Fotografia e pittura, reale ed irreale: l'universo enigmatico di Giacomo Costa ha intercettato QOS!

04/apr/2011 12.55.28 Istituto Quasar Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.



Giovedì 24 Marzo con la lecture di Giacomo Costa si è svolto il terzo appuntamento di QOS Quasar OuterSpace, evento articolato in 6 incontri  volto a documentare le ricerche e le sperimentazioni più innovative nel mondo della creatività, dell'arte e del design. Prossimo appuntamento: Net.Art.Media.Activism con Vito Campanelli - 21 aprile 2011 h 18:00 - presso la sede dell’Istituto Quasar in Via Nizza 152 - Roma.


La lecture di Giacomo Costa "Metropolis.Digital.Art." è stato il terzo appuntamento di QOS Quasar Outer Space / / / Oltre Spazio Quasar, la rassegna di eventi culturali dell’Istituto Quasar Design University Roma, ideata e coordinata dal Prof. Carlo Prati.

In risposta all’attuale tendenza evolutiva nel lavoro, nell’arte e nella vita, che sta rendendo sempre più incerto il concetto tradizionale di professione, QOS coinvolge i principali protagonisti del panorama artistico contemporaneo, tra cui designers, grafici, architetti, fotografi, artisti e studiosi, che ne esplorano i limiti ampliandone senso e potenzialità.


Il terzo illustre ospite di QOS è stato Giacomo Costa, artista “scultore” di mondi virtuali, che altera le sue fotografie per realizzare immagini affascinanti e simboliche.

Nella lecture “Metropolis.Digital.Art.” - appositamente pensata per QOS - Costa ha raccontato la sua arte, dedicando attenzione al particolare rapporto che stabilisce con la fotografia, di cui è protagonista acclamato.

La sua ricerca artistica, a cavallo tra pittura, fotografia e digital art, è estremamente originale e ci mette a confronto con mondi irreali che sono delineati nella sua mente e nella sua immaginazione.

Le singolari opere di Giacomo Costa suscitano nello spettatore sensazioni spesso contrastanti: esse, infatti, interpretano lo stato d’animo che le ha ispirate e derivano direttamente dalle esperienze e dalle suggestioni raccolte dall’artista nel corso della sua vita. Esprimono una visione quasi didascalica dell’umanità, mettendo in mostra il difficile rapporto tra uomo e ambiente e le conseguenze negative dei modelli di sviluppo oggi più diffusi.

Per questo motivo, dai lavori di Giacomo Costa emerge spesso l’immagine di una civiltà in declino, morente o post-apocalittica, che mostra con crudezza la realtà e che lascia allo spettatore la possibilità di trarre le proprie conclusioni.

Il quarto ospite di QOS 2011 sarà Vito Campanelli: la sua lecture sulla Net.Art.Media.Activism. si svolgerà il 21 aprile 2011.

Info: www.istitutoquasar.com - 06.8557078


Istituto Quasar Design University Roma
Via Nizza 152 - 00198 Roma
+39.06.8557078 - eventi@istitutoquasar.com
www.istitutoquasar.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl