mostra "Il caso pittorico Anna Racconto" - Bibliothé,Roma

28/nov/2006 12.20.00 desserne Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
BIBLIOTHE'
Contemporary Art Galery
Via Celsa 4/5
(Piazza del Gesù)
00186 Roma
 
 
C O M U N I C A T O       S T A M P A
con preghiera di pubblicazione/ divulgazione
 
 
 
 
 
Prosegue presso Bibliothé, nel cuore di Roma (Via Celsa 4), la stagione culturale con l’inaugurazione della mostra retrospettiva di pittura “Il caso pittorico Anna Racconto”, Sabato 9 Dicembre 2006 alle ore 18, dell’artista napoletana Anna Racconto, scomparsa nel 2002. Questa esposizione, fortemente voluta dai figli dell'artista desiderosi di rendere omaggio alla creatività materna, si articolerà intorno ad una decina di pitture figurative ad olio su tela, di formato medio e piccolo, realizzati tra gli anni 1960 e 1980.  
Durante la serata, alle ore 21, sarà presentato il CD musicale “Fino all'ultima goccia”, accompagnato da una video-proiezione interamente realizzati dal figlio, Alberto Crescitelli, in una libera interpretazione dei quadri della madre. Una copia del cd sarà distribuita in omaggio ai visitatori.
Anna Racconto nasce a Poggiomarino nel 1927 e dalla sua più tenera infanzia, incoraggiata dalla famiglia, Anna Racconto si dedicò con grande passione alla pittura e alla musica.
In un contesto storico difficile, per la crescente minaccia del nazismo in Germania ed una scarsa importanza data al ruolo della donna nella società, Anna Racconto trascorse la sua gioventù con molte difficoltà, trovando nella pittura una grande fonte ispiratrice. 
Subito dopo la Liberazione americana Anna Racconto, insieme alla famiglia, si trasferisce a Torre Annunziata  e partecipa, con successo, a molte mostre personali e a numerose rassegne collettive percorrendo tutto il territorio nazionale diventando una delle artiste donne napoletane più conosciute all’epoca. Hanno scritto di lei molti critici e giornalisti, tra i quali ricordiamo Carlo Barbieri, Nicolò D'Amico, Tony Bonavita, Vittorio Como, Gino Grassi, Angelo Trimarco e Mario Lepore.        
Alberto Crescitelli è nato e vive a Pompei. Dopo essersi diplomato in pianoforte con il concertista Antonio Di Donna, incontra il suo maestro Spirituale A.C. Bhaktivedanta Swami, e per molti anni si dedica allo studio della letteratura vedica. Tra gli anni '70 e '80 fonda un'associazione olistica e un laboratorio d'arte collaborando, nel frattempo, in varie occasioni, con i musicisti Claudio Rocchi, Paolo Tofani, Gianluigi Di Franco (musicoterapeuta), Joe Amoruso, Dario Franco. Negli anni '90 si dedica alla ricerca astrologica e psico-astrologica. Partecipa a numerosi congressi astrologici in Italia proponendo metodologie innovative ed interdisciplinari sulla questione. Ha pubblicato per le Edizioni Astroenergeutica il libro "Geometrie Astrali" (dalla Grande Croce alle Eclissi, una riflessione sugli eventi celesti più misteriosi), e l'anno seguente "Il terremoto nell'astrologia", che affronta la delicata questione della previsione degli eventi sismici. Attualmente sta compiendo ricerche sonore e musicali ("Music for astrologers") con lo scopo di trasporre in musica la dimensione cosmogonica dell'Uomo grazie all'aiuto di sintetizzatori ed altri strumenti elettronici avanzati. Ha pubblicato per le Edizioni Artemide, nel 2004, l'album "Astralspring".
La mostra sarà visibile fino al 22 dicembre 2006 tutti giorni tranne la domenica. Per informazioni chiamare il 06 6781427, o scrivere una mail a baghavatlibrary@yahoo.it.
 _______________________________________________________________________________
 
 

Découvrez une nouvelle façon d'obtenir des réponses à toutes vos questions ! Profitez des connaissances, des opinions et des expériences des internautes sur Yahoo! Questions/Réponses.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl