IL CRITICO LUCA BEATRICE OSPITE A SIENA PRESSO LA GALLERIA "PIAGGIA DELLA MORTE" IN DATA 13 LUGLIO ALLE ORE 18.30 RACCONTA LA SCOPERTA DELL'ARTISTA COME STAR

10/lug/2012 07.51.16 PromoterArte Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Venerdì 13 Luglio, alle ore 18.30, il Professor Luca Beatrice, sarà ospite a Siena, nella prestigiosa Galleria "Piaggia della Morte" in Via Monna Agnese 6, vicino alla pittoresca Piazza del Palio, con l'organizzazione di "Promoter Gallery Temporary Art Shop".

 

Beatrice, durante l'incontro, affiancato dall'amico manager Salvo Nugnes, descriverà l'interessante evoluzione, che ha coinvolto gli artisti contemporanei, trasformandoli in vere e proprie icone, protagoniste assolute dei mass medie e dello star system, sostituendo addirittura le, ormai decadute ed estinte, rockstar.

 

Da Dalì, dandy dispotico e bizzarro, a Warhol, che inventa il modo di produzione seriale, dallo sregolato Basquiat, alle originali performance di Koons e Hirst, fino a Cattelan, che ad ogni suo intervento, scatena feroci polemiche e spasmodica attenzione, da parte dell'opinione pubblica e dei media, il noto critico, racconterà questo rivoluzionario viaggio di scoperta, che ha, profondamente e radicalmente, mutato le precedenti tendenze, quasi stravolgendole, talvolta anche anticipandole. Costoro, eccentrici, dissoluti e mondani, hanno cambiato la percezione dell'artista, dal '900 in avanti, romantico e bohemien, isolato e insicuro. Il Professore li considera abili venditori di se stessi, divi moderni, che hanno intuito e sfruttato, al meglio, il potenziale della società dello spettacolo, per affermarsi ed accrescere la loro popolarità e hanno determinato una svolta epocale, grazie alla capacità e alla volontà di acquisire il ruolo di star.

 

Beatrice dichiara "Irriverenti e un po’ veggenti, questi protagonisti della scena dell'arte, hanno colto e alimentato lo spirito di un'era, in cui diventavano importanti l'atteggiamento, il modo di vestirsi e le occasioni mondane, a cui partecipare. Hanno deciso, consapevolmente, di gettarsi a capofitto, nel mondo dei mass media, in controtendenza, rispetto alla visione romantica, che li voleva come figure, pure e ispirate, incapaci di intrecciare rapporti sociali".

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl