Invito - comunicato

Allegati

27/mar/2006 10.01.06 centro d'arte minerva Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comunicato stampa

 

Comune di Cortona

Centro D'Arte Minerva

 

Presentano la mostra personale di KIKI FLEMING

Dal titolo: IL COLORE COME SEDUZIONE

Da anni, oramai, soprattutto in certi ambienti che amano considerarsi d'avanguardia e che si fregiano dell'appellativo di progressisti è divenuta luogo comune, definizione "in", l'affermazione in base alla quale la "pittura è morta". lo che invece, da sempre ho creduto, e credo, che la pittura sia più viva e vitale che mai, esco rafforzato, e sempre più convinto e determinato, in questo mio giudizio dopo che ho incontrato, visto, osservato e goduto la pittura di Kiki Fleming. La brava, cosmopolita, pittrice è autrice di un'arte notevolmente propositiva, capace di formulare esegesi di valori e di presentare sottili espressioni del pensiero, racchiuse nell'alone della poesia e capaci di mantenere inalterata - anzi potenziandola - l'attitudine di stimolare la fantasia e di accedere a nuove potenzialità emotive nell'animo umano. Kiki Fleming ha come scopo principale,ed anche fine ultimo, quello di esprimersi attraverso il proprio lavoro - da sempre serio, cosciente, puntiglioso e rigoroso - e attraverso la lirica tensione del dipinto che le permette di comunicare, a chi osserva,un suo messaggio estetico e spirituale, nutrito di evocazioni e di impercettibili suggerimenti. Il linguaggio visivo adottato dalla Fleming, specie nelle sue ultime, intense e profonde opere pittoriche, suggella una scelta espressiva dove l'equilibrio formale della composizione rappresenta uno degli aspetti, se non l'aspetto in assolato, più sensorialmente affascinante della sua intera produzione. Esso si determina e realizza in virtù dell'unità formale della luce, consistente in una sottilissima trama di variazioni tonali e di atmosferiche calibrature dove, l'artista, evidenzia questa capacità evocativa della dimensione spirituale e trascendente della pittura, ancor prima, ed ancor più, del suo valore meramente cromatico. E allora la sua pittura non è più rappresentazione e ricomposizione logica, consequenziale e ragionata della forma e del colore, ma diviene una sorta di scavo, di ricerca in profondità dentro l'animo ed il pensiero umano sentito, e colto, come terreno magmatico e fluido in cui si fondono, si amalgamano e si innervano i vuoti dell'inconscio, le percezioni di una memoria lontana, i sedimenti di retaggi collettivi, le stratificazioni dì emozionalità personali e soggettive. Ma nei dipinti dì Kiki Fleming c'è come una infinita melodia di formali raffinatezze tonali e coloristiche, che plasmano l'intera composizione, c'è una psicologia del colore che ha il pregio di sedurre, capace come è di adagiarsi, quasi presa da se stessa, in un informale che si carica di seduzioni sentimentali, che diviene pagina di diario, confessionale dell'anima, quintessenza di una condizione esistenziale, lacerata e profonda. Insomma la Fleming sembra come immergersi in questi suoi colori, in queste sue vibrazioni tonali, in queste luminosità stese, con una gestualità piana e larga,su grandi superfici dove libera la propria visionarietà in cui sembrano ritrovare forza espressiva trame, tessuti, impianti, colorazioni,allusioni figurative, lacerti di vita vissuta, emozioni e sentimenti in una mimesi figurativa capace di privilegiare la costante mobilità dei contenuti più interiori ed intimi. In queste sue opere Kiki Fleming non perde mai il proprio controllo emotivo e mai si lascia sedurre appieno da compiacimenti estetizzanti, ella, sempre con grande intelligenza e profonda sensibilità crea la sua spazialità molteplice, eppure lineare e quasi schematica, articolata in preziosi spazi cromatici e coloristici, mai comunque imitativa, proprio in virtù di una coraggiosa sintesi formale e volumetrica che addiviene, da ultimo, alla realizzazione, formulazione e proposizione di un proprio mondo estetico, poetico, spirituale e artistico - che è assolutamente personale, sostanzialmente originale e tutto proprio.

Perugia febbraio 2006

 

LUCIANO LEPRI

 

 

 

 

 

Comunicato stampa

 

Comune di Cortona

Centro D'Arte Minerva

 

Presentano la mostra personale di KIKI FLEMING

Dal titolo: IL COLORE COME SEDUZIONE

 

 

Vernissage: Domenica 2 aprile, alle ore 18.00

In occasione del Vernissage saranno presenti:

Walter Checcarelli, Assessore alla Cultura del Comune di Cortona

Jean-Luc Umberto Bertoni, Direttore della Rassegna "Arte Contemporanea Cortona"

Luciano Lepri, Curatore Artistico

Daniele Brocchi, Aion Cultura

Associazione Gotama (Performance)

 

 

Dati della mostra personale:

Autore: KIKI FLEMING

Titolo della mostra : IL COLORE COME SEDUZIONE

Catalogo: In mostra

Curatore: Luciano Lepri

Opere dell'artista presenti: 40 opere

Durata della Mostra: 2 - 25 aprile 2006

Luogo: Fortezza Medicea Girifalco (Cortona) Sede non adatta a disabili

Orario della mostra: 10.00 - 13.30 / 14.30 - 17.30

Ingresso: euro 3.00 intero, 1.50 ridotto

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl