Paolo Amico presso Piziarte

Paolo Amico presso Piziarte.

Persone Donatella Larziotti, Donatella Lanciotti, Patrizia Cucinella Testo, Manuela Cucinella Testo, Paolo Amico
Luoghi Tortoreto Lido
Argomenti arte, elettricità, strada

09/giu/2012 13.44.40 PiziArte Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

 

意大利piziarte画廊

 

 

Tortoreto Lido (TE)  dal  5 Giugno 2012    al   31 Agosto 2012

La Galleria PiziArte presenta

"Riflessioni"

Mostra personale  di Paolo Amico

a cura di Manuela e Patrizia Cucinella

Testo di Donatella Lanciotti

inaugurazione 5 giugno 2012 ore 19

La mostra sarà interamente visibile on line.

http://www.piziarte.net/paoloamico.htm

PiziArte a.c. 
Via Sardegna 3 - 64018 Tortoreto Lido

Tel:                 339/4935925

http://www.piziarte.net     info@piziarte.net

Dal martedì al sabato  ore 17 / 21 
Domeniche ,  Lunedì e mattinate in settimana previo appuntamento telefonico

Associata ANGAMC

===================================

Donatella Larziotti  nel testo che accompagna la mostra, scrive:

Nei lavori del giovane artista palermitano Paolo Amico non c’e' un itinerario da immaginare ,c’e' piuttosto da percepirne l’atmosfera, le sensazioni, le "Riflessioni" , lo stato d’animo dell’istante stesso che ci troviamo a percorrere, persi tra i nostri pensieri, quando veloci scivoliamo via sotto i lampioni, convinti che la vita ci stia seguendo, e invece la vita resta li' sotto, immobile, sotto la luce bianca, arancione o gialla: come l’immagine di una telecamera di sorveglianza che continua a focalizzare un unico punto della strada, anche se a pochi centimetri dal suo raggio di visuale si sta compiendo una rivoluzione.

Le sue immagini sono rassicuranti, perche' conosciute, perche' statiche. Sono calde. accoglienti. domestiche. Sono rassicuranti solo perche' uguali a se stesse. Uguali a come erano ieri. Uguali a come saranno domani. Strade dove il codice non cambia mai, e la linea bianca e i caldi colori delle vetrine illuminate significheranno sempre la stessa cosa. E quindi e' una immagine netta, ben definita, che ricordiamo, che si fissa nella nostra mente, riconoscibile ma non nitida. E’ un già visto del presente.

Sono istantanee urbane. Che non significa urbanistiche, perche' probabilmente neanche chi abita sopra ai luoghi da lui illustrati, con le sue penne a sfera, riuscirebbe a riconoscere in quei tagli fotografici la propria citta'. Nulla e' lasciato all’identificazione. I dettagli, se anche ci sono, non hanno un ruolo: sono talmente contestualizzati da essere solo parte dell'ambiente.

E il risultato e' straniante: le strade le piazze, nate dall’uomo, nate per l’uomo, sopravvivono anche senza l’uomo. E’ una realta' innegabile, che costringe l’individuo ad ammettere la propria caducita', la propria aleatorieta'. La strada, che e' solo un tratto di quotidiano, un luogo nel quale si congiungono i tempi ed i modi di specifiche esistenze, ponte tra case, uffici, scuole, improvvisamente da strumento diventa protagonista. Acquisisce una propria dignita' che bellamente sbeffeggia l’essere umano, che non si cura della sua personalita', dei suoi tempi, dei suoi ricordi.

================================================

Piziarte a.c.

Via Sardegna 3

64018  Tortoreto Lido (TE)

Associata ANGAMC

Tel: 339 / 4935925

info@piziarte.net

http://www.piziarte.net

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl