone-rosso come la terra, o giallo-oro come un campo di grano, o rosa-pervinca come un tramonto. È un libero spazio di corrispondenze policrome nel quale Morelli imprime una specie di sigillo: la sua purezza, semplificazione e reinterpretazione intuitiva della natura. Emergono così dolci declivi idealizzati che, se non fosse per il titolo dell’esposizione, Colline piacentine, appunto, potrebbero essere scambiati per scorci di paesaggi toscani, altrettanto cari all’artista.

Questa mostra sarà dunque un’occasione per comprendere a fondo il rapporto intrigante che Morelli sviluppa col paesaggio: egli legge in profondità i luoghi e ne estrapola l’essenza, con abilità ed eleganza. (Caterina Vagliani)

Cenni biografici
Nato nel 1967 a La Spezia, Guido Morelli è allievo di Buscioni all’Accademia di Carrara. A venticinque anni approda alla sua prima personale alla Galleria Il Cenacolo di Piacenza, presentato da Giorgio Seveso. Da allora si è succeduta una lunga serie di mostre a Piacenza, Bergamo, Pisa, Parma, La Spezia, Carrara, Verona, Viareggio, Genova, Venezia e Mantova.
Nel 1998, tramite concorso nazionale, la Scuola Normale Superiore di Pisa gli commissiona due grandi dipinti.
Al suo lavoro si interessa Gianni Costa, gallerista della Mercurio Arte Contemporanea di Viareggio, che lo vuole tra i suoi artisti in permanenza.
Il suo impegno per la didattica dell’arte rivolta all’infanzia è costante dal 1999, da quando cioè collabora con il Museo d’Arte Moderna e Contemporanea “Ricci Oddi” di Piacenza e con il Servizio Formazione del Comune di Piacenza.
Morelli è presente nel volume Storia di Piacenza - Il Novecento (1964-2000), tomo II°, a cura di Ferdinando Arisi e Stefano Fugazza, Edizioni Tip.Le.Co., Piacenza, Novembre 2003.
Sue opere sono esposte in permanenza al Cafè del Teatro Municipale di Piacenza.

Tra le principali esposizioni personali a Piacenza si ricordano:
1995 Galleria Il Cenacolo, testo critico di Marina De Stasio
2000 Galleria Rosso Tiziano, testo critico di Stefano Fugazza
2001 Galleria 15, testo critico di Stefano Fugazza
2003 Studio Bersani & Morelli, testo critico di Ettore Carrà
2002 e 2003 è invitato alle rassegne di arte contemporanea allestite presso il Museo d’Arte Moderna “Ricci Oddi”
2004 Galleria Rosso Tiziano, testo critico di Caterina Vagliani

Nel 2003 Guido Morelli con il fotografo Alessandro Bersani ha aperto lo Studio Bersani & Morelli nel centro storico di Piacenza, sede del suo atelier.

Piacenza, 22 settembre 2005


GUIDO MORELLI
Colline piacentine
Piacenza, Studio Bersani & Morelli
Via San Giovanni, 10
8 - 31 ottobre 2005
Orari:
da Lunedì a Sabato 10.30 - 12.30 e 15.30 - 18.00
Domenica chiuso
Per informazioni tel. 0523 31.40.62
bersaniemorelli@fastwebnet.it

Inaugurazione sabato 8 ottobre ore 18.00

Ufficio Stampa
9muse9
Tel. 338 1789.973
9muse9@libero.it


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl