La poesipittura a Torre del greco

La Poesipittura continua a crescere e mentre in tutte le regioni d'Italia stanno nascendo nuovi gruppi dedicati a questa nuova forma d'arte anche in America, in Argentina, nel Michigan e nell'Ohio si sta diffondendo questa nuova corrente.

Persone Alda Merini, Pasquale Solano, Valentina Vitale, Tania Micciché, Patrizia Zancan, Marcello La Neve, Rita Mantuano, Marisa Fusco, Aurora Baiano, AnnaMaria Alfé, Anna Nawroka, Raffaele Bassano, Natalina Fucile, Caterina Rizzo, Grazia Calabrò, Francesca Barone, Poesipittori, Giovanni Cardone, Pablo Picasso
Luoghi Italia, Argentina, Napoli, Germania, Francia, Reggio Calabria, Cosenza, Catanzaro, Matera, Benevento, Venezia, Bergamo, Ohio, Michigan, Stati Uniti d'America, Nova Siri, Torre del Greco, Ceppaloni, Badolato, Santa Caterina dello Ionio, Taurianova, Cerisano, Rende, Fornovo San Giovanni, Favara, Agrigento, provincia di Benevento, provincia di Napoli
Argomenti arte, economia, psicologia, filosofia

22/mag/2012 12.27.56 POESIPITTURA A TORRE DEL GRECO (NA) Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La Poesipittura continua a crescere e mentre in tutte le regioni d’Italia stanno nascendo nuovi gruppi dedicati a questa nuova forma d’arte anche in America, in Argentina, nel Michigan e nell’Ohio si sta diffondendo questa nuova corrente. I poesipittori aumentano, così come aumentano gli eventi dedicati a questa forma artistica, come la manifestazione che si terrà a Torre del Greco (Na) dal 27 maggio al 10 giugno 2012.

 

L’evento, fortemente sostenuto anche dal Critico d’Arte Giovanni Cardone, avrà luogo presso il Museo della Marineria Torrese di Torre del Greco  - Lega Italiana Navale sez. di Torre del Greco, alle ore 10.30 ed avrà eco su tutto il territorio nazionale.

 

In quest’occasione sarà messo a punto il 2° Manifesto della Poesipittura che vuole segnare un altro traguardo essenziale per il movimento: la sua continua crescita e le adesioni sempre più ampie.

 

La Mostra vedrà, infatti, la partecipazione di numerosi artisti Poesipittori i cui lavori saranno catalogati in un apposito album e pubblicizzati su radio e tv locali e nazionali.

 

Fra gli artisti che parteciperanno alla Mostra, di cui moltissimi calabresi: Francesca Barone (Ceppaloni - Benevento), fondatrice del movimento, Francesca del Frate (di Santa Caterina dello Ionio - Catanzaro), Grazia Calabrò (di Rende - Cosenza), Caterina Rizzo (di Pizzo Calabro - Vibo Valentia), Natalina Fucile (di Taurianova - Reggio Calabria), Raffaele Bassano (di Fornovo San Giovanni - Bergamo), Anna Nawroka (di Badolato - Catanzaro), AnnaMaria Alfé (di Napoli). Aurora Baiano (di Napoli), Marisa Fusco (di Benevento), Rita Mantuano (Cosenza), Marcello La Neve (di Cerisano - Cosenza), Patrizia Zancan (di Venezia), Tania Micciché (di Favara - Agrigento), Valentina Vitale (Nova Siri - Matera).

 

Tutti gli artisti avranno occasione di interagire con i critici d’arte Pasquale Solano e Giovanni Cardone e le loro opere saranno oggetto di recensione. Di seguito alcuni dei loro magnifici lavori:

 

Un grande evento che prevede il patrocinio del Comune di Torre del Greco.

 

 

COS' E' QUESTA CORRENTE???? ARTISTICA??? La “Poesipittura” è uno dei movimenti artistici più importanti consolidatosi negli ultimi tempi.

 

Segna una svolta decisiva nella storia della pittura.

 

Nata a Ceppaloni ( BN ) dalla poetessa Francesca Barone,ha interessato subito l’Italia Intera,arrivando a lambire Francia e Germania. Concorsi internazionali, convegni, professori di spessore e Critici d’Arte hanno dato spazio a questa nuova corrente.

 

La Poesipittura sta dilagando essa viene considerata l’arte del XXI° secolo,numerosi sono i gruppi in tutta la penisola,

 

Cos’è in realtà la poesipittura? «Poesipittura è scrivere nel colore fino a che esso assuma la trama dei suoni, diventare come un assoluto all'interno del quale non è possibile distinguere le varie espressioni artistiche perché il risultato è dato dalla totalità dell'opera.

 

Immaginate solo per un istante un dipinto di Pablo Picasso e una poesia di Alda Merini, avrebbe un valore inestimabile!».

 

Nella società odierna in cui le immagini si sovrappongono in messaggi pubblicitari che spesso non rappresentano la realtà, il vissuto, il quotidiano e le parole che diventano blaterare fine a se stesso, s’avverte imperante la necessità di dare il giusto senso agli uni e alle altre.

 

In questo contesto la Poesipittura si pone come capacità a saper cogliere il rapporto concreto tra coscienza, mondo e vissuto, a rappresentare le parole nella loro essenza, a percepirne musicalità e colori come note di uno spartito.

 

In parole semplici le immagini danno corpo alle parole e queste rendono mobilità alle immagini.

 

E’ come un gioco propiziatorio ad un incontro amoroso , il gioco del si e del no, del richiamo e del rimando, della seduzione e dell’incanto, è il voler mettere a nudo la parola, è il desiderio di prolungarla nel tempo per rivestirla di luce e di colori, una miscela esplosiva di armonia e vitalità. I

 

n questo contesto la parola, pregna di significato, assume la giusta valenza dell’immagine che, oltre al profondo senso simbolico, interiorizza l’essenza delle parole e smuove nell’immaginario collettivo le coscienze sopite.

 

La Poesipittura è ARTE, è il punto d’incontro del verbale con il convenzionale, è leggere la parola in chiave artistica e il dipinto in chiave filosofica al fine di trarne un’unica essenza dettata dai moti dell’anima, vibranti emozioni che il “ Poesipittore “ elargisce quale bene comune.

 

Quando visioniamo un’opera pittorica ,esprimiamo un giudizio più o meno critico.

 

Quante volte ci e’ capitato di commentare un dipinto ,proposto alla nostra attenzione da un Artista, con la nostre personali interpretazioni,che rendiamo graficamente valide.

 

Ebbene, Cari Amici, il nostro commento e’ una forma di valutazione poetica-letteraria ,a volte concepita anche intensamente ,che implica spesso le nostre attitudini ,in un coinvolgimento di fine percezione ,a livello umano.

 

Analizzando opere di varia natura e tecnica, ho assimilato nel corso degli anni,anche grazie all’esperienza,notevoli interrogativi concernenti la disciplina artistica,nei suoi molteplici aspetti di valutazione e mi sono domandato più volte: “Perché, per illustrare un dipinto o qualsiasi altro progetto inerente l’arte,necessita la presenza di un Critico, quando l’Autore più essere benissimo l’opinionista di sè stesso?

 

Chi meglio di Lui,e’ al corrente, delle sensazioni percepite durante l’esecuzione delle sue realizzazioni ed analizzare la bellezza di un’opera, incontestabilmente sua e propria Creatura?

 

Di fronte ad un’epoca in cui prevale l’elogio del “non capire” e dell’incertezza del giudizio vogliamo fare della nostra arte un motivo per non sfuggire dalla realtà ma per aprire un dialogo, seppur utopico con un divenire sempre più irreale.

 

La Nostra  produzione si deve leggere come una nuova scrittura, ed il nostro spazio visivo si identifica con l’occhio del pensiero e con le mani della creatività.

 

L’esperienza pittorica si fa così, sperimentazione alla ricerca non di soluzioni ma di interrogativi, quasi un modo di trasformare la materia priva di vitalità in un potenziale ed ideale medium per ritrovare le utopie generative.

 

La nostra ricerca si rivolge alla comprensione della modernità, dell’essere moderno per sentirsi “valore” in una quotidianità della dispersione e della disperazione.

È una risposta positiva alla cultura del disordine.

 

Il gesto quale traccia di sé e di nuove identità culturali.

 

Le nostre opere non si nascondono e non sono enigmatiche, ma rispondono al piacere intimo di poter pensare, attraverso la propria sensibilità ed esperienza una nuova costellazione, dove il senso della creatività non venga interrotto dalle vacue ostentazioni dell’apparire imposte dalle mode culturali del nostro tempo.

 

Scoprire se stessi senza condizionamenti, è il messaggio che vogliamo lanciare attraverso le nostre opere.

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl