OGGETTO: Mercoledì 24 maggio 2006 INAUGURAZIONE della mostra dell'artista Marco Fantoni

16/mag/2006 03.13.01 Associazione Culturale Ferrara Pro Art Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 COMUNICATO STAMPA

 

 

OGGETTO: Mercoledì 24 maggio 2006 INAUGURAZIONE della mostra dell’artista Marco Fantoni,  presso il Wine Bar “ la Borsa”, sezione enogastronomia del Ristorante Il Don Giovanni; Palazzo ex Borsa di Commercio tra Via Ercole d’Este e Via Largo Castello.

 

Mercoledì 24 maggio 2006 alle ore 18.00, l’Associazione Culturale Ferrara Pro Art presenterà l’esposizione dell’artista Marco Fantoni. Sarà offerto un piacevole aperitivo agli intervenuti.

Tale evento si va ad inserire nella iniziativa “Wine Art”, atta a promuovere l’espressione e la creatività di nuovi ed affermati talenti che si affacciano nell’esigente mondo dell’arte a Ferrara.

Proporsi al pubblico all’interno dell’affascinante cornice del Palazzo dell’ex Borsa di Commercio, rinomato salotto nel cuore della città estense, degustando i selezionati vini che propone la cantina del Wine Bar, consente agli artisti di avere a propria disposizione un palcoscenico particolare, diverso dalla galleria tradizionale.

L’esposizione si concluderà il 13 giugno  prossimo.

 

Sono nato a Firenze il 30 Marzo 1978. Vivo a Rufina, un paese a circa 30 Km dal capoluogo toscano. Dopo aver conseguito la maturità scientifica nel 1998 mi sono iscritto all' Università degli Studi di Firenze facoltà di Lettere e Filosofia. Attualmente sono laureando in Storia (indirizzo medievistico).

Da sempre sono attratto dalle arti visive ed architettoniche. Ho iniziato a dipingere nel 2000 senza aver mai frequentato corsi formativi specifici. La mia formazione è quindi totalmente autodidatta.

Inizialmente dipingevo usando esclusivamente colori ad olio sulla classica tela, con soggetti pittorici tendenti al figurativo, anche se rappresentati in chiave surreale o astratta.

Ultimamente il mio campo di interesse si concentra sull'informale prediligendo sempre la tela come supporto preferito. Saltuariamente faccio uso di tavole lignee. La mia tecnica attuale si concentra sull'uso di molteplici soluzioni per la realizzazione dell'opera. I colori ad olio sono diventati decisamente secondari.

Attualmente la mia tecnica di pittura si basa  quasi esclusivamente sull'utilizzo di  smalti (dati a pennello o a spruzzo), vernici acriliche e semplici pennarelli indelebili.

Da quando ho iniziato a dipingere ho preso parte a tre mostre: Prima Biennale Internazionale d'Arte Contemporanea di Ferrara (23  - 31 Marzo 2002); Mostra personale presso Enoteca del Chianti Rufina, Villa Poggioreale - Rufina (Ottobre-Novembre 2002); Premio Internazionale d'Arte SS325 a Vernio (PO) dal 16 al 3 Luglio 2005.

La valenza informale che utilizzo per la creazione delle mie opere è dettata semplicemente da una vera e propria frenesia senza limiti, pervasa di passionalità e desiderio estremo di giungere al più presto al compimento dell'opera.

Il soggetto  nasce dalla mescolanza dei colori direttamente sul supporto pittorico. Ogni opera è assolutamente improvvisata: da un idea iniziale posso deviare completamente mentre stendo i colori, arrivando a soluzioni finali del tutto inaspettate. Il raggiungimento di un obiettivo prefissato o la realizzazione di un idea non significano niente, tutto ciò non costituisce soddisfazione. Una tela può rimanere abbandonata anche per anni, oppure nascere nel giro di pochi minuti.

Stendo i colori, li aggredisco con potenti solventi quando sono ancora freschi e li lascio colare, oppure li distruggo quando già sono essiccati. Gli stradi de-pigmentati di colore possono essere una valido supporto per la stesura dei nuovi. Ogni mia tela non è mai levigata: decine e decine di strati, decine e decine di idee o moti istantanei sono seppelliti entro lo stesso supporto, tela o tavola che sia.

Da tutta questa tecnica rapsodica trovo la vera soddisfazione inserendo delle specifiche "chiavi di volta". Figure piatte o linee tirate a pennarello indelebile sono la conclusione e l'approccio iniziale verso quello che nella maggior parte della mia attuale produzione artistica è il una codice sorgente utilizzato nella creazione di pagine web.

Tel 338-8516202    www.marcofantoni.it

   Mail: m.fantoni@alice.it

 

 

Grazie per la cortese attenzione

Dott. Francesca Mariotti

Valentina Barotto

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl