CORPOACCADEMICO

06/lug/2006 12.26.00 presspg Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
riceviamo dall'Accademia di Belle Arti di Perugia
e volentieri diffondiamo
---------------------------------------
COMUNICATO STAMPA
domenica 9 luglio 2006 ore 10,00
“CORPOACCADEMICO” Azione artistica e aule aperte
Accademia di Belle Arti 'Pietro Vannucci'
Piazza
San Francesco al Prato PERUGIA

In occasione della riunione del Corpo Accademico per il rinnovo delle cariche istituzionali di domenica 9 luglio 2006 alle ore 10 l’Accademia di Belle Arti nella storica sede di San Francesco alPrato sarà APERTA a tutta la cittadinanza e sarà luogo dell’azione artistica “CORPOACCADEMICO”.

I docenti, gli studenti e il personale tutto dell’Accademia di Belle Arti ‘Pietro Vannucci’ di Perugia in tale occasione DENUNCIANO IL PROFONDO DISAGIO dell’attuale situazione in cui versa la secolare istituzione.

L’INCERTEZZA ECONOMICA, dovuta ad una mancata copertura finanziaria che non ha permesso una regolare approvazione dei bilanci da parte degli organi competenti, non consente sia una programmazione didattica adeguata al prestigio dell’istituzione sia la puntuale erogazione degli stipendi al personale dipendente e a contratto.

Il processo di STATALIZZAZIONE della parte didattica dell’accademia langue da molti anni e non vi sono segnali incoraggianti in tal senso che possano consentire l’auspicata soluzione.

La scadenza del CONSIGLIO ACCADEMICO della Fondazione e l’eventuale riconferma nella sua attuale composizione sembrano prefigurare una continuità gestionale che, vista la situazione attuale, non appare in grado di favorire un reale cambiamento di rotta.

La volontà recentemente espressa al Collegio dei Docenti dal prof. Bruno Ceccobelli di rassegnare le proprie dimissioni dalla carica di DIRETTORE crea ulteriore difficoltà per una programmazione didattica futura.

L’esigenza di dare una STRUTTURA DIDATTICA, TECNICA e AMMINISTRATIVA adeguata e funzionale che copra i posti vacanti è divenuta necessità non più rinviabile per problemi economici se si vuole garantire un’offerta didattica al pari di quella delle altre accademie italiane ed europee.

La cultura italiana ed umbra in particolare non possono permettere che l’attuale situazione di crisi dell’accademia interrompa una gloriosa STORIA che fin dal 1573 si rinnova nella QUALITÀ, più volte pubblicamente dimostrata, che i docenti e gli studenti, non solo italiani, quotidianamente ricercano, esprimono e difendono.

Si chiede pertanto SOLIDARIETÀ al mondo artistico e culturale e urgenti AZIONI da parte delle istituzioni ed organi competenti a livello locale e nazionale che indichino concretamente un superamento definitivo dell’attuale situazione non più sostenibile.

L’assemblea dell’Accademia di Belle Arti ‘Pietro Vannucci’ di Perugia.
Perugia, 3 luglio 2006
----------------------------------------------
Informativa ai sensi della Legge n°675 del 31/12/96.
In relazione al D.Lgs 196/2003 riguardante la ‘Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali’ La informiamo che questa mail circolare - inviata in CCN - non contiene pubblicità né promozione di tipo commerciale ed è stato inviato a scopo informativo a una mailing list i cui indirizzi sono stati reperiti navigando in rete, da e-mail o altre fonti che li hanno resi pubblici. Garantiamo che tali dati vengono solo da noi utilizzati con la massima riservatezza esclusivamente per l’invio gratuito di informazioni riguardanti Mostre ed Eventi Culturali. Questo messaggio non può essere considerato SPAM poiché include la possibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica.
Se ciò La disturba o questo invio è stato ricevuto doppio, ne chiediamo scusa. È sua facoltà richiedere la rettifica e la cancellazione degli stessi dati. Si prega di comunicarlo a presspg@libero.it con una lettera con RIMUOVI oppure DOPPIO e il proprio indirizzo e-mail nella casella "Soggetto" (Subject).
Se utilizzate più account, specificate l'indirizzo esatto da rimuovere.
To remove your name from future email communications, reply to this email with the subject: REMOVE.
In mancanza di una Sua esplicita comunicazione in merito riteniamo che Lei gradisca ricevere le nostre informazioni e ci sentiamo autorizzati a continuare gli invii. Grazie.


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl