Gli dei e gli eroi del Giambologna.

Era dal 1978 che non si teneva un'esposizione sul grande artista delle Fiandre, vissuto tra il 1529 ed il 1608.

06/feb/2006 06.04.59 Fabrizio Del Bimbo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Era dal 1978 che non si teneva un'esposizione sul grande artista delle Fiandre, vissuto tra il 1529 ed il 1608. Firenze, in cui Giambologna trascorse quasi tutta la sua vita, come scultore dei Medici, tributa un doveroso omaggio all'artista, autore di opere celeberrime, come i bronzetti delle collezioni granducali, il Mercurio o l'Oceano. La mostra, che si terrà al Museo Nazionale del Bargello a partire dal 2 marzo prossimo, fino al 15 giugno, vedrà riunite per l'occasione circa cento opere firmate o documentate di Jean de Boulogne: le Veneri bagnanti delle fontane, la Venere Cesarini, il Mercurio, Marte, Ercole, il rartto di Deianira e il Ratto della Sabina, sono questi solo alcuni esempi delle stupende opere che si potranno ammirare nelle sale del Museo di Via del Proconsolo. Una sezione dell'esposizione è dedicata alle opere commissionate dal principe Grancesco, poi granduca Francesco I, di cui si presentano i preziosi e rari bozzetti in terracotta.
Il catalogo è redatto da vari specialisti del Giambologna e curato da Beatrice Paolozzi Strozzi e Dimitrios Zikos.
Orario: mar-dom 1°, 3°, 5° lunedì del mese 8.15-18
Chiuso 2° e 4° lunedì ed il 1° maggio
Visite guidate gratuite ogni giorno in italiano e inglese ore 15, 16 e 17
Ingresso: Euro 7,00 Ridotto Euro 3,50

Fabrizio Del Bimbo
________________________________________________________________________
Offro&Cerco: CASA, LAVORO, VACANZE, ELETTRONICA, INCONTRI. Tutti gli
annunci sono online su Kataweb all'indirizzo http://www.offroecerco.it




blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl