Guerra e fotografia: testimonianze immediate dal fronte

Guerra e fotografia: testimonianze immediate dal fronte.

17/mag/2012 11.16.24 Carlotta Tinti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

La fotografia trova una delle sue funzioni fondamentali nell'opera di testimonianza. Un delle testimonianze per le quali vi è costantemente maggiore interesse è ovviamente la guerra. Grazie ai mezzi di comunicazione più moderni è stato possibile svelare tante ingiustizie così come testimoniare tanti atti eroici, malgrado i primi continuino a superare di gran lunga i secondi, resta fondamentale compiere questa operazione per riuscire ad identificare al meglio il problema, le sue origini e quindi fare il possibile per ovviare il medesimo problema in futuro. Ovviamente la stragrande maggioranza dei fotografi seri, professionisti, puntano all'utilizzo della macchina classica lasciando accuratamente da parte le nuove soluzioni digitali fornite dagli smartphone. Certo è però che qualcosa si sta modificando in modo rapido, profondo e trova l'origine del proprio cambiamento in una delle pratiche più complesse da eseguire in tempi rapidi su territori di guerra: la pubblicazione. Questo è il terreno sul quale vincono le fotografie tramite smartphone, un aspetto non indifferente nella nostra epoca così affamata di notizie istantanee, tant'è che diversi reporter stanno sempre più affinando la propria manualità nell'utilizzo dello scatto tramite telefonino, questo combinato ad un sempre maggiore incremento della qualità nei prodotti di telefonia (in realtà sempre meno telefonia e più altro) sta divenendo una vera e propria moda-funzionale che permette testimonianze immediate e dirette. Per maggiori informazioni riguardo l'argomento fotografia: fotografo matrimonio bologna

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl