Mostre: la POP Art di Cristina Stifanic in mostra al Fashion Café di Milano dal 22 giugno

Mostre: la POP Art di Cristina Stifanic in mostra al Fashion Café di Milano dal 22 giugno.

Persone Shara Wassermann, Direzione Artistica di Simone Fugazzotto, Richard Hamilton, Kate Moss, Maria Callas, Grace Kelly, Cascino Francesco Cascino, Cristina Stifanic Milano, Jackson, Andy Warhol
Luoghi Italy, Naples, Rome, Turin, Brussels, Calcutta, Mumbai, Matera, Sveti Marko
Organizzazioni Cornell University, Temple University, Cooltural Projects di Deutsche Bank
Argomenti art, show, broadcasting events, theatre

20/giu/2011 11.25.19 RdP Comunicazione ed Immagine Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

"THEM" - Dal 22 giugno 2011 al Fashion Cafè di Milano va in scena la Pop Art di nuova generazione. 

Glamour e ironia giocano con il passaggio del tempo: la Pop Art come testimonianza del proprio presente.

 

Solo show di Cristina Stifanic

 

Milano, 22 giugno 2011 - Il Fashion Café di Milano dà appuntamento a tutti gli appassionati di arte contemporanea per la mostra personale di Cristina Stifanic “THEM” curata da Francesco Cascino con la Direzione Artistica di Simone FugazzottoOpening mercoledì 22 giugno dalle 19.00 alle 24.00.

 

Il progetto “THEM” che l’artista italo croata sceglie di esporre al Fashion Cafè, nasce dallo studio e dalla passione di Stifanic per la street-culture e la pop-art inglese e americana degli anni ’50 e ’60. Opere della stessa serie di quelle presenti in occasione del solo show milanese al Fashion Café di Via San Marco, sono state esposte in varie esposizioni internazionali tra cui quelle presso le Ambasciate italiane a Bruxelles, Lussemburgo, Calcutta, Mumbai e New Dehli.

 

La mostra propone alcune opere della serie SYNOPTIKON dove, come la migliore tradizione della pop-art insegna, “i molti guardano i pochi”.

 

Le celebrità sono al centro dell’attenzione facendo da collante e raccogliendo attorno a sé comunità immaginarie, per cui l’ossessione per un mondo brillante e patinato è alla base dello spirito di una delle correnti artistiche più importanti del dopo-guerra che, essendo testimone ironico del proprio tempo, in realtà è una corrente destinata ad essere immortale.

 

Protagoniste delle sottili e coloratissime tele di Cristina Stifanic  sono alcune “icone” del passato come l’eterea Grace Kelly, l’amato soprano Maria Callas, l’eclettico Salvador Dalì e personaggi della nostra epoca come la splendida Kate Moss e l’amatissimo Re del Pop Michael Jackson di cui l’artista propone un’opera particolare.

 

La Stifanic ha scelto per Jackson il ritratto del cantante un’immagine inedita nell’arte, di quando negli anni ’60,  giovanissimo, calcava i palcoscenici agli esordi della sua carriera.

 

“THEM” è un tentativo di segnalare come celebrità, bellezza, forza fisica e sex-appeal siano indissolubilmente legati alla vulnerabilità: temi irresistibili per Stif- nome con cui Cristina Stifanic firma i suoi quadri - esattamente come lo sono stati nel dopo-guerra per le generazioni di artisti inglesi e americani come Andy Warhol e Richard Hamilton.

 

“La pop-art è un linguaggio che possiede la sorprendente capacità di affascinare gli adolescenti e i giovani che la vivono in qualità di linguaggio visivo, dandone un’interpretazione di riflesso della propria cultura. - spiega Cristina Stifanic - Con la collezione THEM cerco di aprire una finestra su una realtà in mutamento, cercando immagini degne di approdare alle mie tele, arricchendo poi il risultato nato dal mio computer, con il tocco delicato ma vitale del pennello.”

 

I quadri di Cristina Stifanic sono degli ibridi, - come lei stessa li definisce - il risultato finale di un processo creativo che alterna fasi di attività meccaniche, quali tecniche digitali di elaborazione di immagini, a fasi manuali di manipolazione della tela con acrilici, pastelli, glitter, cristalli e led.

 

Come il software consente alla giovane artista di penetrare l’immagine, decomporla in particelle elementari di pixel, così la pittura le permette di restituire alla fotografia elaborata umanità e fisicità.

 

La mostra della giovane artista rientra nel ciclo di esposizioni di arte contemporanea ed eventi di EduTainment “Fashion Cafè Art Collection 2011”, un ricco calendario di appuntamenti curati da Francesco Cascino - Contemporary Art Consultant -  e da Simone Fugazzotto - Art Director - nato per dare spazio e visibilità ad artisti emergenti, alle loro visioni acerbe ma potenti.

 

 THEM: Solo Show di Cristina Stifanic

dal 22 giugno al 23 luglio 2011

 

Location:

Fashion Cafè - Piazza San Marco, 1 - Milano Tel. 02-65.72.021

 

 

Ufficio stampa Fashion Café

RdP Strategia e Comunicazione @ rdp@rdp.it - 027490794

 


Biografia Cristina Stifanic

 

Nasce a Torino e ha doppia nazionalità italiana e croata.

 

Vive e lavora a Milano.

 

Si laurea in informatica e frequenta i corsi di tecniche pittoriche presso l’Istituto d’Arte Applicata del Castello Sforzesco.

 

Da oltre dieci anni espone in mostre personali e collettive ed esegue lavori su commissione per conto di privati e numerose aziende: le sue opere e i suoi ritratti su commissione sono presenti in svariate collezioni private.

 

L’artista è stata inoltre protagonista con esposizioni presso Musei, Ambasciate ed Istituti di Cultura italiana a Bruxelles Luxemburg, Mumbai, Calcutta e New-Dehli.


Bio Francesco Cascino

 

Francesco Cascino (Matera 1965), ha una laurea in Scienze Politiche e un percorso professionale di Direttore delle Risorse Umane dal 1990 al 1999 in tre primarie aziende multinazionali. La sua passione per l’arte lo porta a svolgere appieno, dal 2000, la sua attuale attività di Contemporary Art Consultant e Cooltural Projects Advisor.

 

È consulente per la progettazione di collezioni e per l’acquisizione di opere d’arte  contemporanea; da questa attività allarga le proprie competenze alla comunicazione culturale per aziende e istituzioni, per le quali progetta comunicazione ed eventi nei quali sostituisce i linguaggi della pubblicità con quelli evoluti e colti dell’arte contemporanea.

 

E’ fondatore e Presidente di arteprima, associazione culturale di promozione sociale che opera, attraverso l’arte, sui temi dell’esclusione sociale e dell’infanzia. E’ fondatore e Senior Partner del network professionale Cooltural Hub, specializzato in comunicazione culturale di nuova generazione e realizzazione di progetti ed eventi legati alla contaminazione strategica tra i linguaggi della comunicazione e quelli dell’arte visiva.

 

E’ consulente di alcune primarie aziende nazionali e internazionali, docente della Temple University e della Cornell University (Roma) all’interno dei corsi di arte della Prof.ssa Shara Wassermann. E’ consulente della nuova Fiera di arte moderna e contemporanea Napoli Contemporary Art Fair, della quale è anche responsabile dei progetti di Educational.

 

E’ stato ideatore e curatore della prima e della seconda edizione del Premio Terna e curatore dei Cooltural Projects di Deutsche Bank, Helsinn, Bosch Security System, SAS Business Intelligence e altre aziende multinazionali leader di settore.

 

 

Francesco Cascino

_Contemporary Art Consultant

_Cooltural Projects

_Presidente arteprima

 

Lungotevere Portuense, 158

00153 Roma (Italy)

Studio: +39. 06. 4543 2557

Mobile: +39. 335. 58 77 992

infoart@francescocascino.com

cascino@arteprima.org

www.francescocascino.com

www.arteprima.org

Skype: francescocascino

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl