INVESTIMENTI E OPERE PUBBLICHE IN TOSCANA: un convegno a Firenze.

22/feb/2006 06.26.47 Nicoletta Curradi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Al Monte dei Paschi di Siena, in un convegno organizzato dall'Irpet, si è parlato, oggi 22 febbraio, di investimneti e opere pubbliche in Toscana. L'identikit delle imprese che operano nei lavori pubblici nella nostra regione è caratterizzato da basso indice di mobilità, da basso autocontenimento ed elevata attrattività. Questo è quanto emerso da una ricerca di Patrizia Lattarulo, presentata appunto oggi al convegno. La Toscana ha registrato importi per opere pubbliche pari a 1.122 milioni di euro per 4.580 aggiudicazioni e dal 200 ad oggi sono stati eseguiti lavori per 460 milioni di euro l'anno, contando solo le aggiudicazioni superiori ai 150.000 euro. Le amministrazioni comunali avviano tanti interventi di manutenzione e recupero, confermando la dimensione media degli importi che rimane molto bassa. Quindi si ha capillarità di interventi, ma anche dispersione di impegno, dovuta alla carenza di risorse ed alla difficoltà di programmazione ad essa collegata.  Le ! opere pubbliche dal 200 ad oggi presentano un'elevata capacità di attivazione locale che deve però confrontarsi con l'ampia presenza di imprese aggiudicatarie provenienti da fuori regione: dal Lazio, dalla Campania, dall'Emilia e dalla Lombardia. I lavori aggiudicati ad imprese locali sono pochi e di importo medio-basso, infatti le imprese qualificate toscane sono solo il 4 % del totale nazionale e la specializzazione settoriale e la dimensione economica di tali imprese sono poco rispondenti alla richiesta di lavori pubblici.
 
Nicoletta Curradi


Nicoletta Curradi
Yahoo! Mail: gratis 1GB per i messaggi, antispam, antivirus, POP3
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl