PIZIARTE: PAOLO BARATELLA

31/gen/2007 13.50.00 PiziArte Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.



Opere di Paolo Baratella presenti presso la Galleria Piziarte:   http://www.piziarte.net

1)"Senza Titolo",1979
Tecnica mista,decollage su cartone
cm. 90 x 60


2)"Dioniso e Arianna",1987
Matita su Carta
cm. 100 x 70


3)"Arianna e il Minotauro, 1995
Tecniche miste su tela
cm. 100 x 80


Su richiesta si trasmettono, via e-mail, immagini delle opere ed ulteriori
informazioni.

Piziarte a.c.
diretta da Manuela e Patrizia A. Cucinella
Via Sardegna 3
64018 Tortoreto Lido 

Per Info:



339/4935925 (potete anche lasciarci un messaggio. Vi Richiameremo)


info@piziarte.net  

http://www.piziarte.net  



PAOLO BARATELLA :Biografia e note essenziali.

Nato a Bologna nel 1935, inizia la sua attività espositiva nei primissimi
anni ‘60 a Milano, per proseguire in molte altre città italiane ed europee,
quali Bonn, Parigi, Berlino, Barcellona, Basilea, Helsinki, Bruxelles,
Mosca, oltre che a New York, San Francisco, Toronto e Montreal.
Negli anni ‘70 lavora in stretto contatto con Giangiacomo Spadari, Fernando
De Filippi e Umberto Mariani, formando un gruppo che, senza intenti di
convergenze formali, rappresenta una delle più interessanti esperienze
artistiche e culturali di quel tempo.
Nel 1973 espone al Palais des Beaux Arts di Bruxelles e nel 1974 al Musée
d’Art Moderne de la Ville de Paris mentre, nel 1976, gli viene assegnata dal
senato di Berlino la borsa del D.A.A.D. che darà luogo a una serie di mostre
in varie città tedesche.

Sviluppa la sua arte componendo vasti cicli pittorici ispirati al soggetto
contemporaneo; vengono così realizzate serie di opere riunite sotto titoli
significativi quali: Cronaca di un mal di testa (1968), Come se mi alzassi e
prendessi coscienza (1971), Vita morte e miracoli di Joe Ditale (1974),
Toccata e fuga da/per il potere (1977), Bach Hotel (1980), Il 1984 &
l‘officina ferrarese (1983), Oh specchio delle mie brame! (1985), Nel
fertile abisso del buco nero (1986), Orfeo/Euridice (1987), Zarathustra: il
viaggio di ritorno (1988), La parte mancante (1989/90), Fuga della scuola di
Atene (1992), Achille e la tartaruga (1999), Nemici (2000/2003).

Numerose sono le mostre in Italia, quali Salvare Venezia alla Biennale di
Venezia del 1972, Biennale di Milano del 1974 e 1994, Quadriennale di Roma
del 1986 e 1999 e Triennale di Milano del 1992.
Molte anche le personali dedicate alla sua opera, tra le quali si ricordano
le esposizioni alla Mudima di Milano e alle Gallerie Civiche di Arte Moderna
e Contemporanea di Ferrara nel 1995, a Palazzo Reale di Milano nel 1998,
all’area esposizione Zona Servizi Territoriali di Castelfranco Veneto, alla
Galleria Soave di Alessandria nel 2002 e a Palazzo Guasco di Alessandria nel
2003.

L’artista ha inoltre insegnato per 10 anni alla Accademia di Brera di
Milano.

Vive e lavora a Milano e Cuccaro Monferrato (AL).


Paolo Baratella (curriculum artistico)

 

Principali mostre personali e collettive:

1961
Biennale Internazionale di San Marino (II Premio).
1962
Panorama giovane pittura italiana, Milano (I Premio).
1963
Biennale d’arte sacra, Bologna (I Premio).
Premio San Fedele, Milano (Premio Comune di Milano).
1965
La domanda e l’offerta, Galleria del Grattacielo, Milano.
Prospettive 1, Roma, Ferrara, Reggio Emilia, Parma.
Chinese and Italian modern painters, Taipei, Taiwan.
1966
Salone internazionale dei giovani, Ex-Chiesa di San Samuele, Venezia.
1967
Salone internazionale dei giovani, P.A.C., Milano.
1968
Galleria Jacqueline Ranson, Parigi, (con Fernando De Filippi e Giangiacomo Spadai), Biennale Internationale de l’estampe, Musée d’Art Moderne, Parigi.
Salone Internazionale dei giovani: Manifestation de soutien au peuple vietnamien, Musée d’Art Moderne, Parigi.
1970
 
Kunst und Politik, Karlsruhe, Wuppertal, Francoforte, Basilea.
Aspects du racisme, Parigi.
1971
Studio Soldano, Milano (con Ferdando De Filippi e Giangiacomo Spadari).
XXVII Biennale Nazionale d’Arte Città di Milano, Palazzo della Permanente, Milano.
Immagini oggi in Italia, Lecco.
100 pittori per il socialismo, Parco Ruffini, Torino.
Uomo Spa, Varazze.
D’Après, Museo d’Arte Moderna, Lugano.
Proposte oggi, Cunardo.
1972
Giovane pittura in Italia, Genazzano.
Centro attività visive, Palazzo dei Diamanti, Ferrara.
Testimonianza per Pinelli, Siena.
XXXV Biennale di Venezia, Salvare Venezia.
1973
Mit Kamera, Pinsel und Sprìtzpistole, Kunsthalle, Recklinghausen.
1974
Biennale internazionale del Fiorino, Firenze.
Arte in Lombardia dal ’45 a oggi, Villa Reale, Monza.
XXVIII Biennale Nazionale d’Arte Città di Milano, Palazzo della Permanente, Milano.
Ars 1974, Museum Ateneum, Helsinki.
Italianische Realisten 1945-1974, Berlino.
1975
Fremdarbeiter Situationen, Galerie Poll, Berlino.
Dreifig Frieden, Haus am Lutzowplatz, Berlino.
1977
Mythologies quotidiennes, Musée d’Art Moderne, Parigi.
1978
Mostra incessante per il Cile, Rotonda della Besana, Milano.
Arte in Italia, Galleria d’Arte Moderna, Torino.
Storia e/o cronaca, Comune di Parma.
La spirale dei nuovi strumenti, Palazzo Strozzi, Firenze.
Partei Ergreifen, Stadtische Kunsthalle, Recklinghausen.

 

1981
Het verhaal, de illusie, de symbolen, ICC, Anversa (con Umberto Mariani e Tino Stefanoni).
Ricerche dell’Arte dal 1960 al 1980, Palazzo delle Esposizioni, Roma.
30 anni d’arte italiana, 1950-1980, Galleria d’arte contemporanea, Torino.
La struttura emergente e i linguaggi espropriati, Villa Manzoni, Lecco.
1983
La Pop Art e l’Italia, Pavia.
Le figure, Studio Marconi da Arflex, Milano.
1984
T-Show, Studio Marconi, Milano.
1985
Italia oggi, Centre artistique des Rencontres Internationales, Nizza.
Immagini in convergenza. Aspetti dell’arte visiva contemporanea, Giulianova Lido.
Allegorien-Realismusbegegnung, Galerie 70, Berlino.
1986
X Quadriennale d’arte, Roma.
Immagini e storia, Accademia delle Scienze, Mosca.
1987
Milano-Poesia, Milano.
La caverna elettronica, Civica Galleria d’Arte Contemporanea, Torre Pellice.
1988
Extra moenia, Comune di Capo d’Orlando.
Milano Punto uno, Studio Marconi, Milano.
Art 88, Los Angeles.
In Szene gesetz sechs Raume Kulturreferat, Kunstwerkstatt, Monaco.
Baratella/Ianni, Palazzo Municipale, Terme di Caramanico.
1989
Alla ricerca del tempo reale. Area Ansaldo, Milano.
Ca Ira. Pittura Contemporanea per la Rivoluzione francese, Milano, mostra itinerante.

 

1990
 
Um konkrete Utopien in Kunst und Gesellschaft, Kunsthalle, Dusseldorf e Museum fur Gestaltung, Zurigo.
I custodi dell’arte, Studio Bianca Pilat, Milano.
1991
 
 
 
 
 
 
 
Incontri ravvicinati nella città dei Cyborg, Caffè Portnoy, Milano (con Narciso Bonomi).
Calcio d’inizio, Palazzo delle Stelline, Milano.
Neoiconoduli, Spazio 92, Milano.
Vestiti d’artista, Il Baule, Milano.
Memoria, metafora, mito, Villa Ponti, Varese.
Frankfurt Kunstmesse, Francoforte (con Galleria Milenium, Milano).
Biennale Arte Fiera, Milano (con Galleria Borgogna, Milano).
La traccia d’oro, Galleria San Michele, Brescia.
1992
 
 
 
 
 
Arte Fiera, Bologna (con Galleria Milenium, Milano).
L’occhio, Il Baule, Milano.
Presenze d’Arte in Italia tra cose e natura, XVII Esposizione Internazionale Triennale, Milano.
Il bagaglio culturale, Studio d’Ars, Milano.
Il mare, Centro d’Arte Lo spazio, Molfetta.
Abitare il tempo, Verona.
Eclettica, Galleria Ars Nouveaux, Verona; Comune di Reggio Emilia, Comune di Maniaco (1993); Centro di arti Plastiche Friulano, Udine (1993).
Artefence: l’arte salva l’arte, Rotonda della Besana, Milano.
Originale multiplo, Caffè Lord Byron, Milano.
Pittura a Milano. 1945-1990. Palazzo della Permanente, Milano.
1993
 
 
6 maestri di Brera, Centro Arte Grigoletti, Pordenone.
Arte Fiera, Bologna (con Galleria Annunciata, Milano).
La città di Brera, Palazzo della Ragione, Milano.
Zeichnungen und so weiter, Galerie Eva Poll, Berlino.
Percorsi di memoria, Comune di Montedinove.
Artisti D.O.C., Galleria Bianca Pilat, Milano.
Misure uniche per una collezione, Galleria Il polittico, Roma.
1994
 
 
 
 
 
 
 
 
Arte Fiera, Bologna (con Galleria Annunciata, Milano).
XXII Biennale Nazionale d’Arte Città di Milano, Palazzo della Permanente, Milano.
Reale e immaginario, Santa Maria della Pietà, Cremona.
Scorrimenti della pittura, Studio, degli angioli, Milano.
Candide, La scuola New York, New York.
Dalla terra con affetto, Studio d’Ars, Milano.
VI Biennale d’Arte Sacra, Museo d’Arte Sacra Contemporanea San Gabriele, Teramo.
La collezione d’Arte Moderna di Marta Marzotto, Palazzo della Permanente, Milano.
Misure uniche per una collezione, Galleria Bianca Pilat e Università di Ancona.
1995
 
 
 
 
Omaggio a Falcone e Borsellino, Archiginnasio, Bologna.
Tutto è foglia, Orto Botanico, Università degli Studi di Padova.
Articolo undici, Ex Chiesa di San Pietro in Atrio, Como.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl