mostra Museo Magi'900 - Giovanni Bencivenni

mostra Museo Magi'900 - Giovanni Bencivenni.

Persone Aldo Zecchini, Ghermandi, Giulio Bargellini, Giovanni Bencivenni
Luoghi Bologna
Argomenti arte, scultura, musei, cinema

Allegati

09/mar/2012 13.34.32 Museo Magi'900 Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Giulio Bargellini è lieto di invitarVi alla mostra di

Giovanni Bencivenni

''L'età del ferro - sculture del III Millennium''

sabato 10 marzo 2012 - ore 17,30

 ingresso gratuito 

la mostra sara' visitabile fino al 25 marzo 2012

Il Magi’900 ospita la mostra personale dello scultore Giovanni Bencivenni, che espone 12 sculture realizzate dal 2002 al 2012.

L'artista, nel presentare il suo lavoro, dice: “Indescrivibile  l’emozione che provo quando vedo fondere il ferro per poi forgiarlo delle forme che voglio o che vorrei,... è difficile  raccontarlo così come raccontare  un’emozione …. infatti le mie sculture sono tanti tentativi di dare forma alla materia.

Mi piace ironizzare su me stesso e quando presento un nuovo lavoro ad amici, amo dire: “anche oggi ho scritto una nuova pagina di storia dell’arte…. peccato che nessuno la legga.Credo che ogni  opera d’arte debba contenere amore e odio, eros e thanatos”.

 L'artista si ispira a scultori quali  Ghermandi,  Melotti, Sartelli, Kounellis  e Benetton. Il suo sistema di lavoro si basa sulla ricerca di materiali ferrosi nelle discariche,  cercando di rigenerarli imprimendo loro  forme nuove, molto spesso con chiari riferimenti naturalistici, e lasciando il naturale color ruggine che lo affascina in tutte le sue declinazioni.

 Giovanni usa materiale grezzo per le sue opere. Predilige scarti e sfridi di ferro arrugginito, pezzi di macchine rottamate o semplici lamiere. E’  da questo materiale povero ed essenziale che nascono nuove situazioni e nuove interpretazioni. La materia diventa altro, oggetti misteriosi sospesi in un mondo immaginario, oggetti senza tempo, mai banali.

Si intuisce che la radice comune alle varie opere affonda in una dimensione inesplorata e le proietta attraverso orizzonti ancora più incerti, quasi di attesa.

Tutto questo avviene con forza e lucidità, con il coraggio di una lama puntata contro l’ ignoto e con la consapevolezza di chi sta cercando di guardare oltre l’apparenza.

“L’ opera di Giovanni Benicivenni nasce da un’  esigenza di risposte e finisce con il porre nuove domande, destinate a rimanere tali, ma che sono al tempo stesso scintilla dell’  arte e motore del vivere” come scrive di lui Aldo Zecchini.

 

 

Informazioni: 
MAGI’900 Museo delle eccellenze artistiche e storiche
via Rusticana A/1, 40066 Pieve di Cento, Bologna
Tel. +39 051 6861545  - Fax +39 051 6860364
Orario: tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00. Lunedì chiuso 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl