venerdì 19 dicembre: performance hBar di Alberto Novello e Paolo Pascolo

L'ispirazione ai principi fisici della fisica quantistica è alla base del lavoro di programmazione del computer che converte il suono del flauto in visuals in tempo reale.

18/dic/2014 12:57:54 DoubleRoom Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
venerdì 19 dicembre 2014, ore 18.30
DoubleRoom arti visive, via Canova 9, Trieste 

performance
hBar
Alberto Novello aka Jestern, audio/video processing
Paolo Pascolo, flauto

nell'ambito di HIPSTER HAPPINESS
doppia personale di Alberto Canevali e Gašper Kunšič 
a cura di Massimo Premuda 
parte di Artefatto Zoom, Poli di Aggregazione Giovanile, Comune di Trieste

Venerdì 19 dicembre alle ore 18.30, DoubleRoom arti visive di via Canova 9, in occasione del finissage della mostra “Hipster Happiness”, doppia personale di Alberto Canevali e Gašper Kunšič selezionati da Massimo Premuda nell'ambito di Artefatto Zoom organizzata dai Poli di Aggregazione Giovanile del Comune di Trieste, si terrà una suggestiva performance del duo hBar che fonde il suono acustico del flauto con le sonorità digitali del computer. L’ispirazione ai principi fisici della fisica quantistica è alla base del lavoro di programmazione del computer che converte il suono del flauto in visuals in tempo reale. Il duo hBar, nato nel 2011 dall'incontro di Alberto Novello aka Jestern all'audio/video processing e Paolo Pascolo al flauto, ha all’attivo l’omonimo disco uscito nel 2012 per l’etichetta Dobialabel e un tour in Europa, Stati Uniti, Russia e Korea del Sud, dove nell’ottobre 2014 ha partecipato al Seoul Computer Music Festival. Per maggiori info visita: www.dobialabel.com e http://jestern.bandcamp.com/

L'evento si inserisce nell'ambito della mostra “Hipster Happiness”,  doppia personale di Alberto Canevali e Gašper Kunšič curata da Massimo Premuda, che intende mettere in luce, attraverso un linguaggio fresco e leggero, i punti di vista e le aspettative dei giovani d'oggi, nutriti di pubblicità e social media. L'immaginario che ne emerge riflette il clima d'incertezza tipico dell'età, ma anche dei tempi di profonda crisi economica e di mancanza di prospettiva, andandosi a rifugiare in veri e propri paradisi artificiali mutuati da internet, social media, televisione, pubblicità, grande distribuzione e da tutti i brand che ci accompagnano alla ricerca della “vera felicità”.


DoubleRoom arti visive
via Canova 9, 34129 Trieste
lunedì > giovedì 17-19
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl