L'ETIOPIA DELLE ANTICHE STRADE "ITALIANE"

11/lug/2012 16.50.25 STEFANO PENSOTTI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Viaggiare per luoghi lontani, lungo itineri non frequentati dal Turismo di massa,
visitando luoghi assolutamente veri ed in grado di regalare magnifiche visioni ed indimenticabili esperienze.
SE questa idea vi piace ed avete un minimo di adattamento e flessibilità per
sistemazioni alberghiere e programma questa notizia fa per voi.

L'ETIOPIA PER LE ANTICHE VIE
2000 km di pista tra le più belle montagne dell'altopiano
Viaggio Fotografico in Etiopia
DAL 06 al 20 Ottobre 2012
Con il fotografo Stefano PENSOTTI
www.stefanopensotti.com
spensotti@alice.it
Viaggio organizzato in collaborazione con
OFF-ROAD ETHIOPIA TOUR PLC Addis Ababa, Ethiopia
www.off-roadethiopiatour.com

Un viaggio nel cuore dell’altopiano Etiope, seguendo le vecchie piste sterrate che attraversano
le terre dei Wollo, dei Tigrè e degli Amara. Paesaggi incantati d’Etiopia,
tra gole e montagne che giungono sin oltre i 4600m, canyon e straordinari terrazzamenti,
tra ambe e chiese scavate nella roccia. Un viaggio in Etiopia, culla dell’uomo e di civiltà antiche,
mosaico di popoli e di culture che convivono in un delicato e fragile equilibrio
tra vallate ed immensi paesaggi che mozzano il fiato, visioni incantate che circondano
Lalibela, Makalle e Axum. Tra le decine di vulcani la cui intensa attività plasmò questi stupefacenti paesaggi.

Se poi siete appassionati di fotografia o se avete appena acquistato una nuova fotocamera
questo è il viaggio che non potete lasciarsi sfuggire.
Proposto ai fotografi esperti, ma anche per gli amanti della fotografia alle prime esperienze,
un viaggio in Etiopia per vivere un’avventura entusiasmante, fianco a fianco ad un fotografo che vi guiderà
alla realizzazione delle più belle immagini della vostra vita,
Una splendida vacanza ed un utile workshop fotografico con un fotografo che da Da 25 anni viaggia in Europa,
Africa e Asia per la produzione di servizi fotografici o accompagnando piccoli gruppi di viaggiatori.

L’Etiopia fa parte della nostra storia, anche se il veicolo per conoscerla è stato il colonialismo
con le sue luci, ombre e tragedie. Un Paese per molto tempo  inaccessibile e remoto,
ancora poco conosciuto ai giorni nostri, che ha conservato gelosamente nei millenni
i suoi tesori e la sua bellezza, una nazione che affonda le sue radici in un’arcaica
e affascinante mitologia. Paese di grandi distanze, segnato dalla diversità di ambienti e paesaggi.
Dai deserti della Dancalia alle distese di erba della zona di Gambela,
una natura feconda, tutta profumi e colori, una presenza umana con decine di etnie,
tutte di grande interesse etnografico. In Africa rimangono ben poche regioni che possano essere
definite davvero remote una di queste è il cuore dell’altopiano Etiope,
che si raggiunge solo con vecchie piste sterrate, per lo più costruite dal Genio Italiano
nel periodo dell’occupazione, e che ora sono dismesse ed utilizzate solo per il trasporto locale:
vetuste corriere affollate da una moltitudine di genti delle diverse etnie. Un mondo sperduto,
circondato da montagne, di cui si ha solo un’incerta cartografia.

Un viaggio “speciale” pensato e proposto come una spedizione fotografica nell'affascinante
Altopiano a Nord di Addis Ababa, il cuore pulsante della Civiltà Etiope.
Studiato da un fotografo per dei fotografi, con dei ritmi che rendano possibile
il proficuo lavoro fotografico dei partecipanti, programmando visite e spostamenti al
fine di utilizzare al meglio le prime ore della giornata e quelle che precedono il tramonto per fotografare,
o anche semplicemente per vedere, con la miglior luce possibile. Un’esperienza unica ed impagabile,
quella di confrontarsi sul campo con un professionista al “lavoro”,
scatterete nelle sue stesse condizioni operative e con dei soggetti fotografici “molto originali”,
chiamati ad operare in prima persona, più dei colleghi che degli allievi del vostro fotografo-accompagnatore.

Chi è il fotografo accompagnatore
Stefano Pensotti (www.stefanopensotti.com) nato nel 1959 a Casargo tra le montagne della Valsassina (LC)
fotografo da 30 anni con esperienza pluriennale di fotoreportage all’estero.
Suoi servizi sono stati pubblicati da numerose riviste italiane e straniere,
il suo lavoro è stato esposto in numerose mostre in tutta Italia.
Ha pubblicato 10 volumi fotografici, editi da diversi editori in Italia, Francia, Libia ed Inghilterra.
Ultima pubblicazione il volume Sale Nero; Fbe Edizioni 2008,
reportage fotografico dal Mali e dalla Dancalia Etiopica.
Sue opere sono conservate nelle collezioni della Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo,
della Fondazione Italiana per la Fotografia, dell’Archivio Fotografico Italiano di Castellana,
della Galleria Melesi di Lecco. E’ vincitore del Premio Chatwin 2007 per il reportage fotografico.
E’ rappresentato dalle agenzie fotografiche Marka di Milano e The Cover Story di Amsterdam.
Di lui anno scritto Luigi Erba, Denis Curti, Roberto Mutti, Lanfranco Colombo, Gianfranco Arciero.

Il programma completo del viaggio può essere scaricato dal sito Web
www.stefanopensotti.com/news/

Per informazioni contattare
Stefano PENSOTTI
mob 3388117138
spensotti@alice.it 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl