CAMERE 2: NUOVA MOSTRA AL SOUNDARTMUSEUM - COMUNICATO STAMPA + INVITO

Conte Verde 15

Allegati

06/mag/2006 12.21.21 SoundArtMuseum Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

CAMERE 2

 

RAM  radioartemobile / SoundArtMuseum

Roma - Via Conte Verde 15

 

Opere di:

 

CARLA ACCARDI

 

getulio alviani

musica algoritmica di pietro grossi

 

LAWRENCE WEINER

 

Inaugurazione: lunedì 8 maggio, ore 19

 

 fino al 15 luglio 2006 (orario di apertura: martedì-sabato ore 16.30 - 19.30)

 

  ore 17 :  La Forma del Suono - dibattito  (trasmesso in differita  su www.radioartemobile.it)

Carla Accardi - getulio alviani - Lorenzo Benedetti - Stefano Chiodi

 Riccardo Giagni - Benedikt Ledebur - Daniele Pieroni - Lawrence  Weiner

 

 

... Nella seconda edizione di CAMERE, è la geometria a guidare gli artisti al traguardo dell’opera…

Getulio Alviani fa geometria interrogando la luce, la vibrazione che essa produce nello spazio abitato da superfici particolarmente ricettive. E della luce sonda anche il suono attraverso la musica algoritmica di Pietro Grossi.

Carla Accardi cavalca le onde luminose che irrompono in una stanza dal suo inesauribile Mediterraneo e lascia che si posino, altere, nobili, sulla tela. Nel suo caso sono i colori a fare concerto, a dire la vita inimitabile di un individuo che sempre sa ribadire la bellezza delle forme libere e ribelli dell’immaginazione.

Le parole di Lawrence Weiner, impassibili, tenaci, impoetiche (ma anch’esse geometriche per eccellenza - come direbbe Valéry) nello spazio ... (Daniele Pieroni)

 

…In occasione dell’inaugurazione della mostra avrà   luogo un dibattito dal titolo La forma del suono, che vuole aprire il sonoro al visuale passando per lo spazio espositivo tradizionale quindi aprendo un dialogo con le altre opere che vivono gli spazi normalmente concepiti per l’arte. La forma del suono non è semplicemente il limite dello spazio espositivo che ospita le opere sonore, i limiti in cui le onde sonore si infrangono e delimitano lo spazio dandogli una forma sonora, ma è anche l’immaginaria traduzione immateriale ed invisibile di un’entità che normalmente si costruisce con una forma...La forma del suono vuole essere la normale condizione di continuità tra l’arte visuale e quella acustica. (Lorenzo Benedetti)

 

 

 

 

 

Via Conte Verde 15 - 00187 - Roma - +39-0644704249

  info@radioartemobile.it  www.radioartemobile.it   www.soundartmuseum.net

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl