I Carabinieri e l'arte toscana: il Museo ritrovato.

I Carabinieri e l'arte toscana: il Museo ritrovato.

19/nov/2005 02.48.39 Nicoletta Curradi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Il Teatro del Rondò di Bacco ospita dall 22 novembre la mostra "Il Museo ritrovato- L'Arma dei Carabinieri in Toscana al servizio dell'arte", promossa dalle Soprintenedenze toscane su richiesta dell'Arma per documentare un decennio di impegno febbrile a servizio dell'arte in Toscana. L'esposizione vuole illustrare non tanto il profilo di un artista, né un periodo della storia dell'arte, bensì l'attività delle istituzioni a tutela del patrimonio culturale. Le venticinque opere esposte sono state "recuperate" dai Carabinieri a seguito di varie "sottrazioni" illecite: la Madonnina di Benozzo Gozzoli, il Compianto sul Cristo di Francesco Granacci, la Natività di Cenni di Francesco di Ser Cenni, sono solo alcuni dei piccoli capolavori restituiti, mentre pannelli appositi mostrano gli articoli apparsi sulla stampa riguardanti le numerose operazioni compiute dai militari a salvaguardia dell'arte nella nostra regione.
Teatro del Rondò di Bacco Palazzo ! Pitti Firenze
Dal 22.11.2005 al 10.01.2006 Ingresso libero
Orario: 10-17 Chiuso il primo ed ultimo lunedì del mese, natale e Capodanno
 
Nicoletta Curradi


Nicoletta Curradi
Yahoo! Messenger: chiamate gratuite in tutto il mondo
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl