INTERVISTA A ROBY GUERRA SUL NUOVO LIBRO "PER UNA NUOVA UMANITA'"

22/feb/2012 20.15.01 Maurizio Ganzaroli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

*COVER MARCO LODOLA (NUOVO FUTURISMO)




Futurismo per la Nuova Umanità” Dopo Marinetti: arte, società, tecnologia
(Armando Editore, 2012)
La storia del futurismo post 1944, dopo la scomparsa di Marinetti, fino ad
oggi ed in progress: l’autore di questo volume, con originale prospettiva
letteraria e particolare rigore empirico, fornisce delle interessanti
argomentazioni sulla più grande avanguardia italiana. Una revisione sull’
essenza tecnologica e futurologica del Futurismo storico, guardando agli studi
di sociologi e futuribili quali McLuhan e De Kerckhove, e alle osservazioni
sulla dis-continuità aggiornata del Futurismo nel secondo Novecento ed inizio
Duemila….
Roberto (o Roby) Guerra è stato molti disponibile nel rispondere a qualche
domanda sul suo “Futurismo per la Nuova Umanità”, il Libro del Futurismo
Duemila per la celebre Armando, con mezza avanguardia della Ferrara di Sgarbi
in primo piano. Buona lettura!

A.M.: Futurismo per la Nuova Umanità (Armando editore, la nota casa editrice
romana universitaria e per le scienze sociali, quella di Mc Luhan e Popper) ,
uno zoom storico dal 1944 a oggi, con anche interviste ai protagonisti. Quali?
Roby Guerra: Nel secondo novecento, a Roma il gruppo Futurismo Oggi di Enzo
Benedetto, Francesco Grisi, Luigi Tallarico e altri. Oggi Antonio Fiore Ufagrà
e Baldo Savonari (anche a Ferrara, quest’ultimo per il centenario) tutt’oggi
protagonisti, Fiore anche nella biennale di Sgarbi del 2011. I neofuturisti
transumanisti, Campa, Vaj e altri, già attivi dagli anni novanta di cui prima,
tra Milano, Mantova e Cracovia. Poi, Graziano Cecchini, il boom della Fontana
Rossa, i Netfuturisti di Saccoccio e il performer scrittore e critico Vitaldo
Conte, Battisti, Milani e i connettivisti.

A.M.: Nel libro anche Ferrara, la tua città di origine?
Roby Guerra: Ovvio l’avanguardia ferrarese futuribile o letteraria, tra
interviste e citazioni o capitoli.. Oltre a chi scrive, promotore fin dagli
anni 80, i vari Govanni Tuzet, Riccardo Roversi, Maurizio Ganzaroli, Sylvia
Forty, poeti e scrittori; i videomakers Filippo Landini, Vitaliano Teti (quelli
di The Scientist video festival), il DJ Afghan (High Foundation festival).
Complessivamente almeno 50 nomi che segnalano la Ferrara del futuro a livello
nazionale, gli stessi Giorgio Cattani, Maurizio Camerani, Marcello Simoni,
Guido Barbujani, Diego Marani, Lucio Scardino, Zairo Ferrante,Sylvia Forty,
Lamberto Donegà, Lorenzo Mazzoni, Stefano Marcolini, Sergio Fortini, Giorgio
Felloni, Alessandra Fabbri, Giacomo Verdoia, Emidio De Stefano, Adriana
Mastellari, Nedda Bonini, Silvia Donini, Andrea Amaducci, Renzo Orsini
eccetera..... Continua

ALESSIA MOCCI
http://oubliettemagazine.com/2012/02/16/intervista-di-alessia-mocci-a-roby-
guerra-ed-al-suo-futurismo-per-la-nuova-umanita/

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl