Fotografia: passione ma non solo

29/ago/2011 12.00.04 martinapp Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La fotografia è una passione che può affermarsi in diversi modi e diversi stili ma di certo bisogna ammettere che influenza molto chi la pratica sia per professione che per passione. Molto di certo è dovuto alla diffusione massiva delle immagini grazie ai social network che hanno fatto apparire come la passione per la fotografia una sorta di distinguo. Nonostante le molte Fotocamere digitali, dotate anche di Binocolo, che si vedono in giro si deve però sottolineare che queste apparecchiature non sono tutte uguali e che un occhio esperto nasce dopo anni e anni di pratica ed esperienza diretta sul campo. Non bisogna di certo avere studi di Astronomia, fisica, arte specialistica alle spalle per fare delle belle foto ma per farne di qualitativamente valide bisogna di certo avere uno stimolo innato e una particolare visione.

Non per questo coltivare la fotografia come un hobby risulta essere sbagliato…anzi! Come tutti gli hobbies artistici anche la fotografia riesce a far sviluppare determinate caratteristiche e aiuta a fare di ogni semplice oggetto il nostro oggetto e trasformarlo quindi in un’opera d’arte. A tal proposito ha inizio nel mese di settembre il Festival della Fotografia a Roma, importante evento di riferimento per il settore giunto ormai alla sua decima edizione che si protrarrà esattamente per un mese, ovvero fino al 23 ottobre. L’evento, che mira a radunare sia professionisti che appassionati del settore, si terrà precisamente al Macro, Museo di Arte contemporanea a Roma. Il tema di questa decima edizione è “Motherland” ossia terra madre e mira ad “affrontare il particolare rapporto che si crea tra la fotografia e il territorio nell’accezione più profonda e intima basata su un’analisi autentica della forte relazione tra gli autori e l’appartenenza a un luogo. Nasce da un bisogno sempre più forte di cercare la propria motherland: ognuno risponde a suo modo, indaga terre di sua appartenenza, vecchie o nuovissime, grandi o piccole, reali o virtuali, con una documentazione assolutamente personale, frutto della propria vita e della necessità di tornare o di allontanarsi.”.

Quella del Macro di Roma è una realtà molto attiva nel settore della fotografia in tutte le sue declinazioni che persegue lo scopo della diffusione e dell’incentivazione di tale arte attraverso concorsi, contest e call for action e organizzando appunto dei workshop e delle collaborazioni molto istruttive ma soprattutto adatte a chi vuole crescere in questo settore in maniera professionale e professionalizzante. Certo, per affrontare il mondo della fotografia in maniera corretta e soprattutto in modo che dia soddisfazione è importante avere degli strumenti adatti. La strumentazione si sa richiede un buon investimento ma per iniziare si può mirare la nostra spesa nell’acquisto di una tra le camere reflex in commercio e cominciare ad impratichirci con qualche corso che ci insegni ad utilizzarla al meglio per le nostre necessità. La fotografia è si un’arte ma anche una passione che vale la pena coltivare anche in compagnia di tutte le risorse e persone che si trovano nel web e che possono darei ottimi consigli basandosi sulla loro personale esperienza!

A cura di Martina Celegato

Prima Posizione srl

Media adv

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl