La 'Viareggio' di Sartori alla galleria Mercurio

La "Viareggio" di Sartori alla galleria Mercurio Dal 27 gennaio (inaugurazione: ore 17.30) al 24 febbraio 2007, presso la galleria Mercurio Arte Contemporanea in corso Garibaldi 116 a Viareggio, è allestita la mostra retrospettiva del pittore Federico Sartori (1865 - 1938) intitolata "Viareggio".

20/gen/2007 01.10.00 Mercurio Arte Contemporanea Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

Dal 27 gennaio (inaugurazione: ore 17.30) al 24 febbraio 2007, presso la galleria Mercurio Arte Contemporanea in corso Garibaldi 116 a Viareggio, è allestita la mostra retrospettiva del pittore Federico Sartori  (1865 – 1938) intitolata ‘Viareggio’. 
Milanese di nascita, dopo aver frequentato l’Accademia di Brera, Sartori si trasferì con la famiglia in Argentina. Fu il primo pittore del Museo di La Plata, città in cui visse fino al 1897. Passò quindi a Buenos Aires, dove divenne insegnante all’Accademia Nazionale di Belle Arti e partecipò a numerose esposizioni di rilevanza nazionale. Rientrato nel 1920 in Italia, visse soprattutto in Toscana e, in particolare, a Viareggio, proseguendo la sua attività artistica. Nel 1924 partecipò alla XIV Biennale di Venezia con un ciclo di dipinti in bianco e nero denominata ‘Quattro anni di guerra’. Negli anni successivi, prese parte a molte esposizioni di carattere nazionale sia in Toscana che in Lombardia. Fu amico di Viani, Pea, Chini e di altre personalità della cultura che nella Viareggio di allora davano vita a cenacoli di alto livello artistico. Di questo artista si può ancor oggi ammirare, a Viareggio, la lunetta soprastante la porta di ingresso dell’Istituto delle suore Dorotee, in via XX Settembre: è un dipinto datato e firmato da Sartori nel 1928.

Nella mostra alla galleria Mercurio Arte Contemporanea è esposta una serie di dipinti ad olio, oltre ad alcune tempere e pastelli, realizzati da Sartori negli anni ’20 e ’30, raffiguranti persone, luoghi e ambienti legati alla città di Viareggio, filtrati dalla sensibilità di un artista attento a tutte le novità che in quel periodo si andavano a delineare. Il linguaggio pittorico di Sartori unisce richiami di tipo simbolista, ad andamenti lineari e compositivi di sapore liberty, a spunti di carattere espressionista. E’ spesso presente, nelle sue opere, un vivace gusto bozzettistico nel cogliere particolari situazioni di vita quotidiana, attraverso un segno deciso e intenso. Tra i soggetti selezionati per l’esposizione, scene di pescatori, scorci delle pinete, strade ed edifici viareggini, feste carnevalesche: si tratta quindi di una mostra che vuol rendere omaggio a un artista di rilevanza non trascurabile, attraverso le cui opere poter riscoprire situazioni e atmosfere legate alla storia e al passato della città di Viareggio.
La mostra, patrocinata dalla Fondazione Carnevale e dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Viareggio, è   corredata di catalogo con introduzione di Antonella Serafini. E' aperta dal martedì al sabato, con orario 17 - 19.30. Web: www.mercurioviareggio.com. Info: 0584 426238.

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl