Firenze e Pedro Cano omaggiano Italo Calvino

10/ott/2005 20.35.49 de luca carmelo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Dall'8 ottobre al 24 novembre 2005, Firenze diventa la sede di numerosi
eventi, destinati a commemorare la personalità ecclettica del grande autore
Italo Calvino e ispirati alla sua opera. Le iniziative, a ingresso libero e
comprendenti spettacoli, incontri con personaggi, concerti e una mostra,
sono stati realizzate grazie all'impegno e al sostegno dell'Assessorato alla
Cultura del Comune di Firenze, Ente Cassa di Risparmio di Firenze,
Fondazione Murcia, Fondazione Del Bianco, Vivahotels, Ataf e
Albini&Pitigliani.
La Sala d'Armi di Palazzo Vecchio sta ospitando, a tal riguardo, la mostra
dell'acquarellista Pedro Cano, che ripercorre il concetto urbano secondo
l'immaginario di Italo Calvino. La stesura delle 55 opere, dipinte su carta
e di notevole impatto, ha richiesto ben 11 anni, durante i quali l'Artista
ha viaggiato molto al fine di avere spunti e suggerimenti per la loro
realizzazione. Va menzionato che Calvino conosceva e collezionava opere di
Cano e ciò ha reso ancora più stimolante il desiderio di quest'ultimo di
portare a termine l'interessante progetto.
La mostra, di cui sarà pubblicato un catalogo edito dalla Galleria d'Arte
Falteri di Firenze, è visibile sino al 22 novembre 2005 dal martedì alla
domenica.


Carmelo De Luca


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl