I collages materici di Monica Marioni in mostra a Spoleto Arte

20/giu/2012 10.02.16 Spoleto Arte Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La passionalità dei corpi di Monica Marioni riempie di energia le Mostre di Spoleto Arte, ideate e curate dal Professor Vittorio Sgarbi.

Dal 30 giugno sarà possibile ammirare le opere della giovane artista veneta presso Palazzo Racani Arroni.

Dall’intera produzione della Marioni traspare una forte dimestichezza e una disinvolta famigliarità con l’intero universo materico, che plasma e lavora, creando opere di particolare intensità. Dai suoi acrilici emerge una potente figuratività, giocata sulla proporzione, sulla simmetria e sulla misura. L’equilibrio cromatico e grafico lo eredita dalla passione per la matematica, coronata con una laurea in Scienze Statistiche.

L’Arte per Monica Marioni è, innanzitutto, rigore. E anche disciplina, che si esprime nell’ordine e nell’equilibrio, attraverso i quali lascia fluire il suo travolgente magma creativo. Come un demiurgo agisce sulla materia, la modella e la trasforma, rendendo la tela un medium espressivo di rara intensità.

La magnifica cornice storica del palazzo cinquecentesco Racani Arroni, ospiterà i collages antropici e l’energia creativa di Monica Marioni. Accanto alle sue tele saranno esposte le opere di Fausto Pirandello, di Gillo Dorfles e di Gaetano Pesce, oltre a quelle di altri grandi autori dell’arte contemporanea.

Le Mostre Spoleto Arte, aperte al pubblico, saranno inaugurate sabato 30 giugno 2012 alle ore 18.30 alla presenza del curatore, Vittorio Sgarbi e di eminenti personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo.

Un’occasione imperdibile per incontrare la vitalità dell’arte contemporanea, interpretata dalla tecnica e dall’originalità da Monica Marioni.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl