con cortese richiesta di pubblicazione

01/dic/2005 04.23.58 press artedamiani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Corrado Damiani espone le sue opere alla
Biennale Internazionale d’Arte Contemporanea di Firenze
 
Dopo Venezia, con la personale “Opere scelte” nella prestigiosa Fenice Gallery, adiacente al celebre Teatro, inaugurata in concomitanza della Biennale di Venezia, le opere di Corrado Damiani erano presenti quest’anno nel Museo del Divenire per la Biennale del Ferro, nella medievale Torre Strozzi a Parlesca, e alla Biennale Giuliana a Grado. Recentemente, si è conclusa la personale dal titolo “Arte in Serra”, svoltasi in un ambiente prestato all’arte dalla natura: la magica Serra della baronale Villa Revoltella di Trieste. Il “Giorno” e la “Notte” sono le opere in mostra nel Museo d’Arte Contemporanea dello Sharjah.  L’anno 2005 si chiuderà a Firenze, nella Fortezza da Basso, dove il 3 dicembre sarà inaugurata la Biennale Internazionale d’Arte Contemporanea, alla quale Corrado Damiani è stato invitato e rappresenterà l’Italia, supporter l’Associazione Culturale Artport1; nel suo spazio saranno esposte alcune sue recenti pitto-sculture pubblicate nel catalogo ufficiale della Biennale.</! div>
La prestigiosa Biennale fiorentina è alla 5° edizione, si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e, in collaborazione con le Nazioni Unite, partecipa ufficialmente al programma “Dialogo fra le civiltà”, facendo proprio il pensiero espresso da Kofi Annan: “Io credo che il dialogo sia una opportunità per le persone provenienti da diverse culture e tradizioni di conoscersi meglio fra loro, sia che vivano negli estremi opposti del mondo sia che vivano nella stessa strada”. 
L’edizione di quest’anno vede ! la presenza di importanti personaggi artistici, quali Christo e Jeanne-Claude e Richard Anuszkiewicz, maestro della Op Art degli anni Sessanta, che esporrà alcune delle sue opere più significative. Christo e Jeanne-Claude, saranno presenti alla Biennale, alla quale parteciperanno 768 artisti provenienti da 72 paesi, più di 2000 le opere presenti di artisti selezionati secondo criteri che privilegiano la qualità del loro lavoro creativo ed esaltano i valori culturali da loro rappresentati.
La Giuria Internazionale, che assegna i premi ed i riconoscimenti agli artisti vincitori della mostra, è costituita da autorevoli esponenti del mondo dell’arte: Elza Ajzenberg, direttrice del Museo d'Arte Contemporanea di San Paolo del Brasile; R.B. Bhaskaran, presidente di Lalit Kala Akademy, ! National Academy of Art, India; Veronika Birke, già vicedirettrice del Graphische Sammlung Albertina di Vienna; Pasquale Celona, presidente della Biennale e presidente della Giuria Internazionale e Piero Celona, vicepresidente della Biennale e responsabile Pubbliche Relazioni, ambedue di Arte Studio Firenze, organizzatore della Biennale; Stefano Francolini, storico dell'arte, direttore del settore restauro dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze; Barbara Rose, storica dell'arte e critica di New York; John T. Spike, critico e storico dell’arte di New York; David S. Rubin, curatore Arti Visive del Contemporary Arts Center di New Orleans; Julian Zugazagoitia, direttore del Museo del Barrio di New York.  Il direttore artistico della Biennale è John T. Spike, storico e critico d’arte, PhD ad Harvard, autore di numerose pubblicazioni da Masaccio a Beato Angelico sino all’arte contemporanea, organizzatore di molteplici mostre d’arte e relatore! in diverse conferenze presso istituzioni e musei di tutto il mondo.
Nell’edizione 2001, il Principe Carlo d’Inghilterra espose alcune sue opere nella manifestazione. Nella scorsa edizione, David Hockney tenne una conferenza sugli strumenti ottici degli artisti rinascimentali e il premio “Lorenzo il Magnifico” venne conferito ai Laboratori di Restauro dei Musei Vaticani per la passione profusa nel continuo recupero dei più grandi patrimoni artistici umani; inoltre, quale simbolo della creatività e dell’ingegno italiano nel mondo, lo stesso premio venne conferito alla Ferrari e furono esposti capolavori della storica casa automobilistica di Maranello, accanto a dipinti, sculture ed installazioni. Nell’edizione 2005 verrà reso omaggio alla Harley Davidson e il riconoscimento alla ! carriera andrà agli artisti Richard Anuszkiewicz, che terrà una conferenza il 4 dicembre e a Christo e Jeanne-Claude, i quali l’8 dicembre proietteranno su grande schermo alcuni dei loro lavori.  Dal 3 dicembre, giorno di apertura al pubblico, ci sarà un susseguirsi di conferenze, concerti, animazioni, sarà presentata la Triennale dell’India e sarà reso omaggio alla torcia Olimpica di Torino 2006, per arrivare al giorno delle premiazioni che si concluderà con la grande Cena di Gala.
 
Corrado Damiani
Biennale Internazionale del! l’Arte Contemporanea
5° edizione - Fortezza da Basso - FIRENZE
3 / 11 dicembre 2005 - orario di apertura: dalle 10.00 alle 20.00
Biglietto intero: Euro 10,  ridotto: Euro 6
Gruppi: Euro 6, permanent Pass Euro 20 per tutti i giorni della mostra)
Ingresso gratuito: bambini fino ai 6 anni e accompagnatori di persone disabili

Prenotazioni e Informazioni:
Tel.
+39 055 4633385  +39 055 4624528
Fax. +39 055 486034 e-mail:info@artestudio.net
www.florencebiennale.org


Yahoo! Mail: gratis 1GB per i messaggi, antispam, antivirus, POP3
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl