PERSON(A)E - Opere di Fernando Palagano al GAMeC CentroArteModerna di Pisa

PERSON(A)E - Opere di Fernando Palagano al GAMeC CentroArteModerna di Pisa.

Persone N. Micieli, Ilario Luperini Artista, Massimiliano Sbrana Patrocinio, Fernando Palagano Si, Fernando Palagano Sede
Luoghi Pisa, Palagano, Marina di Pisa, provincia di Pisa, provincia di Foggia
Organizzazioni SIAE
Argomenti arte, diritto, artigianato artistico, pittura

03/giu/2012 13.52.17 GAMeC CentroArteModerna Pisa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


PERSON(A)E - Opere di Fernando Palagano
____________________________________________________________________________________________________

Dal 9 al 20  Giugno 2012

Inaugurazione Sabato 9 Giugno ore 18,30

a  cura di Massimiliano Sbrana

Patrocinio: Provincia di Pisa, Comune di Pisa

Promosso da: GAMeC CENTROARTEMODERNA di Pisa

Presentazione critica: Prof. Ilario Luperini

Artista presenti : Fernando Palagano

Sede : GAMeC CentroArteModerna di Pisa - Lungarno Mediceo, 26 Pisa - www.centroartemoderna.com - tel. 05054263
________________________________________________________________________________________________________

PERSON(A)E - Opere di Fernando Palagano

Si inaugurata Sabato 9  giugno 2012 alle ore 18,00 presso il GAMeC CentroArteModerna di Pisa ( Lungarno Mediceo,26 ), a cura di Massimiliano Sbrana, con il patrocinio di Provincia e Comune di Pisa e con l'introduzione critica del prof. Ilario Luperini,  la mostra personale "PERSON(A)E" del pittore Fernando Palagano.

Breve Biografia

Originario della provincia di Foggia, vive a Pisa dal 1961, dove ha conseguito la laurea in lettere. Si è occupato di problematiche relative alla visualità. Docente dal 1968 al 1981, è stato preside di ruolo dal 1982 al 2005 presso scuole statali di Pisa e Provincia. Ha pubblicato vari lavori di argomento pedagogico ed ha ricoperto numerosi incarichi a livello provinciale.
Ha collaborato presso la Cattedra di Storia e Critica del cinema dell’Istituto di Storia dell’Arte dell’Università agli Studi di Pisa. E’ stato membro della Segreteria Organizzativa e del Comitato Scientifico della Biennale del Cinema dei Ragazzi di Pisa. Ha praticato la pittura e la modellazione dell’argilla fin dalla prima giovinezza, ma, salvo rare eccezioni, ha avviato l’attività espositiva solo di recente partecipando a numerose rassegne e mostre collettive.


Ha scritto N. Micieli: ... Non avendo appeso il cappello del lavoro sostanziale alla pittura, egli ha potuto mantenersi estraneo al sistema dell’arte, e alle relative prescrizioni più vincolanti e limitative. Incluso il problema, per altri dirimente, di darsi uno stile personale, e di mantenerlo apprezzabilmente stabile. Intendo quel tratto di identità formale o figurale, di sigla grafica o di intonazione espressiva, ma anche di temi e soggetti, che ci fa riconoscere alla prima l’artista. Ma che finisce con l’inibirne la ricerca, quando sia perseguito soprattutto per ragioni di marketing. Ed è un gran nume, il marketing, per il quale molti artisti oggi stentano a concedersi scarti e divagazioni sperimentali. E non è raro che finiscano con l’arenarsi nella cifra espressiva. ... Di sicuro non gli corrisponde lo stereotipo del pittore velleitario quanto rilassato e disarmato, del tutto estraneo a qualsivoglia implicazione e persino a una pur minima nozione della pertinenza e dell’impegno. Che sono condizioni ineludibili, quando si hanno obiettivi da raggiungere e occorre elaborare confacenti strategie operative, in ordine al linguaggio e ai contenuti poetici, ma anche in rapporto al più ampio contesto della ricerca. Darsi obiettivi, forzare i propri limiti, accettare le sfide nella assoluta libertà, a ciò non indotto se non dal personale bisogno di farlo, nel piacere e anche nel rovello che il misurarsi con la pittura comporta. È quel che Palagano ha fatto con autentica partecipazione e nella misura possibile al suo respiro, e non credo sia da considerarsi una concessione o una compiacenza amicale riconoscergli esiti di tutto rispetto, anche sul piano della pura qualità pittorica. ... Lo si scopre dunque pittore aperto ai generi canonici, e con una particolare disposizione a giocarli in compresenza e correlazione, in ciò favorito dalla tendenza a concepire la composizione, sia in interno che in esterno, e tanto più negli esterni/interni, come cubo e comunque spazio scenico. Il perno visivo e semantico è la figura umana, soluzione di continuità nel discontinuo delle verificabili variazioni stilistiche. La presenza della figura, specialmente muliebre, quasi sempre inserita in un contesto naturale o antropico e comunque posta in relazione, nello spazio, con aspetti ambientali e oggetti significativi, offre spunti narrativi di discreta allusività, talora persino concatenazioni simboliche nelle quali si esprime, con modi sottili, una riflessione ora pungente ora la sua parte tenera e poetica, intorno alla vita e ai suoi nodi e snodi...



Altre informazioni disponibili al più presto sul sito: www.Centroartemoderna.com/programma.html

Per appuntamenti tel 050542630 o email:   mostre@centroartemoderna.com

La mostra proseguirà fino al 20 Giugno  2012.

(ingresso libero).

Orari: 10-12,30/16,00-19,00 (feriali); Domenica 10 Giugno  aperti 17,00-19,30 (festivi telefonare) ;  chiuso lunedì mattina.

Ufficio stampa:
Massimiliano Sbrana
mobile +39 3393961536
e-mail mostre@centroartemoderna.com

Si autorizza la pubblicare testi e immagini relativi alla mostra IN OGGETTO. Si dichiara che per le immagini e per i testi contenuti nel predetto comunicato non esistono  VINCOLI SIAE NE' VINCOLI DI ALCUN TIPO. -


___________________________________________________________________________________________

In ottemperanza alla Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196   "Codice in materia di protezione dei dati personali", art. 13 si dichiara che i dati raccolti, verranno trattati per il solo scopo di invio mail promozionali (altre info sono reperibili sul sito www.CentroArteModerna.com ). Secondo quanto previsto dal DLs, è possibile modificare o cancellare i dati in qualsiasi momento in modo del tutto gratuito e autonomo.
Una   non risposta, invece, varrà come consenso alla spedizione dei nostri inviti.
Se non hai richiesto questa email, ce ne scusiamo.

Per contattare il titolare della newsletter

<info@CentroArteModerna.com>

Questa newsletter ha un indirizzo fisico che puoi usare contro eventuali abusi

                             GAMeC CentroArteModerna
                                     Dal 1976 a Pisa
                        Lungarno Mediceo,26 - 56127 Pisa
                                   Tel/Fax +39 050542630
                           MobilePhone +39 3393961536

                                      OnLine Video
               < http://www.youtube/CentroArteModerna >

                                     OnLine Art Gallery
                 < http://www.CentroArteModerna.com >

                                      OnLine ART.Shop
             < http://www.CentroArteModerna.com/shop >

                Copyright 1976 - 2012 CentroArteModerna
___________________________________________________________________________________________

Before printing, think about ENVIRONMENTAL responsibility





blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl