Mostra d’arte Paesi e Citta’ d’ItaliaNEW ARTEMISIA GALLERY VIA MORONI 124 24122 – BERGAMO COLLETTIVA “CITTA’ E PAESI D’ITALIA” ESPOSIZIONE PER IL 150° ANNIVERSASIO DELL’UNITA’ D’ITALIA SONO PRESENTI

Mostra d'arte Paesi e Citta' d'ItaliaNEW ARTEMISIA GALLERY VIA MORONI 124 24122 - BERGAMO COLLETTIVA "CITTA' E PAESI D'ITALIA" ESPOSIZIONE PER IL 150° ANNIVERSASIO DELL'UNITA' D'ITALIA SONO PRESENTI.

07/apr/2011 22.22.51 new artemisia gallery Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

NEW ARTEMISIA GALLERY

VIA MORONI 124

24122 – BERGAMO

 

COLLETTIVA “CITTA’ E PAESI D’ITALIA” ESPOSIZIONE PER IL 150° ANNIVERSASIO DELL’UNITA’ D’ITALIA

SONO PRESENTI A QUESTA ESPOSIZIONE GLI ARTISTI

AGNELLO, BELTRAMI, BOSCH, BOSIO, CERVINI, CESARI, FRASSETTO, LONGO, MAVILLONIO, NARDOCCI, PAIANO,SCOTTO, SEGURA

 

Dalla città dei mille, così viene denominata Bergamo per il contributo dato con i suoi garibaldini all’unità d’Italia, diversi artisti provenienti da diverse regioni ed anche dall’estero hanno partecipato a questa inziativa, presentando opere che portano a ricordare il territorio ove vivono. Dal nord al sud si incrociano i lavori all’interno della galleria. Agnello siciliano di nascita espone due soggeti tipici della sua terra,

“I faraglioni di Acitrezza” e “L’Etna” due composizioni piene di colore e di pathos, di uguale territorio ma abitante in Bergamo i lavori di Longo che con tre opere esprime il suo personale concetto di unità d’Italia rafigurante una donna (L’Italia) che accoglie fra le sue braccia un piccolo bambino, davanti ad uno scorcio della sua terra sciliana ,altri due lavori di questo artista forse non proprio a tema, rappresentano nature morte con frutta, ma proprio per questo la frutta che è contenuta appartiene ad ogni regione, anche in questo si è uniti. Risalendo verso il nord troviamo l’opera di Scotto, di Procida, bella isola del golfo di Napoli, città da lui rappresentata attraverso la luminosa presentazione dei “Campi Flegrei” pieni di mare e luce. Dal Lazio e precisamente da Roma un notevole lavoro di Nardocci che qui rappresenta una veduta della campagna romana, dominata dalle grosse e dense nuvole, che preannunciano un temporale estivo.

Nella parte nord della nostra Italia troviamo Cervini, nativo di Angera ma residente a Varese, artista eclettico rappresenta la sua terra come una grande sfera tricolore, mettendo così la sua patria al centro dell’universo, sempre della Lombardia troviamo L’artista Bosch che rappresenta in una nuova veste pittorica che si può avvicinare al puzzle pittorico, le diverse zone e caratteristiche di Milano, riportando alla memoria zone e mezzi antichi, e nuove ecologie avanzate ed avveneristiche. Di contorno Bosio, nativa della zona di Bergamo, presenta una calma e placida immagine del lago di Endine, un posto ameno vicino al capoluogo, Parma la bella è dipinta dall’artista Mavillonio in due opere di grande abilità coloristica , piazze innevata e piazze in festa per onorare l’eroe dei Mille. Beltrami è amante dei laghi ed in un pittoresco ed originale quadro rappresenta uno scorcio di Stresa bellissima cittadina sulle sponde del lago Maggiore, diversamente Cesari espone con due opere, la prima un omaggio a Bergamo, città ospitante della mostra l’altra opera rappresenta uno scorcio del suo paese. In ultimo abbiamo anche un’opera dell’artista Bergamasca Paiano che in una grande tela rappresenta il sunto di questo territorio storicamente contadino, rappresentando un interno di una corte di Gorle, paesino ai margini della città. Frassetto, la direttrice della galleria nonché pittrice ha partecipato con due opere a cui è particolarmente affezzionata, la prima descrive l’interno della tenuta “La Mandria” di Venaria Reale vicino a Torino, 1^ prima capitale d’Italia e l’altra raffigua un carrugio di Celle Ligure vicino a Diano Marina. Fra tutti gli intervenuti si nota con particolare emozione una piccola opera, “Mare Nostrum” una marina che proviene dall’artista catalana Segura, che pur non essendo italiana, è talmente affascinata dal nostro paese che ha voluto omaggiare questa riccorrenza con una sua opera significativa dedicata al nostro mare.

La mostra che si inaugura sabato 9 aprile terminerà il 30 stesso mese, con orario dal lunedi al venerdi 15,00-19,00 – sabato dalle 9,30-12,00/ 15,00-19,00 chiuso domenica.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl