Meat_ing art/From Palermo to Venice /a cura di ATELIER NOSTRA SIGNORA/ CLAC & Cyberzone periodico visionario/announce Anita T. Giuga/9 september 2011 ore 19.00/Venezia, via Garibaldi 1769

24/ago/2011 12.52.46 tania giuga Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

MEATing art

From Palermo to Venice 2011

a former butcher shop becomes art gallery

a cura di ATELIER NOSTRA SIGNORA

con il contributo di CLAC centro laboratorio arti contemporanee & Cyberzone periodico visionario.

Presentazione di Anita T. Giuga

 

PHILIPPE BERSON > CESARE INZERILLO > JESSE GAGLIARDI > SIMONE MANNINO > ROBERTO RIILI > RICCARDO SCIBETTA

Vernissage 9 september 2011

ore 19.00 

Via Giuseppe Garibaldi, 1769

30122 Venezia

Dal 9 settembre al 9 ottobre 2011, gli spazi  di una ex macelleria di via Garibaldi a Venezia si trasformeranno in un singolare spazio espositivo curato dal collettivo creativo Atelier Nostra Signora, la neo struttura formata da artisti e operatori culturali che opera a Palermo. Impegnata in un calendario di iniziative che intendono favorire il dialogo fra città diverse in spazi paraistituzionali di ideazione e produzione sperimentale e alternativa. 

La mostra promossa da Nostra Signora &,vedrà la partecipazione di CLAC centro laboratorio arti contemporanee e Cyberzone periodico  visionario con sede a Palermo, due realtà affermate nel mondo della cultura e dell’arte, decise a operare laddove nulla è scontato, laddove l'assenza genera il pensiero e stimola l'azione.  Questo è il motivo che spinge Nostra Signora a investire su un territorio fertile come Palermo, a produrre e guardare l’arte laddove nessuno l’attende, lontano dai circuiti canonici dell’arte contemporanea. Vivere e lavorare a un’altra velocità, più vicini agli inizi e ai punti d'arrivo, laddove si fa grande l’ esperienza del mondo, appena entrati in esso o vicini al congedo.

La mostra propone sei importanti artisti dalla sensibilità, poetica e materia espressiva, differenti.

Ciascuno di loro ha operato seguendo con libertà la propria personale ricerca e, contemporaneamente, adattando allo spazio le opere esposte.

Uno spazio in disuso, una ex macelleria densa di valore semantico, costituita da una stratificazione di segni, di memorie, di resti/residui che dialogano con il senso dell’arte in un tempo di archeologia del sapere.
Un luogo interstiziale che mette in relazione i suoi intimi significati e la riflessione sulla resistenza al tempo, che la rovina genera spontaneamente. Tali i temi sottesi alle opere esposte, che avvicinano gli artisti in mostra.
Questo ensemble multidisciplinare propone una meditazione sul senso dell’arte e sul rapporto dell’arte con la vita e la morte. Ed è lo stesso contesto a tradurre l’operazione espositiva in opera. Pertanto, la vetrina affatto edulcorata dei bisogni primari è allestita per una visione poi non così distante dalla sua prima finalità. Sono le opere installate a prospettare la soddisfazione di un senso tanto sottile quanto, in definitiva, stretto a una sopravvivenza solo in apparenza disincarnata.

 

www.nostrasignora.org

Nostra Signora promuove e sviluppa idee, luoghi, attività e servizi nell’ambito delle arti contemporanee a Palermo.  Attraverso una struttura multidisciplinare ed eclettica formata da artisti e operatori culturali. Al fine di far nascere nuove forme di espressione e di fruizione artistica, suscitare pensieri necessari in accordo tra mente e mondo, mettendo a confronto percorsi, esperienze e culture.

map: http://maps.google.it/maps?q=Venezia,+via+Garibaldi+1769&hl=it&ll=45.432201,12.352533&spn=0.001728,0.005284&z=18&vpsrc=6

 

CON CORTESE RICHIESTA DI DIVULGAZIONE E PUBBLICAZIONE



       
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl