25 Febbraio p.v. inaug. mostra di GOFFREDO GODI - Galleria Faleria, Roma

11/feb/2006 16.53.40 maria rita intrieri Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Mostra di

GOFFREDO GODI

dal 25 Febbraio al 18 Marzo 2006
Galleria Faleria, via Faleria 49 - Roma

- COMUNICATO STAMPA -

Sabato 25 Febbraio p.v. alle 17.30 presso la Galleria
Faleria di Roma verrà inaugurata la mostra del pittore
contemporaneo Goffredo Godi.

Nato nel 1920 a Omignano, vicino Salerno, Godi ha
vissuto i suoi primi cinquant’anni in terra vesuviana
dedicandosi alla pittura e all’insegnamento nei licei
artistici. Trasferitosi negli anni Settanta a Roma ha
continuato la propria attività pittorica e didattica e
tuttora si dedica alacremente alla sua arte come
dimostrano alcune delle opere presenti in questa
mostra - complessivamente una trentina - che fanno
parte della sua ultimissima produzione: una serie di
tele ispirate ai giardini del Quirinale. La formazione di
questo pittore è costellata da incontri con personaggi
chiave dell’arte italiana anteguerra ad iniziare da Luigi
Crisconio che Godi ancora ragazzino rincorreva lungo
il porto di Napoli per guardarlo impastare i colori,
modulare le pennellate e riporre infine tutto in una
cassetta che fu per lungo tempo nei sogni del giovane
tanto che appena gli fu possibile la fece duplicare da
un falegname per iniziare anch’egli il suo lungo
percorso artistico. Altro incontro fortunato fu quello in
Accademia di Belle Arti, sempre a Napoli, con il suo
maestro prediletto Emilio Notte, futurista di prima
generazione che ebbe così tanta influenza sul giovane
allievo. E poi Armando De Stefano, Garzia Fioresi,
Ennio Morlotti, Eduardo Palumbo e l’elenco potrebbe
continuare.

Nonostante Godi, in più fasi, abbia sperimentato
diverse figurazioni - da quelle del secondo futurismo
all’astrattismo - la sua poetica rimane maggiormente
legata alle rappresentazioni naturalistiche realizzate en
plein air e fortemente filtrate dal proprio stato d’animo.
Se da un lato il suo operare ha caratteristiche “antiche”
e immutevoli, i suoi paesaggi, invece, risultano più che
mai attuali e metamorfici. Più di un critico - uno per tutti
Gino Agnese - ha accostato, per i temi e la tavolozza
ricca di terre, l’opera di Godi a quella di Morandi
considerando l’autore partenopeo una sorta di
“risposta mediterranea” al paesaggista padano; ma ciò
che nel maestro bolognese si traduce in atmosfere
metafisiche e lontane, in Godi diventa vibrazione,
sensazione. “Metodico e appassionato” l’ha definito la
critica Laura Turco Liveri, condensando in questi due
aggettivi apparentemente contradditori l’essenza di
questo instancabile pittore.

Molti sono - oltre quelli già citati - i critici illustri che
hanno sino ad oggi recensito l’opera di Godi: da Carlo
Barbieri a Remo Brindisi, da Lorenzo Canova a Franco
Simongini, solo per limitarci ad alcuni.

La mostra in oggetto sarà accompagnata dalla
pubblicazione di un catalogo disponibile presso la
galleria.



Oggetto
mostra arte contemporanea


Autore
Goffredo Godi


Luogo
Galleria Faleria
via Faleria 49, Roma
Tel.: 0670450821
www.galleriafaleria.it
e-mail: galleriafaleria@inwind.it


Durata
dal 25 Febbraio al 18 Marzo 2006


Mezzi pubblici
metro A: fermata S. Giovanni
bus: 360, 87, 81


Inaugurazione
sabato 25 Febbraio, ore 17.30


Orari
mercoledì, giovedì, venerdì e sabato (esclusi festivi)
dalle 16.30 alle 20.00


Catalogo
disponibile in galleria


Ufficio Stampa
US-Interno 1, Roma
Tel.: 3334889177
e-mail: mri@katamail.com








________________________________________________________________________
Offro&Cerco: CASA, LAVORO, VACANZE, ELETTRONICA, INCONTRI. Tutti gli
annunci sono online su Kataweb all'indirizzo http://www.offroecerco.it



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl